Maxxi TIM conviene a chi telefona poco

Pubblichiamo l'analisi di un lettore secondo cui in alcune situazioni l'offerta TIM non sarebbe conveniente e potrebbe far lievitare la bolletta

Roma - Gentile redazione, mi premeva segnalarVi quanto segue in merito all'offerta dell'operatore TIM "MaxxiTim Sempre 400", che - a mio avviso - risulta una tariffa che potrebbe ingannare il cliente finale in maniera velata e molto sottile, giocando sui centesimi di euro.

Attualmente l'offerta in oggetto prevede il pagamento di 8 euro per la sottoscrizione di un bundle di minuti gratis che include:
- 100 min. di chiamate verso cellulari TIM
- 300 min. di chiamate verso rete fissa nazionale

Il dettaglio dell'offerta è reperibile a questo link. Una volta sottoscritta, l'offerta ha una validità di 30 giorni.
Tralasciando il fatto che l'offerta regala una suoneria per il telefonino che - si scopre poi - può essere scaricata solo chiamando il 4444 a pagamento (gratis = pagamento?), il nocciolo della questione sta sulla tariffazione una volta che si sono esauriti i minuti gratuiti.

Il cliente infatti si aspetta che, una volta esauriti i minuti gratuiti, la tariffazione avvenga secondo la consueta modalità e secondo il profilo tariffario sottoscritto. Nulla di tutto questo! Amara sorpresa che si scopre solo leggendo attentamente il dettaglio completo dell'offerta (e qui ci sarebbe un discorso sulla pubblicità fatta in TV dall'operatore per l'offerta).

Cito testualmente dal sito TIM: "Per il periodo di validità di Maxxi TIM Sempre, a tutto il traffico verso i telefonini TIM e i telefoni fissi eccedenti i minuti di bonus verrà applicata una tariffa di 25 centesimi di Euro (IVA Inclusa) al minuto con uno scatto alla risposta di 15 centesimi di Euro (IVA Inclusa). Tutte le altre chiamate seguiranno la tariffazione prevista dal tuo profilo base."

Quando si scopre questo, la domanda che immediatamente viene in mente e che io ho posto a diversi operatori del 119 è questa: "Ma se un utente ha un profilo tariffario tale per cui spende meno di 25 cent. verso i TIM e verso i fissi, quale tariffa verrà applicata nel periodo restante una volta finiti i minuti gratis?"

La più alta ovviamente, cioè sempre e solo 25 cent! La scelta corretta (non per l'operatore, che vedrebbe sfumare i guadagni) sarebbe invece applicare la tariffa consueta dell'utente anche in presenza di conflitto con la tariffa dell'offerta sottoscritta.

Prendiamo un caso concreto: un utente generico che ha un profilo LongTim (15,49 cent/sec. verso tutti i telefoni fissi e mobili) e magari ha sottoscritto una TimDuetto con un altro numero TIM (duetto abilita 5,58 cent/sec. verso un numero a scelta). Tralasciamo per semplicità gli scatti alla risposta (15 cent.), che incidono senz'altro sulla spesa, ma sono presenti in tutti i casi, con o senza offerta.

Ipotizziamo che questo utente generi 400 min. di traffico voce verso cellulari in un mese. Secondo il profilo tariffario LongTim, tale traffico costerebbe:

15,49 x 400 = 6196 cent. = 62 euro/mese

Per LongTim non c'è distinzione fra traffico mobile e fisso nella tariffazione.

Ancora, se si ripartisce mediamente il carico di minuti (200+200) fra telefonate normali e telefonate verso un cell. con offerta TimDuetto avremo:

15,49 x 200 = 3098 cent. = 31 euro/mese
5,58 x 200 = 1116 cent. = 11 euro/mese
TOTALE = 31 + 11 = 42 euro/mese

Qualora l'utente avesse la felice idea di sottoscrivere l'offerta MaxiTim Sempre 400, si troverebbe invece in questa situazione:
- paga subito 8 euro per l'attivazione dell'offerta;
- i primi 100 minuti verso cell. TIM sono gratis, quindi una volta esauriti, i restanti 300 rispetto ai 400 mensili ipotizzati, saranno tariffati dall'operatore;
- per tali 300 minuti si seguirà la nuova tariffa introdotta dall'offerta, quindi se sono diretti veso telefoni TIM (incluso fra questi anche l'eventuale numero scelto per TimDuetto), essi avranno il seguente costo:

25 x 300 = 7500 cent. = 75 euro/mese
TOTALE = 75 + 8 = 83 euro/mese

Ottimo (per TIM ovviamente), che guadagna quasi 40 euro in più rispetto a quanto avrebbe pagato normalmente il cliente ipotizzato (83 euro contro 42!!!)

