VIA regala uno zipper crittografico

VIA PadLock ZIP

Milano - Nell'ambito della PadLock Security Initiative, Via ha rilasciato sotto GNU General Public License (GPL) un software per la protezione dei dati personali.

L'utility VIA PadLock ZIP combina le capacità di compressione dei dati in formato ZIP con le tecnologie di crittografia AES del VIA PadLock Advanced Cryptography Engine (ACE), il motore crittografico integrato in alcuni dei più recenti modelli di processore VIA.

Il tool può essere utilizzata da solo o insieme a WinZip 9.0 e funziona con qualsiasi tipo di CPU x86: se si dispone di una CPU con il motore PadLock ACE si può però beneficiare di significativi incrementi di performance nelle operazioni di codifica e decodifica dei dati.

L¹utility VIA PadLock ZIP può essere scaricata gratuitamente da qui previa registrazione. È disponibile su richiesta anche il codice sorgente ed altro materiale relativo.
TAG: privacy
6 Commenti alla Notizia VIA regala uno zipper crittografico
Ordina
  • mi pare un po' strano ... winzip 9 ha già un livello di crittografia da non sottovalutare
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > mi pare un po' strano ... winzip 9 ha
    > già un livello di crittografia da non
    > sottovalutare

    questo sw ottimizza la crittografia utilzzando circuiteria VIA, immagino roba tipo generatori di numeri casuali e via dicendo.
  • > questo sw ottimizza la crittografia
    > utilzzando circuiteria VIA, immagino roba
    > tipo generatori di numeri casuali e via
    > dicendo.
    be, l'aes ha già prestazioni ottime così com'è, senza bisogno di un particolare supporto hardware (sui 40 MB sec su un athlon da 2GHz di clock, dipende dall'implementazione ma questi sono gli ordini di grandezza), se si usa per crittare file la sua velocità è molto maggiore della velocità di scrittura su disco.
    il problema potrebbe nascere se si vogliono crittare flussi di dati su una 10G o Gigabit ethernet... allora sì che ci vuole un bel macchinone o meglio accelerazione hw specifica, ma per questi scopi si usano di solito algoritmi più votati alla velocità come l'RC4 (o il VMPC, interessantissimo ma ancora sperimentale).
    per l'uso comune imho è meglio un programma open source e realmente portabile come 7-zip che supporta già la crittografia aes senza appoggiarsi a particolarità hardware.
    non+autenticato
  • > be, l'aes ha già prestazioni ottime
    > così com'è, senza bisogno di
    > un particolare supporto hardware (sui 40 MB
    > sec su un athlon da 2GHz di clock, dipende

    Non si discute la bonta' dell'AES, ma per chi utilizza processori VIA c'e' questo tools software che attiva le funzioni harware dei processori. In pratica la crittazione/decriptazione viene eseguita in hardware dal processore e non via software da WinZip. Prestazioni +100%, si dimezzano i tempi.

    > il problema potrebbe nascere se si vogliono
    > crittare flussi di dati su una 10G o Gigabit
    > ethernet... allora sì che ci vuole un
    > bel macchinone o meglio accelerazione hw
    > specifica, ma per questi scopi si usano di

    Con un processore P4 3.0Ghz si ottiene una velocita' ridicola in paragone al processore VIA 1.0Ghz.
    non+autenticato
  • > crittazione/decriptazione viene eseguita in
    > hardware dal processore e non via software
    > da WinZip. Prestazioni +100%, si dimezzano i
    > tempi.
    ...
    > Con un processore P4 3.0Ghz si ottiene una
    > velocita' ridicola in paragone al processore
    > VIA 1.0Ghz.
    dicevo che ha senso parlare di accelerazione se devi crittare certi flussi intensi di dati (ci sono macchinette che fanno solo l'aes in hw mooolto più velocemente), in ambito desktop (o workstation) che ti serve fare andare l'algoritmo, metti, a 80 MB/s invece che 40 quando poi devi scrivere il tutto su disco che ti appiattisce le prestazioni ben che vada alla metà o un quarto?
    Premesso questo, nel secondo caso è indubitabilmente meglio una implementazione software open, controllabile e portabile, piuttosto che qualcosa hw che punti sul dare maggiori prestazioni quando queste sono già 2-4 volte più veloci di quanto serve per l'uso personale (con scrittura su disco).
    non+autenticato