Tunnel carpale, una bufala anticomputer?

La più temuta delle patologie legate all'uso del computer potrebbe non aver nulla a che vedere con il computer stesso. L'insorgenza della sindrome del tunnel carpale sarebbe uguale tra chi usa il PC e chi non sa cos'è

Tunnel carpale, una bufala anticomputer?Web - La certezza ancora non si è raggiunta ma, secondo l'autorevole Mayo Clinic americana, la sindrome del tunnel carpale è una patologia che non ha una diretta relazione con l'uso del computer.

Fino ad oggi la sindrome che colpisce numerosi utenti di personal computer veniva attribuita proprio alle lunghe ore passate utilizzando mouse e tastiera. Si riteneva, infatti, che le posizioni poco naturali spesso richieste dalle "interfaccia hardware" contribuissero all'insorgenza di questo genere di patologia.

La novità è che l'incidenza della sindrome tra gli utenti di computer che passano molte ore al giorno usando il PC non è superiore all'incidenza della malattia che provoca dolori e spasmi a polsi e mani nel complesso della popolazione. Lo studio di Mayo Clinic avrebbe infatti evidenziato che il 10,5 per cento degli "heavy users" sviluppa la sindrome, il che equivale alla percentuale "tipicamente riscontrata" nella popolazione, indipendentemente dall'uso del computer.
"Ci saremmo aspettati - ha spiegato il neurologo J. Clarke Stevens della Mayo Clinic e autore dello studio che appare in queste ore su Neurology - di trovare una forte incidenza della sindrome del tunnel carpale tra gli utenti più attivi. Generalmente si ritiene che l'uso del computer la provochi".

La sindrome è causata dalla compressione del nervo medio nel polso. Una compressione dovuta ad una infiammazione generata nel tunnel carpale. Questo è un tessuto a forma di tubo che il nervo sfrutta per passare dall'avambraccio alla mano. L'insorgenza della malattia è stata attribuita in molti casi a ripetuti movimenti innaturali per quel nervo.

La convinzione che ci sia una diretta relazione tra questa patologia e l'uso del computer era talmente pacifica che negli Stati Uniti l'Istituto nazionale per la sicurezza sul lavoro l'ha da tempo accettata e introdotta nelle proprie procedure e accertamenti.

Stevens si dice comunque convinto della necessità di continuare ad utilizzare interfaccia ergonomiche: "Credo che continuino ad essere molto importanti, perché ci sono molte forme di dolori e problemi che possono emergere nell'uso del computer". E ha anche specificato che il campione di utenti utilizzato per lo studio, neanche 300 persone, va considerato per quello che è: "Quello che stiamo dicendo è che almeno negli addetti che abbiamo sottoposto ad esame, l'uso del computer non è sembrato incrementare il rischio di sindrome del tunnel carpale". Anche per questo Stevens sottolinea l'esigenza di nuovi e più ampi studi che chiariscano definitivamente il problema.
TAG: sicurezza
22 Commenti alla Notizia Tunnel carpale, una bufala anticomputer?
Ordina
  • Sono sicuro che l'aumento smisurato della mia circonferenza vita e' dovuto alle lunghe ore passate al pc.

    pc... usare con cautela.Triste
    non+autenticato
  • Premetto che non scherzo.
    Mi sono ammalato di tunnel carpale nel 1994 poichè utilizzavo il computer 11 ore al giorno da da molti anni. Mi sono operato ed ho risolto il problema al nervo. Non ho più intorpidimento alle dita.

    Ma i guai sono altri: la tendinite cronica ai polsi (conosciuta anche come SINDROME R.S.I.).
    Ho dolore cronico incurabile, consumo aspirine o cortisone da anni.
    Ho perciò perso nell'ordine: la salute, il lavoro, lo stipendio e la ragazza.

    Perciò vi dico che i problemi DIPENDONO sicuramente dal computer (o da tutti quei lavori ripetitivi). Certo: è necessaria una predisposizione anatomica, ma non mi sarei ammalato senza l'uso eccessivo della tastiera (in particolare attenzione a quelle made in Malesia).
    Ora utilizzo il computer con riconoscimento vocale. Vivo senza poter lavorare, con il dolore tutti i giorni,
    Vi invito a prevenire con opportune pause e diminuzione di permanenza alla tastiera.
    Se qualcuno avesse incontrato i miei stessi problemi me lo faccia sapere.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Axel
    > Ma i guai sono altri: la tendinite cronica
    > ai polsi (conosciuta anche come SINDROME
    > R.S.I.).
    Hai ragione, la stessa cosa capita a me, io pero' uso il pc due/tre ore al giorno (ma comunque da diversi anni!)

