Webfonate open source con Lindows

Lindows ha messo a disposizione dei propri utenti PhoneGaim, software che permette di telefonare con il PC tramite GAIM, uno fra i più noti e diffusi client di messaggistica istantanea open source. Disponibile il codice

San Diego (USA) - Con l'intento di rendere il proprio sistema operativo Linux-based un ambiente desktop sempre più completo, Lindows ha di recente promosso lo sviluppo di alcuni programmi open source da integrare in LindowsOS. Tra questi vi è PhoneGaim, un software che combina le caratteristiche dei servizi di instant messaging (IM) con la tecnologia Voice over IP (VoIP).

Annunciato verso la fine della scorsa settimana, e già disponibile per il download sul sito dedicato, PhoneGaim si basa sullo stesso codice di Gaim, uno dei più popolari client di messaggistica istantanea (IM) open source. Alle caratteristiche di quest'ultimo, quali l'interoperabilità con i servizi di IM di AOL (AIM, ICQ), Microsoft (MSN) e Yahoo!, PhoneGaim aggiunge il supporto al Session Initiation Protocol (SIP), uno standard promosso dalla Internet Engineering Task Force (IETF) per la telefonia su Internet.

Attraverso il software di Lindows, gli utenti di Linux possono effettuare o ricevere le telefonate con il proprio PC da o verso numeri di telefono tradizionali o altri utenti di PhoneGaim e SIPphone: quest'ultimo è il servizio commerciale su cui si appoggia PhoneGaim per smistare le chiamate VoIP sulle reti telefoniche di tutto il mondo. Come tradizione, le chiamate fra PC e PC sono gratuite mentre quelle dirette a numeri di telefono tradizionali sono a pagamento: Lindows e SIPhone.com offrono 5 minuti di chiamate gratis al giorno con durata massima di 1 minuto (o 5 minuti per chi acquista il servizio o l'apposito ricevitore SIP da collegare alla porta audio del PC).
Non è la prima volta che Lindows integra le webfonate nel proprio sistema operativo: l'ultima versione di Linspire, la 4.5, integra già un client SIP che si appoggia sul servizio SIPphone.

Quando PhoneGaim viene attivato da un computer con Linspire, l'utente riceve un numero SIP personale (una sorta di numero di telefono virtuale): da quel momento l'utente potrà telefonare da un PC che sia collegato ad Internet e fornito di microfono e altoparlante. Se la persona chiamata non risponde, un messaggio voice-mail viene spedito al suo indirizzo e-mail. Il programma può anche essere utilizzato per organizzare conferenze audio fra più utenti.

Sebbene Lindows abbia rilasciato una versione binaria di PhoneGaim solo per il proprio sistema operativo, il codice sorgente del programma, coperto dalla licenza GPL, è a disposizione di tutti: questo fa sì che con poche modifiche possa essere compilato e fatto girare su altre versioni di Linux. È anche possibile che il progetto Gaim, sulla cui home page è visibile un piccolo banner di Lindows, faccia di PhoneGaim un'estensione ufficiale del proprio client e, eventualmente, si occupi del relativo porting per Windows.

PhoneGaim ha come suo più diretto avversario Skype, il noto software VoIP peer-to-peer ideato dai creatori di Kazaa e disponibile su Windows e, da poche settimane, anche su Linux. Sebbene entrambi i software siano gratuiti, Skype non è open source e non si basa sullo standard SIP: dalla sua parte, tuttavia, ha un'architettura proprietaria particolarmente efficiente e un buon supporto al NAT (Network Address Translation).

Il protocollo SIP verrà presto integrato anche in GnomeMeeting, uno fra i più completi programmi open source per la videoconferenza disponibili su Linux.
9 Commenti alla Notizia Webfonate open source con Lindows
Ordina