BPM s'infila TIM nel WAP

Accordo tra TIM e la Banca Popolare di Milano per permettere transazioni finanziarie tramite cellulare. Un altro segno di vitalità del WAP nei servizi finanziari

Roma - We@mobileWAP è il nome del servizio di TIM che permette ai clienti della Banca Popolare di Milano di controllare e gestire il proprio conto corrente.

Aprire il proprio sportello bancario tramite WAP non è certo una novità: anche Yahoo, tra gli altri, aveva da tempo lanciato questo servizio. Ma l'accordo di TIM con uno dei principali istituti di credito italiani sembra segnalare l'emergere di un "fronte di resistenza del WAP" che proprio nei servizi finanziari potrebbe trovare una nuova giovinezza.

Con il servizio We@mobileWAP è possibile ottenere informazioni sul proprio conto corrente ed effettuare operazioni bancarie e borsistiche, anche sui mercati esteri. Per adesso, solo i clienti della Banca Popolare di Milano e di TIM potranno accedere a tali servizi, ma non è escluso che altri operatori e altre banche seguiranno quest'esempio.
TIM cerca di sfruttare a fondo le potenzialità dell'internet mobile, finora inespresse; l'internet banking è la strada giusta? I dati positivi, sul numero di utenti disposti a gestire il proprio conto online, potrebbero essere ingannevoli: l'internet banking, finora, ha soprattutto operato tramite computer, strumento ritenuto più sicuro da intercettazioni rispetto al WAP. Se questa tecnologia dovesse perdere anche il treno dell'internet banking, nulla la salverebbe forse da una morte prematura.
4 Commenti alla Notizia BPM s'infila TIM nel WAP
Ordina