    Come ci possiamo difendere?
    Conosci qualche tastiera buona che dia una sicurezza in più, secondo me anche il mouse gioca un ruolo fondamentale!
    non+autenticato
  • Hai ragione, la stessa cosa capita a me, io pero' uso il pc due/tre ore al giorno (ma comunque da diversi anni!)

    Come ci possiamo difendere?
    Ti suggerisco il libro LE CORRETTE POSIZIONI DEL LAVORO di Maggie Black & Penny Grey

    Conosci qualche tastiera buona che dia una sicurezza in più, secondo me anche il mouse gioca un ruolo fondamentale!
    ci sono le tasiere a ventaglio, ma servono più x prevenire.Poi utilizza il riconoscimento vocele dove possibile (specie x scrivere) e 2 pennarelli x battere la tastiera. Il mouse è anch'esso dannoso: colpisce i tendini in punti diversi.

    Dal punto di vista teraupetico ho fatto scoperte interessanti sulla mia pelle (alla faccia dei medici inconcludenti e spremisoldi):
    un integratore di manganese orotato 5 mg. al dì max. x un mese riduce il dolore, anche se non risolve definitamente.

    Poi puoi provare con collagene nativo tipo II chiedi in farmacia c'è una marca diffusa.

    Importante tenere i piedi x terra, non sollevati, fare pause.
    In SINTESI:
    1.Non aspettarti di guarire
    2.importante l'ergonomia e la postura
    3.alla larga da certi medici ignoranti in materia
    4. non esagerare con gli antidolorifici
    non+autenticato


  • - Scritto da: Axel
    > Hai ragione, la stessa cosa capita a me, io
    > pero' uso il pc due/tre ore al giorno (ma
    > comunque da diversi anni!)
    >
    > Come ci possiamo difendere?
    > Ti suggerisco il libro LE CORRETTE POSIZIONI
    > DEL LAVORO di Maggie Black & Penny Grey
    >
    > Conosci qualche tastiera buona che dia una
    > sicurezza in più, secondo me anche il mouse
    > gioca un ruolo fondamentale!
    > ci sono le tasiere a ventaglio, ma servono
    > più x prevenire.Poi utilizza il
    > riconoscimento vocele dove possibile (specie
    > x scrivere) e 2 pennarelli x battere la
    > tastiera. Il mouse è anch'esso dannoso:
    > colpisce i tendini in punti diversi.
    >
    > Dal punto di vista teraupetico ho fatto
    > scoperte interessanti sulla mia pelle (alla
    > faccia dei medici inconcludenti e
    > spremisoldi):
    > un integratore di manganese orotato 5 mg. al
    > dì max. x un mese riduce il dolore, anche se
    > non risolve definitamente.
    >
    > Poi puoi provare con collagene nativo tipo
    > II chiedi in farmacia c'è una marca
    > diffusa.
    >
    > Importante tenere i piedi x terra, non
    > sollevati, fare pause.
    > In SINTESI:
    > 1.Non aspettarti di guarire
    > 2.importante l'ergonomia e la postura
    > 3.alla larga da certi medici ignoranti in
    > materia
    > 4. non esagerare con gli antidolorifici

    Il sugo è: se siete vekki, state sulla poltrona!!!
    non+autenticato
  • Il sugo è: se siete vekki, state sulla poltrona!!!

    Dovresti aver rispetto per le persone malate...
    Non preoKKuparti arriverà anche per te.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Axel
    > Premetto che non scherzo.
    > Mi sono ammalato di tunnel carpale nel 1994
    > poichè utilizzavo il computer 11 ore al
    > giorno da da molti anni. Mi sono operato ed
    > ho risolto il problema al nervo. Non ho più
    > intorpidimento alle dita.
    >
    > Ma i guai sono altri: la tendinite cronica
    > ai polsi (conosciuta anche come SINDROME
    > R.S.I.).
    > Ho dolore cronico incurabile, consumo
    > aspirine o cortisone da anni.
    > Ho perciò perso nell'ordine: la salute, il
    > lavoro, lo stipendio e la ragazza.
    >
    > Perciò vi dico che i problemi DIPENDONO
    > sicuramente dal computer (o da tutti quei
    > lavori ripetitivi). Certo: è necessaria una
    > predisposizione anatomica, ma non mi sarei
    > ammalato senza l'uso eccessivo della
    > tastiera (in particolare attenzione a quelle
    > made in Malesia).
    > Ora utilizzo il computer con riconoscimento
    > vocale. Vivo senza poter lavorare, con il
    > dolore tutti i giorni,
    > Vi invito a prevenire con opportune pause e
    > diminuzione di permanenza alla tastiera.
    > Se qualcuno avesse incontrato i miei stessi
    > problemi me lo faccia sapere.

