AppleInsider rischia la chiusura. Causa Adobe

La mamma di Photoshop se la prende per alcune informazioni confindenziali apparse sul sito dedicato al gossip sul mondo Mac. E sporge denuncia lamentando decine di milioni di dollari di danni

Web - Adobe, ultimamente molto attiva sul fronte della difesa della proprietà intellettuale, potrebbe riuscire a far chiudere AppleInsider, una delle fonti di "voci" intorno al mondo Mac più seguita e apprezzata dagli utenti Apple, sempre golosi delle novità riguardanti i sistemi della Mela.

Adobe se l'è presa a morte, al punto da sporgere una pericolosissima denuncia, per una preview della nuova versione di Photoshop, il software di punta dell'azienda. Una preview che, a sentire Adobe, era riservatissima. Secondo la celebre softwarehouse, AppleInsider, che appartiene al Mac News Network, non solo "si è appropriato di informazioni riservate e proprietarie" ma è anche colpevole di "incitamento" vista la continua richiesta che l'ezine dedicata farebbe alle aziende del mondo Mac per la fornitura in anteprima di dettagli e anticipazioni.

Va detto che, a quanto pare, Adobe non ha chiesto a AppleInsider, come accade tradizionalmente online, di rimuovere il materiale. Pare sia direttamente passata alla denuncia formale parlando di una enorme quantità di danni, che qualcuno quantifica in "decine di milioni di dollari". Cifre che, se emergessero al processo e venissero riconosciute, porterebbero quasi certamente alla chiusura di uno dei più interessanti siti e network dedicati al mondo Mac.
Al di là del merito della causa, comunque, va detto che Adobe, da sempre legata al mondo Apple e agli utenti della Mela, deve probabilmente moltissimo a siti come AppleInsider, in grado di informare i futuri acquirenti dei suoi prodotti su tutte le novità, di tenere alto il livello di attenzione e via dicendo. Su questo, e sulla possibilità che venga riconosciuto il diritto di AppleInsider di pubblicare materiali "di pubblico interesse", si giocherà la vicenda giudiziaria.
TAG: apple