Italia, internet dilaga?

Secondo Between nei piccoli centri si trova il 30 per cento dell'utenza internet. Segno probabile di una nuova fase della diffusione dell'accesso, non più prerogativa delle grandi città

Roma - In Italia la rete non è esclusiva dei grandi centri urbani. Secondo l'ultimo rapporto WOW 6.2 di Between, il 30 per cento dei navigatori italiani si collega da centri urbani che hanno una popolazione inferiore ai 10mila abitanti.

Le rilevazioni di Between, dunque, sembrano indicare una "nuova fase" nella diffusione dell'accesso alla rete, con l'emergere di una proporzione interessante tra popolazione e numero di utenti nei centri urbani minori.

Between ha messo in relazione i dati provenienti dalle proprie rilevazioni (secondo cui sono 7 milioni gli italiani che navigano almeno una volta alla settimana), con i dati ISTAT sulla popolazione. Questa "fetta" di utenza corrisponde al 29 per cento della popolazione nei centri fino a 10mila abitanti, al 19 per cento nei centri tra i 10mila e i 100mila abitanti, al 13 per cento in quelli con più di 100mila abitanti e al 20 per cento nelle aree metropolitante (vale a dire Milano, Torino, Genova, Roma, Napoli).
TAG: italia