Skype guarda oltre le webfonate

Entro la fine dell'anno il noto programma di VoIP peer-to-peer ideato dai creatori di Kazaa abbraccerà servizi di telefonia Internet a pagamento che permetteranno di fare chiamate verso telefoni fissi e mobili

Lussemburgo - Dopo aver legato in modo stretto il concetto di peer-to-peer a quello di Voice over IP (VoIP), i creatori di Skype sono ora pronti a sfruttare il successo del proprio software gratuito per veicolare servizi di telefonia a pagamento.

Accanto alla possibilità di chiamare gratuitamente e senza limiti di tempo qualsiasi utente di Skype, anche in modalità conferenza, la prossima versione del programma, SkypeOut, consentirà di effettuare chiamate a numeri di telefono di rete fissa e mobile. Ciò sarà possibile grazie a nuovi accordi stipulati fra la società che sviluppa Skype, la lussemburghese Skype Technologies, e alcuni operatori di telefonia: le società paneuropee COLT e Teleglobe e le società statunitensi iBasis e Level 3.

"Queste aziende sono delle pioniere nel riconoscere che i confini della rete telefonica pubblica possono essere estesi con l'avvento della telefonia Internet e della proliferazione globale della larga banda", ha affermato Niklas Zennström, CEO e co-fondatore di Skype. "La nostra intenzione è ora quella di muoverci rapidamente e offrire la possibilità di fare chiamate verso le reti fisse e mobili da tutto il mondo".
Zennström ha fatto sapere che SkypeOut verrà rilasciato verso la fine dell'anno, lo stesso periodo in cui dovrebbe uscire un'altra versione del programma, detta "Plus", che permetterà di ricevere messaggi vocali e chiamate provenienti da un apparecchio telefonico tradizionale. Al momento non è chiaro se SkypeOut includerà anche queste funzionalità o, al contrario, permetterà di ricevere chiamate solo da altri utenti del software P2P.

Cone le nuove versioni del proprio programma gli autori di Skype, già co-sviluppatori di Kazaa, si preparano a dare battaglia ai numerosi servizi di VoIP già sul mercato, fra cui il veterano Net2Phone e il più giovane SIPhone, alla base del client VoIP open source rilasciato di recente da Linspire.

Il costo delle chiamate effettuabili con SkypeOut non è attualmente noto, ma in USA dovrebbe essere inferiore a 1,5 centesimi di dollaro per minuto.

Stando a quanto riportato da Zennström, Skype è stato fino ad oggi scaricato quasi 17 milioni di volte, ed avrebbe una base di 7 milioni i utenti in 170 paesi.
31 Commenti alla Notizia Skype guarda oltre le webfonate
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)