Sicurezza, il caldo agosto di Microsoft

L'evento indubbiamente più importante di questo mese, nel campo della sicurezza, è stato il rilascio del Service Pack 2 per Windows XP. Pubblicati anche i primi fix. Versione italiana a settembre

Roma - Confermando quanto annunciato lo scorso luglio, all'inizio di agosto Microsoft ha completato la lunga fase di test del Service Pack 2 (SP2) per Windows XP, considerato dallo stesso gigante del software l'aggiornamento di sicurezza più complesso ed importante nella storia di Windows.

Il pacchetto integrale dell'SP2, dedicato agli addetti ai lavori e agli amministratori di rete, è disponibile sul sito di Microsoft già dal 9 agosto, mentre la distribuzione dell'aggiornamento attraverso il Windows Update è cominciata la scorsa settimana. Per il momento il service pack è disponibile solo in lingua inglese, francese, tedesca e coreana: la localizzazione italiana dovrebbe arrivare nel corso di settembre.

Microsoft raccomanda agli utenti finali di installare l'SP2 avvalendosi della funzionalità Aggiornamenti automatici (AU) di Windows XP, la stessa che permette di scaricare solo le parti realmente necessarie e di gestire in modo intelligente la larghezza di banda a disposizione. Per gli utenti meno esperti, Microsoft raccomanda di verificare che la funzione AU sia propriamente attivata visitando il sito Proteggi il tuo PC.
La disponibilità dell'aggiornamento, almeno per quanto riguarda la versione inglese, è stata notificata agli utenti di Windows XP Home a partire dal 18 agosto e, dal giorno 25, verrà segnalata anche agli utenti dell'edizione Professional. Con questa strategia il colosso del software spera di diluire il traffico di rete ed evitare rallentamenti.

Tra alcune settimane gli utenti potranno ordinare l'SP2 anche su CD al solo prezzo delle spese di spedizione, mentre nei prossimi mesi Microsoft conta di integrare l'aggiornamento in tutte le copie OEM e retail di Windows XP.

Come molti avevano previsto, l'SP2 si è rivelato incompatibile con diverse applicazioni di terze parti, tra cui antivirus, firewall e programmi di rete. In un recente articolo della Knowledge Base (KB), Microsoft ha elencato una quarantina di prodotti che, dopo l'installazione del service pack, perdono alcune funzionalità o, nei casi più gravi, non si installano, non si avviano o generano errori irreversibili. Fra i software che bisticciano con l'SP2 vi sono il Norton Antivirus 2003, varie versioni di ZoneAlarm, WordPerfect Office 11, e i giochi Freedom Force e NBA Live 2000 di Electronics Arts.

Ci sono poi applicazioni e giochi che, per funzionare o comunicare in rete, necessitano che l'utente metta mano alle impostazioni del Windows Firewall, il software di sicurezza integrato nell'SP2, e apra manualmente una o più porte. Un primo elenco di questi software, e le istruzioni su come modificare la configurazione del firewall, è stato riportato da Microsoft in questo articolo della KB: tra i prodotti in lista vi sono anche alcuni software della stessa Microsoft, fra cui SQL Server 2000, Visual Studio.NET e Systems Management Server 2003.
TAG: microsoft
184 Commenti alla Notizia Sicurezza, il caldo agosto di Microsoft
Ordina
  • con tutti i programmi con cui da problemi, si compromette di meno la sicurezza a non installarlo (statisticamente.. provate a fare due conti sui software che avete..)

    assurdoooooooooooo

    linux sara' pure una rottura da aggiornare, ma almeno non ti rischia di esplodere il sistema ne quando lo aggiorni, ne se non lo aggiorni dato che le falle sono veramente minime, non come quelle di xp ce sono macroscopiche persino per chi il computer lo usa perche' deve..


    non+autenticato
  • le falle sono veramente
    > minime, non come quelle di xp ce sono
    > macroscopiche persino per chi il computer lo
    > usa perche' deve..