In cambio il cliente cosa ottiene? Di parlare gratis per i primi 100 minuti verso telefonini TIM e successivamente guadagna un amento di 10 o addirittura di 20 centesimi sulla tariffa quando i minuti saranno esauriti!

In un certo senso si può dire che l'operatore anticipa dei minuti gratuiti e poi se li ripaga... ma con gli interessi!

Sperando in un vostro riscontro e nella pubblicazione di tale avviso, che in questo momento interesserà senz'altro tanti utenti TIM, porgo i miei cordiali saluti a tutto lo staff e mi complimento per il lavoro d'informazione svolto quotidianamente dalla vostra testata.

Lettera firmata
47 Commenti alla Notizia Maxxi TIM conviene a chi telefona poco
Ordina
  • Da quando in quà gira l' idea the Tim, o Telecom, o Tin che dir si voglia, sia un operatore onesto??
    Sono centinaia le volte che i suddetti sono stati pescati con le mani in pasta, come si dice, e beccati a fare azioni a dir poco truffaldine verso i propri clienti .... Non a caso molta gente ha imparato a leggere accuratamente fea le righe delle offerte di costoro ( e anche Wind non scherza, nel settore ....).
    Quindi la miglior difesa è tenere acceso il cervello, e non aderire alle loro proposte. E approfittare di quelle poche veramente convenienti .... come L'adsl senza abbonamento telefonico, che guarda caso però non pubblicizzano assolutamente, anzi cercano di negare esista .... ehehehehhe
    non+autenticato
  • Buongiorno a tutti.

    L'analisi dell'amico e' parzialmente vera. Mi spiego meglio: e' verissimo, e nei negozi seri che lavorano per TIM ti avvisano che se eccedi il pacchetto di minuti gratuiti ti viene applicata questa tariffa sino alla fine del mese (e quindi "uomo avvisato, mezzo salvato"), ma e' anche vero che la tariffa presa ad esempio per il confronto (LONG TIM) e' basata proprio su un meccanismo particolare di scatti (e' una tariffa a scatti e non a secondi) e, di conseguenza, tutti i calcoli proposti sono completamente sballati.

    Aggiungo inoltre che se un utente parla, come nell'esempio dell'amico, per 400 minuti verso TIM, la promozione presa in esame non e' quella corretta in quanto TIM assieme alla MAXXI TIM citata nell'esempio ne ha a listino diverse altre (fino a 1000 o 2000 minuti di conversazione/mese).

    Di conseguenza, a mio giudizio, e' corretto avvisare gli utenti piu' che altro del fatto che e' opportuno rendersi conto, prima dell'attivazione di qualunque promozione, delle proprie abitudini nell'uso del telefono per capire quale promozione attivare e "se" attivarla, ma non mi sembra cosi' tanto giusto sparare a zero su un operatore "per il solo gusto di farlo".

    In definitiva, il paragone fatto dal nostro amico non sta in piedi... e' come dire "ho acquistato una macchina a benzina che mi fa i 7 al litro ed adesso mi trovo male perche' faccio 10.000 km al mese". Se fai tanti chilometri e' meglio acquistare un diesel. Ergo, se fai 400 minuti acquisti la promozione adatta alla tua fascia di consumo.

    NB: Non lavoro per la TIM, ma stimo Punto Informatico e mi spiace leggere articoli di questo genere proprio su P.I.
    non+autenticato
  • Forse dimentichi che la pubblicità dice che parli gratis per x minuti.

    Un utonto ascolta, si collega e va sul sito TIM, e sottoscrive l'offerta senza nemmeno sapere cosa sta facendo.

