Seagate estende la garanzia a 5 anni

Con una mossa controcorrente il gigante degli hard disk ha deciso di fornire agli utenti una garanzia di 5 anni su tutti i suoi modelli di hard disk interni, da quelli enterprise a quelli consumer. Le rivali la seguiranno?

Scotts Valley (USA) - In netta controtendenza rispetto alle strategie adottate negli ultimi anni da un po' tutti i produttori di dischi fissi, Seagate ha deciso di estendere il periodo di validità della garanzia su tutti i suoi modelli di hard disk interni, inclusi quelli dedicati al mercato dei PC desktop e dei notebook.

Come quasi tutti i modelli dedicati al segmento enterprise, ora anche i drive mainstream e consumer di Seagate potranno beneficiare di una garanzia di 5 anni sui difetti di fabbrica.

Il produttore ha sottolineato come la stragrande maggioranza degli hard disk per PC e notebook in commercio sia coperta da una garanzia compresa fra 1 e 3 anni.
La nuova estensione di garanzia è già in vigore e verrà applicata, in modo retroattivo, a tutti gli hard disk interni consegnati ai distributori dopo il primo giugno 2004: questo significa che la stragrande maggioranza dei dischi di Seagate che si trovano attualmente sugli scaffali dei negozi e nei magazzini dei fornitori è già coperta dai 5 anni di garanzia.

Con questa mossa Seagate spera evidentemente di differenziare i suoi prodotti da quelli dei concorrenti più diretti, quali Maxtor e Western Digital, e renderli maggiormente appetibili agli OEM e agli utenti finali. Una strategia che, come si è detto, si pone in netta opposizione a quel trend che, negli anni più recenti, ha visto quasi tutti i produttori ridurre il periodo di validità delle garanzie per tagliare i costi e contrastare gli effetti della recessione economica.

Proprio di recente Seagate, con una campagna informativa, ha voluto sensibilizzare gli utenti sul fatto che una buona percentuale dei dischi resi in garanzia sono perfettamente funzionanti e, pertanto, non necessitano di riparazione o sostituzione: questa situazione, secondo il produttore, finisce per ripercuotersi negativamente sia sul prezzo degli hard disk che sul portafoglio degli utenti finali, i quali spesso devono sobbarcarsi le spese di spedizione dei resi e rallentare o sospendere il proprio lavoro.

Durante il trimestre fiscale appena conclusosi Seagate ha registrato una forte perdita derivante dalla riduzione delle vendite nei segmenti desktop e server, una situazione finanziaria condivisa anche da altri giganti del settore.
TAG: hw
40 Commenti alla Notizia Seagate estende la garanzia a 5 anni
Ordina
  • Ottima iniziativa, speriamo che sia seguita anche dalle altre case...

    Cmq gli hard disk vanno curati al massimo per fare in modo che rendano, con alcuni accorgimenti.. la ventolina che lo raffredda è molto utile; importante anche stare attenti a non urtare il case; evitare di spostare l'hdd o di usare i cassettini rimovibili..

    Se si lascia acceso il computer molto spesso può essere utile attivare la funzione di disattivazione automatica del disco rigido quando inutilizzato...

    Si possono infine attivare programmi di utility S.M.A.R.T. che avvertono di possibili malfunzionamenti del disco in teoria prima che questi si verifichino..

    Con i software di disaster recovery (che pochissimi utenti conoscono ed usano) si possono nella maggiorparte dei casi recuperare la quasi totalità dei dati..

    In ogni caso tutto questo spero sia destinato a finire presto con l'introduzione di nuove tecnologie per lo storing... è assolutamente necessario abbandonare sistemi meccanici.. diavolo siamo nel 2004 e siamo costretti ad affidarci a dischi che girano a 120/sec, scaldano, ingombrano, sono fragili e soprattutto sono terribilmente LENTI..

    ... si è parlato più e più volte di tecnologie non meccaniche per lo storing..... ma finora non si è ancora visto nulla di concreto...
    non+autenticato
  • > Con i software di disaster recovery (che
    > pochissimi utenti conoscono ed usano) si
    > possono nella maggiorparte dei casi
    > recuperare la quasi totalità dei
    > dati..

    Me ne dici un paio?
    non+autenticato
  • Funzionava aperto, con i dischi esposti all'aria senza perdere dati, dopo parecchi anni qualcosa ha fatto saltare una testina, pazienza riformattato andava alla grande anche con una testina in meno.A bocca aperta

    L'untimo HD da 60Gb mi ha lasciato in mutande perdendo tutti i dati, il bello e che formattandono a basso livello e' pronto a ripartire senza problemi ma il mio problema e' fino a quando dovro' fare di nuovo la stessa operazione.
    La cosa inoltre agisce subdolamente, ovvero solo quando accede ad alcuni files ti accorgi, non potendoli leggere che il disco "fa acqua" ma a quel punto chissa' quanti altri files risultano corrottiArrabbiato
    non+autenticato
  • altri tempi...

