Nuove estensioni di dominio entro dicembre

L'ICANN si prepara a decidere quante nuove estensioni di dominio dovranno essere autorizzate, mentre continua la ricerca dei nomi delle nuove estensioni. I .com perderanno la leadership?

Washington (USA) -Si procede sulla via dei nuovi domini, quelli che dovranno affiancarsi ai "vetusti" .com, .net e .org. Lentamente ma, pare, con costanza. ICANN, l'organismo internazionale di supervisione, ha appena rilasciato un nuovo documento con il quale, dal primo agosto, conta di iniziare le "trattative" sulla nascita dei nuovi domini. Questa, se tutto andrÓ per il meglio, potrebbe avvenire giÓ entro il prossimo dicembre.

Rimangono aperte ancora numerose questioni, sulle quali tutti possono intervenire sul sito dell'ICANN, prima tra tutte quante debbano essere le nuove estensioni di dominio. Come si ricorderÓ, le grandi corporation osteggiano la nascita di molti nuovi domini per timore di dover spendere pi¨ di quanto giÓ non accada per proteggere i propri trademark.

Tra le proposte pi¨ autorevoli giunte finora c'Ŕ quella di Network Solutions, il principale registro di domini, che spera in due domini: .banc, per il mondo bancario, e .shop, per l'eCommerce. Al Congresso, invece, c'Ŕ chi parla di siti .sex e .adult per realizzare una sorta di "quartiere a luci rosse" della rete pensato per "tenere fuori" i minori.
Sul tappeto, comunque, anche tutti gli altri problemi tipici dei domini: quelli relativi al rapporto tra trademark e dominio, quelli legati ai domini "riservati" ad enti e organizzazioni e quelli relativi ai diritti di ottenimento dei domini stessi.
TAG: domini