    Dico un utonto, convinto che questo vale per il 65% di quelli che hanno sottoscritto l'opzione senza conoscere i suoi contro...

    Dovevano forse dargli un nome diverso:

    "Scommetti su quante chiamate farai in un mese"

    E non mAxxi TIM che la gente si aspetta che sia un'offerta e basta.

    E' un ascommesa ben celata che secondo me andrebbe pure sanzionata come gioco d'azzardo.

    Ave
    non+autenticato
  • Già, noi ce la prendiamo sempre con gli utonti ma è veramente il caso di smetterla.
    Stiamo sempre a dire: "se leggessero meglio il contratto, se facessero meglio i conti, se valutassero bene le loro esigenze".

    Ma non è così.

    Semplicemente le pubblicità non dovrebbero trarre in inganno, le promozioni dovrebbero essere chiare, non dovrebbero esistere decine e decine di tariffe da combinare con decine di promozioni.

    In definitiva le aziende "ci provano" e l'utente furbo teoricamente deve sempre muoversi in un clima di diffidenza attento a scoprire l'inghippo in una frase del tipo "con TIM parli gratis tutta l'estate".

    La pubblicità è l'anima del commercio ma quest'anima troppo spesso è già stata venduta al diavolo.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Già, noi ce la prendiamo sempre con
    > gli utonti ma è veramente il caso di
    > smetterla....

    Sono d'accordo, fossero solo le tariffe dei cellulari poi, ma tra banche assicurazioni e leggi dello stato uno invece di lavorare dovrebbe passare le giornate con un giurista e due avvocati a spedire raccomandate e fax...

  • scaricati dragostea scaricati antani come pia tapioca.
    prezzo 3 euro per 10 kilobyte di midi!

    Ma siete dei fessi?????

    Internet--->midi--->anvil studio (freeware)---->taglia e incolla e spedisci al cellulare

    lavoro complessivo 2 minuti

    Costo totale 0

    Bravi scaricatevi le polifoniche a 3 euro per un lavoro di uno o due minuti che pagate profumatamente

    3 euro al minuto x 60 minuti = pagate sta gente 180 euro l'ora

    azzo!

    Siete dei furboni....
    non+autenticato
  • se vi comprate "il manuale del perfetto venditore in dieci lezioni" o qualsiasi cosa simile, una delle prime lezioni è "creare il bisogno".
    A parte i conticini che giustamente dimostrano come mediamente l'operazione sarà comunque in attivo per il gestore, la cosa grave è che pare che in Italia ci sia ancora spazio per un incremento dei consumi, nonostante siamo un paese di ipercellularizzati.
    Tutta la faccenda mostra il fatto che, evidentemente, le società di tlc sono convinte chegli italiani, una volta abituati a usare il cell ancora di più, non perderanno il vizio, e per loro (le soc di tlc) sarà tutto ulteriore grasso colante.
    Io sinceramente sono assai perplesso da come funziona il mercato qui da noi, e ci sono cose che non mi riesco proprio a spiegare.
    Faccio un esempio, già che siamo sul discorso, col cellulare: c'è un tipo di sim, che io ho ma di cui non faccio il nome per non fare pubblicità, destinata alle aziende ed alla sola trasmissione dati; costo, 12-13 euri al mese, traffico gprs illimitato.
    se divido 12-13 euri per 300 lire di un sms medio fanno, malcontati, 300 lire per sms.
    Se invece divido gli 80 Kbyte che trasferisco per scaricare sul cell (con Opera per Symbian) la home page di punto-informatico per i 160 caratteri di un sms standard, fanno, sempre malcontati, 500 messaggi.
    Ora, se io mi limitassi a guardare la home di PI ogni giorno, per un mese, avrei generato traffico pari a 15000 sms di 160 caratteri, avendo speso 12-13 euri a fronte di di 4 milioni e mezzo che avrei speso se la stessa quantità di informazione la avessi trasmessa in forma di sms.
    Quindi, un byte trasmesso via sms mi costa 180 volte, ovvero il 18000% in più, che non via gprs.
    E questo nell'ipotesi riduttiva che io mi limiti a guardare l'home di PI una volta al giorno e a non fare null'altro.
    Questa cosa per me ha solo un nome bifronte: trust & pigrizia.
    C'è un'inerzia dei "controllori" che dovrebbero fare questi stessi conti e porsi delle domande, e soprattutto una marea di gente che ragiona sul "si ma tanto 300 lire in più o in meno non mi cambia niente".
    Io ho mandato un ultimo sms a tutti gli amici, che diceva: "se vedi un mio squillo, guarda l'email".
    Funziona, e sto risparmiando parecchio Sorride