    le falle minime su linux?? stai skerzando spero.....
    http://secunia.com/product/1343/
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > le falle sono veramente
    > > minime, non come quelle di xp ce sono
    > > macroscopiche persino per chi il
    > computer lo
    > > usa perche' deve..
    >
    > le falle minime su linux?? stai skerzando
    > spero.....
    > secunia.com/product/1343 /

    Avrebbe dovuto dire
    "vengono corrette prontamente"
    non+autenticato
  • è questa :

    http://packetfour.com/?id=26_0_1_0_M

    se usate la sp2-ciofeca dovrete usare pure le patch per far funzionare i vostri programmi p2p... e tra qualche mese assisteremo al carosello M$ :

    "Hey : noi alla M$ abbiamo inventato il nuovo p2p" (quello a pagamento per ogni bit che arriva/esce) "... lasciate stare i soliti programmi come kazaa, overnet e edonkey, sono insicuri! usate il nostro" (... e pagate).

    Qui l'unica sicurezza è quella che alcune persone poco furbe ci credano davvero (e si facciano spennare come polli)...
    non+autenticato

  • Ho da poco acquistato dei PDA iPaq con Winzozz Pocket PC 2003 e anche qualcuno con PalmOS.
    Oltre che per imparare a programmarli ne ho tenuto qualcuno per uso personale.

    Uno dei motivi per cui acquisti un PDA e' che ti aiuti a ricordare le cose ovunque tu sia... Che ti aiuti ad organizzarti meglio la vita.

    Che succede quando un sistema operativo semplice, su una macchina semplice, e il cui scopo e' ricordarti le cose, viene prodotto da Micro$oft?

    Che non funziona na sega!!! Sorride

    Bello e' bello, sembra moderno, fluorescente, psichedelico, coloratissimo.
    Maaaaa...

    ...Dopo qualche minuto di uso intensivo di vari programmi tipo un flipper, un simulatore della rotazione terrestre come Pocket Hearth, lo stesso scadente IE per PPC...

    ...Per qualche arcano motivo lo splendido oggetto non si ricorda piu' di farti il "Dling Dlong" per l'imminente appuntamento con quel cliente o quel colloquio di lavoro.

    E' si dopo un po' di uso intensivo anche il Winzozz Pocket PC 2003 su una macchina moderna deve essere riavviato con un soft reset attraverso il tastino nascosto del PDA. Altrimenti molto software prodotto dalla stessa Micro$ozz smette di funzionare e si scorda di ricordarti gli impegni.

    E' inutile dire che PalmOS 5.2 pur essendo meno potente e moderno, non ha fatto mai cilecca!

    Ma si puo' andare avanti cosi'? Con un mondo dove ogni cosa in cui ci mette il naso quell'azienda non funziona una sega? Dove si predilige l'apparenza al buon funzionamento e i costi sono elevati nonostante questa qualita' cosi' scadente?

    Quand'e' che arrivera' il service pack per Winzozz Pocket PC?