    mi spaice per te ma la maggior parte di gente che conosco che ha il tunnel carpale non sua il computer, sono persone di età tra i 40 e i 50 anni che il pc lo vedono nelel vetrine, io uso la tastera 12 ore al giorno da nni e non ho problemi, sicuramente il pc può acuire una predisposizione ma non provoca la malattia
    non+autenticato
  • non oso immaginare quanto siano nocive le radiazioni dei monitor a chi ci sta appiccicato 8-10-15-20 ore al giorno...
    non+autenticato


  • - Scritto da: CaRpjGjaN
    > non oso immaginare quanto siano nocive le
    > radiazioni dei monitor a chi ci sta
    > appiccicato 8-10-15-20 ore al giorno...

    le radiazioni?? e kè se fà la fusione nucleare nel computer mo'...
    caso mai un pò di onde elettromagnetiche del monitor, ma non sono piu' del tuo asciugacapelli...
    io non uso l'asciugacapelli e stiamo pariOcchiolino
    ciriciao
    non+autenticato


  • - Scritto da: ereilavak
    >
    >
    > caso mai un pò di onde elettromagnetiche del
    > monitor, ma non sono piu' del tuo
    > asciugacapelli...

    Dunque, le "onde elettromagnetiche" sono radiazioni (che è un termine generico che indica tutti i tipi di energie che si trasferiscono anche nel vuoto): queste si suddividono in radiazioni ionizzanti come i raggi X, e gamma, la cui energia è sufficente per far saltare via uno o più elettroni dagli orbitali esterni degli atomi (ionizzazioni), e radiazioni non ionizzanti (luce, raggi UV ecc.) che non hanno energia sufficiente per provocare delle ionizzazioni.
    Detto questo, al momento attuale non è stato provato ancora alcun danno biologico da radiazioni non ionizzanti, anche se il dubbio che non possano fare bene resta, in assenza di prove di qualsiasi tipo.
    Chi scrive queste cose è un medico radiologo, che con le radiazioni ci lavora e ci vive.
    Ciao a tutti
    non+autenticato
  • Gurada che le onde elettromagnetiche sono anch'esse radiazioni...
    risparmiati sto umorismo sforzato così eviti di dire cazzate.

    - Scritto da: ereilavak
    >
    >
    > - Scritto da: CaRpjGjaN
    > > non oso immaginare quanto siano nocive le
    > > radiazioni dei monitor a chi ci sta
    > > appiccicato 8-10-15-20 ore al giorno...
    >
    > le radiazioni?? e kè se fà la fusione
    > nucleare nel computer mo'...
    > caso mai un pò di onde elettromagnetiche del
    > monitor, ma non sono piu' del tuo
    > asciugacapelli...
    > io non uso l'asciugacapelli e stiamo pariOcchiolino
    > ciriciao
    non+autenticato


  • - Scritto da: CaRpjGjaN
    > Gurada che le onde elettromagnetiche sono
    > anch'esse radiazioni...
    > risparmiati sto umorismo sforzato così eviti
    > di dire cazzate.
    >
    Scusa signor perfettino.
    ...però se tutti fossere come te...
               non staremmo qua
    non+autenticato
  • domani mi faccio installare una USB sulla nuca così lavoro con le mani in tasca ... PAURA !
    non+autenticato
  • sono stata operata recentemente alla mano destra per tunnel carpale ma poi ho scoperto che dovrò fare un altro intervento per la sindrome di De Quervain (credo si scriva così). In ogni caso non credo sia un problema dovuto solo all'uso del mouse - che per lavoro uso da anni - visto che dovrò essere operata anche alla mano sinistra. Ho sentito dire che la sindrome affligge anche sarte, pianisti e chiunque faccia un lavoro in cui è necessario l'impiego continuo delle prime tre dita della mano.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)