    bacioni a tutti,

    Giors

  • - Scritto da: sroig
    > se vi comprate "il manuale del perfetto
    > venditore in dieci lezioni" o qualsiasi cosa
    > simile, una delle prime lezioni è
    > "creare il bisogno".

    Una volta le aziende pubblicizzavano prodotti che rispondevano a bisogni, oggi che li creano. Avete notato quante volte si vedono pubblicità a puntate in cui nella prima non compare mai né la marca neé il prodotto? è un modo di creare curiosità abbattere la diffidenza.


    > Quindi, un byte trasmesso via sms mi costa
    > 180 volte, ovvero il 18000% in più,
    > che non via gprs.

    Quando mandi un SMS non sfrutti il canale dei dati GSM, ma quello di servizio (gli sms arrivano anche mentre chiami, infatti), per questo potrebbero costare un po' di più rispetto ai dati GPRS... certo è che 180 volte è un po' troppoA bocca storta
    non+autenticato
  • il costo degli sms e' comunque spropositato.

    Qualcuno si e' fatto i conti di quanto costerebbe
    scaricarsi un CDROM con gli SMS...

    ad occhio dico:
    160 caratteri == 300 lire ==> quasi 2 lire a carattere

    650 milioni di caratteri ==> 1,2 miliardi di vecchie lire

    Non so se ho sbagliato qualche conto,
    OK che non e' l'uso comune ma 1,2 miliardi per l'equivalente
    di un cdrom mi sembra comunque "tantino".

    GIO CONDOR
    non+autenticato
  • ... sono d'accordo sul fatto che ora i servizi vengono realizzati per creare una nuova necessità e non per far fronte ad una già esistente...

    ...sono un po 'meno d'accordo sul ragionamento sulla quantificazione del costo di un CDROM inviato via SMS...è come dire: al bar il caffè costa 1600 lire, con un pacchetto faccio 15 moke da 3 tazzine = 45 caffè => al bar il pacchetto di caffè mi costa 72000 lire ...

    ...per quanto esagerato sia il costo dell'sms (costava 200 lire quando le telefonate costavano 3000 il minuto, adesso dovrebbe costarne 40) il ragionamento è un altro: l'sms ha in effetti un valore aggiunto indipendente dalla quantità di informazione trasmessa.
  • Prima di tutto grazie della segnalazione.
    Io sono uno dei tanti che si è accorto , purtroppo, dopo della fregatura.
    Come è possibile che pubblicizzano e vendono una PROMOZIONE a PERDERE ? come se uno si comprasse ai SALDI un prodotto ad un PREZZO MAGGIORATO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    E la bastadata che fa tim è che se chiamo il 4916 non ti dicono il credito residuo, ma devi chiamare prima il 119 e poi ti dicono che il servizio voce NON FUNZIONA (ma che gli frega...) e devi mandare un sms "SALDO VACANZE" al 4916. Io l'ho scoperto do 15 gg di tentativi a vuoto al 4916.
    Non è una bastardata ??????????
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > Prima di tutto grazie della segnalazione.
    > Io sono uno dei tanti che si è
    > accorto , purtroppo, dopo della fregatura.
    > Come è possibile che pubblicizzano e
    > vendono una PROMOZIONE a PERDERE ? come se
    > uno si comprasse ai SALDI un prodotto ad un
    > PREZZO MAGGIORATO
    > !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    perchè, prima dei saldi NESSUNO aumenta il prezzo per poi venderlo allo stesso (o iù) prezzo di prima e "guadagnarsi" una fetta di immagine
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 20 discussioni)