    --
    Saluti.
    Mr. Mechano


  • - Scritto da: Mechano
    >
    > Ho da poco acquistato dei PDA iPaq con
    > Winzozz Pocket PC 2003 e anche qualcuno con
    > PalmOS.
    > Oltre che per imparare a programmarli ne ho
    > tenuto qualcuno per uso personale.
    >
    > Uno dei motivi per cui acquisti un PDA e'
    > che ti aiuti a ricordare le cose ovunque tu
    > sia... Che ti aiuti ad organizzarti meglio
    > la vita.
    >
    > Che succede quando un sistema operativo
    > semplice, su una macchina semplice, e il cui
    > scopo e' ricordarti le cose, viene prodotto
    > da Micro$oft?
    >
    > Che non funziona na sega!!!Sorride
    >
    > Bello e' bello, sembra moderno,
    > fluorescente, psichedelico, coloratissimo.
    > Maaaaa...
    >
    > ...Dopo qualche minuto di uso intensivo di
    > vari programmi tipo un flipper, un
    > simulatore della rotazione terrestre come
    > Pocket Hearth, lo stesso scadente IE per
    > PPC...
    >
    > ...Per qualche arcano motivo lo splendido
    > oggetto non si ricorda piu' di farti il
    > "Dling Dlong" per l'imminente appuntamento
    > con quel cliente o quel colloquio di lavoro.
    >
    > E' si dopo un po' di uso intensivo anche il
    > Winzozz Pocket PC 2003 su una macchina
    > moderna deve essere riavviato con un soft
    > reset attraverso il tastino nascosto del
    > PDA. Altrimenti molto software prodotto
    > dalla stessa Micro$ozz smette di funzionare
    > e si scorda di ricordarti gli impegni.
    >
    > E' inutile dire che PalmOS 5.2 pur essendo
    > meno potente e moderno, non ha fatto mai
    > cilecca!
    >
    > Ma si puo' andare avanti cosi'? Con un mondo
    > dove ogni cosa in cui ci mette il naso
    > quell'azienda non funziona una sega? Dove si
    > predilige l'apparenza al buon funzionamento
    > e i costi sono elevati nonostante questa
    > qualita' cosi' scadente?
    >
    > Quand'e' che arrivera' il service pack per
    > Winzozz Pocket PC?
    >
    > --
    > Saluti.
    > Mr. Mechano
    non si proccupi Mr.Meccanò, prima o poi anche Lei
    riuscirà a capire i principi dell'informatica, per il momento
    può sempre rivolgersi a qualche amico smanettone.
    non+autenticato

  • > non si proccupi Mr.Meccanò, prima o
    > poi anche Lei
    > riuscirà a capire i principi
    > dell'informatica, per il momento
    > può sempre rivolgersi a qualche amico
    > smanettone.

    si si microsoft uber alles e tutti gli altri fuffa, bravo bravo
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mechano
    >
    > Ho da poco acquistato dei PDA iPaq con
    > Winzozz Pocket PC 2003 e anche qualcuno con
    > PalmOS.
    > Oltre che per imparare a programmarli ne ho
    > tenuto qualcuno per uso personale.
    >
    > Uno dei motivi per cui acquisti un PDA e'
    > che ti aiuti a ricordare le cose ovunque tu
    > sia... Che ti aiuti ad organizzarti meglio
    > la vita.
    >
    > Che succede quando un sistema operativo
    > semplice, su una macchina semplice, e il cui
    > scopo e' ricordarti le cose, viene prodotto
    > da Micro$oft?
    >
    > Che non funziona na sega!!!Sorride
    >
    > Bello e' bello, sembra moderno,
    > fluorescente, psichedelico, coloratissimo.
    > Maaaaa...
    >
    > ...Dopo qualche minuto di uso intensivo di
    > vari programmi tipo un flipper, un
    > simulatore della rotazione terrestre come
    > Pocket Hearth, lo stesso scadente IE per
    > PPC...
    >
    > ...Per qualche arcano motivo lo splendido
    > oggetto non si ricorda piu' di farti il
    > "Dling Dlong" per l'imminente appuntamento
    > con quel cliente o quel colloquio di lavoro.
    >
    > E' si dopo un po' di uso intensivo anche il
    > Winzozz Pocket PC 2003 su una macchina
    > moderna deve essere riavviato con un soft
    > reset attraverso il tastino nascosto del
    > PDA. Altrimenti molto software prodotto
    > dalla stessa Micro$ozz smette di funzionare
    > e si scorda di ricordarti gli impegni.
    >
    > E' inutile dire che PalmOS 5.2 pur essendo
    > meno potente e moderno, non ha fatto mai
    > cilecca!
    >
    > Ma si puo' andare avanti cosi'? Con un mondo
    > dove ogni cosa in cui ci mette il naso
    > quell'azienda non funziona una sega? Dove si
    > predilige l'apparenza al buon funzionamento
    > e i costi sono elevati nonostante questa
    > qualita' cosi' scadente?
    >
    > Quand'e' che arrivera' il service pack per
    > Winzozz Pocket PC?
    >
    > --
    > Saluti.
    > Mr. Mechano
    >

