Il CD usato costa meno, vende di più

L'esperienza di un negoziante di Cesena si scontra con le strategie di vendita delle majors, accusate di oligopolio

Web - Salve, ho uno shop di 35 mq. in una cittadina di 90.000 abitanti (Cesena) circondata da cinque IperMercati in 20 km che vendono o meglio, REGALANO CD a 20-25.000 lire come ARTICOLO CIVETTA nel contesto di Punti Vendita di 20-30.000 mq!

I portici del mio Centro Storico e le spiagge della vicinissima riviera pullulano di extra-comunitari con CD masterizzati a 12.000 lire! Noi negozianti NON abbiamo possibilità di reso merce sull'invenduto (tanto!) e paghiamo un CD 25-28.000 lire + IVA (20 %).

Questa è la vera vergogna! Si vendono CD vergini a 900 lire e si vuol far credere e convincere il pubblico che 40.000 lire su un pezzo di plastica di meno di 10 grammi sia più che giustificato?!

Ho da anni intrapreso l'attività (oramai prevalente) di compravendita e permuta di CD - Vinile e audiocassette usate (il prezzo massimo di un CD usato è 20mila lire, partendo da 2.500 lire). L'incasso ottenuto sabato scorso è stato di 850mila lire e nel venduto c'erano 2 soli CD nuovi.
Avrei potuto mai pagare i costi di esercizio (oltre 2 milioni di lire mensili) e il mio "eventuale" stipendio con soli DUE CD nuovi?

I veri pirati sono le cosiddette Major che in cinque si spartiscono e monopolizzano l'intero mercato mondiale della musica, decidendo a tavolino i prezzi e le strategie in puro regime di monopolio mascherato da libero mercato! Perlomeno e soprattutto in Italia.

Cordiali e malinconici saluti.

Gastone Santi
Titolare "Dixon Cd Home" sito in Cesena Via Cavalcavia n° 745 - CESENA
tel. 0547.6329.87
e-mail dixoncdhome@tin.it
28 Commenti alla Notizia Il CD usato costa meno, vende di più
Ordina
  • 'Ste Major sono avide (comprese quelle del software)!
    non+autenticato
  • Ovviamente non mi riferisco a quei CD che è meglio
    avere originali per collezione valore artistico etc,
    solo a roba tipo Festivalbar, Sanremo, dance mania...
    Non basta comprare il CD nuovo a prezzo "ridotto"
    all'ipermercato, copiarselo, e poi riportare l'originale
    al negozio di CD usati? Così si paga solo le 20.000
    che vale veramente...
    non+autenticato
  • Farvi sapere quanta passione, emozione, dedizione, amore una persona trova nella musica.
    Queste righe mi sono arrivate questa mattina dal mio uomo che è anche il negoziante di CD che con tanta fatica manda avanti il suo splendido negozio.
    Grazie Gas di essere così.
    Ciao Marta


    "E' u triste giorno quando Madre Terra perde uno dei suoi Figli Migliori
    .......E' MORTO John Lee Hooker. !

    Grazie John di essere ESISTITO. Ti sarò sempre grato di ciò che mi hai dato. Salutami Tutti lassù.

    Gas.
    << Blues Never Die >>

    non+autenticato
  • è ovvio se trovo lo stesso prodotto
    ad un prezzo minore...
    compro quello a prezzo minore
    ...

    non me frega niente se ci rimette qualche discografico o (mi spiace) molti negozianti
    ...

    l'unica risposta possibile per contrastare la piraterie è abbassare il prezzo.
    con le cassette VHS ci sono riusciti...
    ...con i cd-audio no!

    eppure i costi di produzione dovrebbereo essere minori.

    quindi smettiamola di dare la colpa ai consumatori!!!
    (mi riferisco alla retoriche campagne di sensibizzazione)
    sensibilizzazione a cosa? ... a spendere di +?
    non+autenticato
  • ...e forse molti non sanno che l'IVA sul CD è al 20 per cento!!! Aliquota massimo su un strumento veicolo di pensiero,emozioni,cultura,storia,radici e quant'altro.Perchè l'Editoria invece in questo Paese ha l'IVA al 2-4 per cento??!!!!!Forse che è più intelligente e culturalmente superiore tutto ciò che è carta stampata?!!! AMARA DEDUZIONE: Una rivista banale ed idiota,oppure una rivista pornografica con annessa videocassetta è IVATA al 2-4 per cento....un CD di Chopin,Robert Johnson,Miles Davis...IVA al 20 per cento!!!!!!! Che dire poi dell'escamotage operato dalle Case Discografiche e/o Editrici nel vendere CD in edicola con il misero fascicoletto ed eludere così il 16-18 per cento di IVA?!!!!
    ESEMPIO: Uscita la Colonna Sonora del film Il Postino dopo il Premio Oscar per la musica a £ 36.000 in negozio....DUE mesi dopo il CD era in edicola a £ 19.900 e vendita garantita per la casa di milioni di pezzi in centinaia di migliaia di edicole!!! Negoziante ladro (con i titoli rimasti invenduti)!!!....e IVA elusa per qualche miliardo alle casse dello stato!
    Così và il mondo signori.........La vita è come un temporale e prenderlo in quel posto è un lampo!