    io ho anora un "notebook"386x con 2bdiam 80b di harddisk che funziona alla grande!
    Lo tengo come una reliquia chiuso in una valigettaOcchiolino

    torno a dire: altri tempi

    ciao rik
    non+autenticato
  • Gli hd si rompono tutti entro 2,5-3 anni perche hanno dentro un timer che li fa morire cosi' ne compri uno nuovo.
    Ne sono pienamente convintoA bocca aperta
    non+autenticato
  • D'altronde, come si fa a verificare che cosa hanno messo dentro ai chip? Potrebbe benissimo esserci "qualcosa" che dopo un tot inizia a dare dei problemi, io non ne sono convinto ma sono comunque possibilistaTriste
    non+autenticato
  • ben venga l'estensione di garanzia...ma di fronte ad una perdita di dati o un crash di un disco di sistema la garanzia estesa è solo una magra consolazione.
    E se questi produttori di dischi Low Cost si dessero realmente da fare per produrre dischi all'altezza dei migliori SCSI e che non si guastino ai primi caldi o dopo pochi anni/mesi ?
    Non so voi ma il 90% dei guasti hardware su Server e PC su cui sono intervenuto riguardano in qualche modo l'Hard Disk (meccanica o elettronica).
    E' così difficile produrre dischi dalla buona affidabilità ?
    Penso che tutti saremmo disposti a pagare qualche decimo di cent in più al megabyte se fossimo ragionevolmente sicuri che quel Disco Rigido non ci abbandonerà da qui ai prossimi 10 anni.
    non+autenticato
  • Secondo me se hanno esteso la garanzia a 5 anni, e non ci vogliono rimettere dei soldi sostituendo centinaia di hard disk, hanno sicuramente migliorato la qualità dei loro prodotti... altrimenti si danno solo la zappa sui piedi....!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Secondo me se hanno esteso la garanzia a 5
    > anni, e non ci vogliono rimettere dei soldi
    > sostituendo centinaia di hard disk, hanno
    > sicuramente migliorato la qualità dei
    > loro prodotti... altrimenti si danno solo la
    > zappa sui piedi....!

    Permetti una piccola glossa pro-Seagate (e giuro che non lavoro per Seagate e non sono un rivenditore): io credo che Seagate abbia esteso la garanzia perché se lo può permettere, nel senso che gli HD di questa casa siano effettivamente più affidabili della media odierna. In questo senso non credo che un HD Seagate prodotto oggi sia più affidabile di uno di un anno fa, ma che la media qualitativa (parlo di affidabilità) sia sempre stata elevata.
    Almeno IMHO.
    Saluti
    Prospero
    non+autenticato
  • Sono stufo di HD che non durano più di 2-3 anni (vedi maxtor & co.).

    Finalmente una buona notizia nel campo degli hard disk, che ormai erano diventati usa-e-getta. Se solo pensiamo che una volta duravano più di 10 anni....
    E non venitemi a dire che sono più complessi, più delicati etc etc. Sappiamo bene che se volessero potrebbero costruire degli hard disk che durano 100 anni. Ma a chi conviene? Solo all'utente....

    Grazie Seagate!
    :)
    non+autenticato
  • Cosidera anche il rapporto prezzo/MB di un tempo e quello odierno.


    Ciao
  • - Scritto da: KrecKer
    > Cosidera anche il rapporto prezzo/MB di un
    > tempo e quello odierno.

    Uhm, ma qual'e' il punto ?
    Per farti un semplice esempio, magari 35 anni fa con l'equivalente di 15.000? ci compravi una fiat 500, adesso qualcosa di piu' performante E piu' affidabile...
    non+autenticato
  • > Uhm, ma qual'e' il punto ?
    > Per farti un semplice esempio, magari 35
    > anni fa con l'equivalente di 15.000? ci
    > compravi una fiat 500, adesso qualcosa di
    > piu' performante E piu' affidabile...

    Per quanto riguarda "più performante" ti do ragione (anche se sinceramente da 35 anni a questa parte la velocità degli hard disk è aumentata in modo molto minore rispetto alle prestazioni di tutti gli altri componenti hardware, tanto che oggi l'HD spesso rappresenta il collo di bottiglia dell'intero sistema.....).

    Per quanto riguarda "più affidabile", è vero solo nel breve periodo, dopo qualche anno i moderni HD li puoi buttare via.
    Ho ancora degli HD da 40 mega (che ho usato in maniera intensiva) che ancora vanno senza problemi e senza settori danneggiati. Roba di 15 anni e passa!!! Ora trovare un HD della nuova generazione che dura più di 5 anni è un'impresa.....Triste


    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: KrecKer
    > > Cosidera anche il rapporto prezzo/MB di
    > un
    > > tempo e quello odierno.
    >
    > Uhm, ma qual'e' il punto ?
    > Per farti un semplice esempio, magari 35
    > anni fa con l'equivalente di 15.000€ ci
    > compravi una fiat 500, adesso qualcosa di
    > piu' performante E piu' affidabile...

    Più performante sono d'accordo, più affidabile... la vecchia FIAT 500 di mio nonno va tuttoggi con tagliandi saltati a tutto spiano. La brava di un mio amico ha una marea di problemi ed è sempre in officina.

    Gli HD di un tempo erano praticamente identici a quelli che ci sono ora, ma quelli che ci sono ora costano niente in confronto (MOLTO meno della brava in rapporto alla 500).

    Comprati un buon HD SCSI, lo paghi il quintuplo se non più di uno IDE e stai tranquillo che 5 anni di funzionamento no stop te li garantisce!

    Il succo del discorso è che entro certi limiti chi più spende più ha!
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)