    quoto tutto, ho un pocket pc e ho anche io parecchi problemi di inaffidabilità del SO....A bocca storta
  • M$ ha raggiunto uno scopo nobilissimo, mentre alcuni ricercatori si impegnano nello sviluppo della AI ( o IA se si vuole l'italiano) loro cercano di simulare il ciclo vitale umano sul PC.
    Ecco la spiegazione:

    un sistema M$ appena installato è giovane, scattante, pieno di energie; da qui l'analogia con il bambino.
    con il passare del tempo assume sempre più la figura dell'uomo adulto sposato, davanti al televisore, a ingrassare e bere birra (avete presente Homer?)
    Fino a morire nell'impossibilità di funzionare correttamente.\

    Complimenti M$!

    Felicemente disintossicato a opera del pinguino Fan Linux e recentemente affascinato dalla mela Fan Apple [attenzione la mela è in grado di distruggere in pochi minuti anni e anni di indottrinamento sul Software Libero]
  • "SANS afferma che, rispetto al 2003, il "tempo medio di sopravvivenza" su Internet dei PC Windows non patchati si è più che dimezzato, passando da 40 a 16 minuti."


    A parte il fatto che e' allucinante che un sistema operativo sia talmente bacato ed insicuro di default da arrivare a questo punto...

    Io pensavo una cosa diversa.

    Ma in M$ con le spese in marketing, studi di mercato, fattibilita' e costi per features, su come uccidere il pinguino e per il dominio del mondo...Sorride
    ...Non abbiano previsto una situazione del genere lasciando miriadi di porte aperte, testando da cani e sviluppando altrettanto malamente?

    Che non ci sia una perversione consapevole (o una perversa consapevolezza) atta al mantenimento di uno stato di necessita' continue per gli utenti e quindi alla fine una finalita' economica? Parlo di Longhorn.

    Ci ritroviamo in una situazione in cui Win98 finisce per essere il meno preso di mira dai virus writer, ma anche quello che sta per non essere piu' supportato.
    Con XP che e' tutto sommato un sistema operativo abbastanza funzionale per la maggior parte degli utenti hobbistici e casalinghi in tutto il mondo. Ma con una sfilza di problemi incredibile.

    Il ritardo nel rilascio di queste patch e la loro dubbia efficacia, oltre al disagio per chi deve applicarle, a cosa puo' essere dovuto?
    Incapacita' e/o mancanza di risorse di quest'azienda?
    Competenza e agguerrito disturbo e sfruttamento da parte di virus write e cracker?
    Attentamente calcolata e attuata dalla stessa M$ per interessi economici?

    Gli interessi economici e' indubbio che ci siano. Ma si puo' arrivare ad essere cosi' subdoli e meschini da attuarli in maniera cosi' mirata, studiata, premeditata?

    Non sembra anche a voi che si stia delineando un piano mirato a creare una sorta di necessita' indotte nell'utenza? Necessita' di sicurezza e stabilita' che viene tempestivaente promessa con Longhorn, come successe con Win3.11 e 95, con 98 ed NT, con NT e 2000, con 2000 e XP/2003...

    Alla fine non sembra anche a voi che bastera' una mezza promessa di sicurezza da parte di M$ per il suo futuro Longhorn per raggiungere in un solo colpo due obiettivi?

    Rifilare Palladium e assicurarsi un florido futuro di ulteriore monopolio, aggiornamenti a pagamento, incompatibilia' col mondo libero e opensource, ecc.
    Raccogliere una vagonata di $$$ con l'ennesimo sistema operativo super potente, aggiornato, rinnovato, facile, moderno, ecc. ecc. Solita fuffa sbandierata dal marketing di quell'azienda, che poi e' sempre lo stesso kernel con una nuova interfaccia e nuovi bug inseriti o lasciati ad arte...