    Gastone Santi - Dixon Cd Home -
    non+autenticato
  • Il mio negoziante ogni giorno si lamenta:

    1. Vende le videocassette di WaltDisney a 29.000 -> prezzo dell'edicola o del supermercato: 12.900 -> Reazione:
    Ogni tanto quando c'è qualche festa in piazza o a porta portese apre la bancarella ed è costretto a venderle a 10.000 (meno del prezzo di acquisto)... Ricavo della giornata 300.000 Lire circa (dalle 6.00 alle 13.30).

    2. Quando va nelle piazze a porta portese solitamente si piazza a fianco il marocco con i cd masterizzati o la bancarella che li vende di contrabbando -> Reazione:
    Chiama la finanza che sequestra la merce: il marocco e lo zio della bancarella la domenica dopo sono sempre li (e anche nelle piazze).

    3. All'interno del negozio ci sono vari espositori con portachiavi e gadgets di ogni tipo -> la situazione classica è quando entra la gang dei ragazzini di 12/14 anni che si mettono tutti davanti all'espositore per 2/3 minuti, escono e non comprano niente -> Reazione: mi dice "voi scommette che se li pio uno per uno pe li piedi e li rigiro co la roba che casca ce riempio n'altro espositore?"

    Sta quasi per chiudere bottega (almeno quella è la sua e non in affitto)... a volte mi dice che vorrebbe mettersi a vendere CD masterizzati sottobanco, almeno per coprire le spese. Ma una volta mi ha detto che è stufo di stare a rincorrere le persone che non gli rispettano le consegne e lui di certo non si mette a farlo in negozio... (non succederebbe a lui la stessa cosa che succede al marocco e allo zio della bancarella).
    E' un mercato difficile il vostro che attraverserà un brutto momento anche in futuro: quando (soprattutto SE) i CD costeranno 10.000 originali sarà perchè scaricarsene uno da internet costerà almeno la metà (di qualità dell'originale).
    Il CD originale sta diventando un qualcosa per i fan che vogliono vedere le custodie originali nella mensola per bellezza. Forse la vera colpa non è delle case discografiche ma di un sistema di antipirateria che non esisterà mai...
    Se vuoi un consiglio prova ad esaminare un'attività di noleggio di DVD...





    - Scritto da: Gastone Santi
    > ...e forse molti non sanno che l'IVA sul CD
    > è al 20 per cento!!! Aliquota massimo su un
    > strumento veicolo di
    > pensiero,emozioni,cultura,storia,radici e
    > quant'altro.Perchè l'Editoria invece in
    > questo Paese ha l'IVA al 2-4 per
    > cento??!!!!!Forse che è più intelligente e
    > culturalmente superiore tutto ciò che è
    > carta stampata?!!! AMARA DEDUZIONE: Una
    > rivista banale ed idiota,oppure una rivista
    > pornografica con annessa videocassetta è
    > IVATA al 2-4 per cento....un CD di
    > Chopin,Robert Johnson,Miles Davis...IVA al
    > 20 per cento!!!!!!! Che dire poi
    > dell'escamotage operato dalle Case
    > Discografiche e/o Editrici nel vendere CD in
    > edicola con il misero fascicoletto ed
    > eludere così il 16-18 per cento di IVA?!!!!
    > ESEMPIO: Uscita la Colonna Sonora del film
    > Il Postino dopo il Premio Oscar per la
    > musica a £ 36.000 in negozio....DUE mesi
    > dopo il CD era in edicola a £ 19.900 e
    > vendita garantita per la casa di milioni di
    > pezzi in centinaia di migliaia di edicole!!!
    > Negoziante ladro (con i titoli rimasti
    > invenduti)!!!....e IVA elusa per qualche
    > miliardo alle casse dello stato!
    > Così và il mondo signori.........La vita è
    > come un temporale e prenderlo in quel posto
    > è un lampo!
    >
    > Gastone Santi - Dixon Cd Home -
    non+autenticato
  • Monopolio/oligopolio proprio come nella telefonia...

    Tante tariffe civetta e poi i prezzi in realta' sono sempre i soliti e non calano mai, anzi....

    Per non parlare del mercato software dove il monopolio mitrosoft con tutti i politici compiacenti detiene il 90% (se non di piu') del mercato del software e rivenditori di hardware o software houses concorrenti sono costrette a subire soprusi senza limiti...

    Sara' l'effetto della globalizzazione estremizzata o le Leggi dei nostri Stati che non funzionano oppure non vengono applicate a dovere?...

    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 16 discussioni)