Antropologia dell'uso del cellulare

Come vengono utilizzati i cellulari nel mondo? Uno studio antropologico rivela le sostanziali differenze

Web - L'uso intensivo del cellulare da parte di larghi strati della popolazione è un fenomeno che riguarda una parte consistente del mondo più ricco e, dunque, un numero importante di paesi. Anche per questo un gruppo di studio di Context Research ha analizzato l'uso del cellulare dal punto di vista antropologico.

Nove le città prese a campione dagli studiosi: Pechino, Hong Kong, Tokyo, Stoccolma, Parigi, Londra, New York, Los Angeles e San Francisco.

Gli elementi comuni ai servizi di telefonia mobile e al loro utilizzo nel mondo, secondo i ricercatori di Context, non sono pochi, e in particolare:
- gli operatori non offrono quello che gli utenti si aspettano. Negli USA, per esempio, gli utenti di connettività mobile si aspettavano qualcosa di simile all'accesso ad internet tradizionale ed erano delusi dagli schermi piccoli, dalla difficoltà di inserire i testi o dalla lentezza della connessione;
- la gente tende a ritenere i propri telefonini dei compagni e non degli strumenti. Strumento è considerato il personal computer, non il telefono mobile;
- nessuno insegna come usare questi device.
Sostanziali anche le diversità riscontrate nell'utenza:

- a Parigi gli utenti sono preoccupati più per l'aspetto del telefonino che per la tecnologia che ha alle spalle o per le sue funzionalità;
- a Stoccolma i device diventano dei "totem", cioè estensioni della personalità degli utenti;
- a Londra, i timidi utilizzano l'SMS e l'email per superare la propria timidezza e contattare altri individui;
- in Giappone, l'uso consente di superare le barriere sociali;
- negli Stati Uniti, si teme che la reperibilità 24 ore su 24, 7 giorni su 7, si traduca in un eccesso di "informazione".

Secondo gli antropologi, questi ed altri risultati della ricerca, che non si ferma qui visti i molti progetti in questo settore messi in piedi da Context, dovrebbero indicare la via a chi produce telefonini e a chi fornisce servizi di telefonia mobile. In particolare, dovrebbero indurre a verificare l'utilità della fornitura di un certo tipo di servizi a scapito di una maggiore semplicità o di altri elementi che interessano agli utenti. Perché, come ha affermato Sean Carton, uno degli autori dello studio, "la migliore tecnologia del mondo non ha senso se nessuno la utilizza".
2 Commenti alla Notizia Antropologia dell'uso del cellulare
Ordina

  • no no, attenzione! si tratta di una cosa positiva, che intendo dire!

    Ho notato che spesso quando una donna (media, non superintelligente, non stupida) è soddisfatta di uno strumento tecnologico (non DA uno strumento tecnologico ... he he) allora la maggior parte della popolazione lo trova utile.
    Questo perché di solito gli uomini per qualche strano motivo tendono (constatazione fatta da mie amiche , tutte di sesso femminile, NB) a stare dietro anche alle cose complicate della tecnologia (cose che NON DOVREBBERO ESSERLO! è un difetto!) ... mentre le donne mandano tutto a cagare o chiedono lumi e poi memorizzano sequenze da seguire.

    Chiedendosi però "ma perché non hanno fatto così?" ...
    quando questo "COSI'" si verifica... normalmente TUTTI ne hanno beneficio.

    Ovviamente c'è un notevole lavoro nel rendere semplice una procedura che ha dietro dei lavori complicati... ma la maggior parte delle persone vogliono POTER fare qualcosa di complicato... e non farlo. La maggior parte delle operazioni utili le richiedono semplici... e sono sempre le stesse.

    IMHO!
    non+autenticato
  • > constatazione fatta da mie amiche,
    > tutte di sesso femminile

    Perchè, tu hai pure delle amiche di sesso maschile??? ;-D
    Scusa, ma non ho resistito!!! Per il resto mi trovi abbastanza d'accordo, benchè nello studio citato nell'articolo non fosse inclusa l'Italia, dove il telefonino (e nota l'uso di telefonino al posto di cellulare) viene considerato come un amichetto e reso complice per utilizzi impropri, quali il fare scherzi, il chiamare l'amico al tavolo accanto perchè fa fico, al posto del citofono per chi non ha voglia di scendere dalla macchina, etc. etc. etc.
    Ah, questi italiani! ;-D
    non+autenticato