    --
    Saluti.
    Mr. Mechano



    ==================================
    Modificato dall'autore il 23/08/2004 15.32.01
  • punto di vista estremamente pessimistico... ma in linea con la condotta della MS... sono d'accordo.

    a questo punto... che si fa? personalmente cerco di non utilizzare Windows, neppure al lavoro (ma non essendo il capo, devo spesso cedere...). certo, non tutti possono farlo; o non tutti hanno il tempo di farlo; o la voglia; i soldi. allora, ripeto, che si fa?

  • - Scritto da: Mechano
    > "SANS afferma che, rispetto al 2003, il
    > "tempo medio di sopravvivenza" su Internet
    > dei PC Windows non patchati si è
    > più che dimezzato, passando da 40 a
    > 16 minuti."
    >
    >
    > A parte il fatto che e' allucinante che un
    > sistema operativo sia talmente bacato ed
    > insicuro di default da arrivare a questo
    > punto...
    >
    > Io pensavo una cosa diversa.
    >
    > Ma in M$ con le spese in marketing, studi di
    > mercato, fattibilita' e costi per features,
    > su come uccidere il pinguino e per il
    > dominio del mondo...Sorride
    > ...Non abbiano previsto una situazione del
    > genere lasciando miriadi di porte aperte,
    > testando da cani e sviluppando altrettanto
    > malamente?
    >
    > Che non ci sia una perversione consapevole
    > (o una perversa consapevolezza) atta al
    > mantenimento di uno stato di necessita'
    > continue per gli utenti e quindi alla fine
    > una finalita' economica? Parlo di Longhorn.
    >
    > Ci ritroviamo in una situazione in cui Win98
    > finisce per essere il meno preso di mira dai
    > virus writer, ma anche quello che sta per
    > non essere piu' supportato.
    > Con XP che e' tutto sommato un sistema
    > operativo abbastanza funzionale per la
    > maggior parte degli utenti hobbistici e
    > casalinghi in tutto il mondo. Ma con una
    > sfilza di problemi incredibile.
    >
    > Il ritardo nel rilascio di queste patch e la
    > loro dubbia efficacia, oltre al disagio per
    > chi deve applicarle, a cosa puo' essere
    > dovuto?
    > Incapacita' e/o mancanza di risorse di
    > quest'azienda?
    > Competenza e agguerrito disturbo e
    > sfruttamento da parte di virus write e
    > cracker?
    > Attentamente calcolata e attuata dalla
    > stessa M$ per interessi economici?
    >
    > Gli interessi economici e' indubbio che ci
    > siano. Ma si puo' arrivare ad essere cosi'
    > subdoli e meschini da attuarli in maniera
    > cosi' mirata, studiata, premeditata?
    >
    > Non sembra anche a voi che si stia
    > delineando un piano mirato a creare una
    > sorta di necessita' indotte nell'utenza?
    > Necessita' di sicurezza e stabilita' che
    > viene tempestivaente promessa con Longhorn,
    > come successe con Win3.11 e 95, con 98 ed
    > NT, con NT e 2000, con 2000 e XP/2003...
    >
    > Alla fine non sembra anche a voi che
    > bastera' una mezza promessa di sicurezza da
    > parte di M$ per il suo futuro Longhorn per
    > raggiungere in un solo colpo due obiettivi?
    >
    > Rifilare Palladium e assicurarsi un florido
    > futuro di ulteriore monopolio, aggiornamenti
    > a pagamento, incompatibilia' col mondo
    > libero e opensource, ecc.
    > Raccogliere una vagonata di $$$ con
    > l'ennesimo sistema operativo super potente,
    > aggiornato, rinnovato, facile, moderno, ecc.
    > ecc. Solita fuffa sbandierata dal marketing
    > di quell'azienda, che poi e' sempre lo
    > stesso kernel con una nuova interfaccia e
    > nuovi bug inseriti o lasciati ad arte...
    >
    > --
    > Saluti.
    > Mr. Mechano
    Questa volta condivido il Suo pensiero Mr.Meccanò,
    il 96% degli utenti passerà a Longhorn.
    non+autenticato

  • > > Saluti.
    > > Mr. Mechano
    > Questa volta condivido il Suo pensiero
    > Mr.Meccanò,
    > il 96% degli utenti passerà a
    > Longhorn.

    E il mondo dell'informatica scenderà ancora più in basso di quanto ce l'ha già buttato la Microsoft in 20 anni di stronzate.

    La tristezza dell'informatica moderna raggiungerà nuovi confini...

    Grazie Microsoft.

    TAD

  • - Scritto da: TADsince1995
    >
    > > > Saluti.
    > > > Mr. Mechano
    > > Questa volta condivido il Suo pensiero
    > > Mr.Meccanò,
    > > il 96% degli utenti passerà a
    > > Longhorn.
    >
    > E il mondo dell'informatica scenderà
    > ancora più in basso di quanto ce l'ha
    > già buttato la Microsoft in 20 anni
    > di stronzate.
    >
    > La tristezza dell'informatica moderna
    > raggiungerà nuovi confini...
    >
    > Grazie Microsoft.

    E fu così che nacque Palladium
    non+autenticato

  • > E il mondo dell'informatica scenderà
    > ancora più in basso di quanto ce l'ha
    > già buttato la Microsoft in 20 anni
    > di stronzate.
    >
    > La tristezza dell'informatica moderna
    > raggiungerà nuovi confini...
    >
    > Grazie Microsoft.
    >
    > TAD
    Sangue blu?
    non+autenticato
  • > E il mondo dell'informatica scenderà
    > ancora più in basso di quanto ce l'ha
    > già buttato la Microsoft in 20 anni
    > di stronzate.
    >
    > La tristezza dell'informatica moderna
    > raggiungerà nuovi confini...
    >
    > Grazie Microsoft.
    >
    > TAD
    Suvvia non sia triste, vedrà che con la pratica otterrà
    notevoli miglioramenti in questo ostico campo.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Mechano
    >
    > Ci ritroviamo in una situazione in cui Win98
    > finisce per essere il meno preso di mira dai
    > virus writer, ma anche quello che sta per
    > non essere piu' supportato.
    > Con XP che e' tutto sommato un sistema
    > operativo abbastanza funzionale per la
    > maggior parte degli utenti hobbistici e
    > casalinghi in tutto il mondo. Ma con una
    > sfilza di problemi incredibile.

    CVD
    SO più diffuso = SO più colpito

    win98 sta perdendo utenti 18%
    XP incalza a 51%
    http://www.google.com/press/zeitgeist/jun04_pie.gi...
    >
    > Il ritardo nel rilascio di queste patch e la
    > loro dubbia efficacia, oltre al disagio per
    > chi deve applicarle, a cosa puo' essere
    > dovuto?
    > Incapacita' e/o mancanza di risorse di
    > quest'azienda?
    > Competenza e agguerrito disturbo e
    > sfruttamento da parte di virus write e
    > cracker?
    > Attentamente calcolata e attuata dalla
    > stessa M$ per interessi economici?
    >
    > Gli interessi economici e' indubbio che ci
    > siano. Ma si puo' arrivare ad essere cosi'
    > subdoli e meschini da attuarli in maniera
    > cosi' mirata, studiata, premeditata?
    >
    > Non sembra anche a voi che si stia
    > delineando un piano mirato a creare una
    > sorta di necessita' indotte nell'utenza?
    > Necessita' di sicurezza e stabilita' che
    > viene tempestivaente promessa con Longhorn,
    > come successe con Win3.11 e 95, con 98 ed
    > NT, con NT e 2000, con 2000 e XP/2003...
    >
    > Alla fine non sembra anche a voi che
    > bastera' una mezza promessa di sicurezza da
    > parte di M$ per il suo futuro Longhorn per
    > raggiungere in un solo colpo due obiettivi?
    >
    > Rifilare Palladium e assicurarsi un florido
    > futuro di ulteriore monopolio, aggiornamenti
    > a pagamento, incompatibilia' col mondo
    > libero e opensource, ecc.
    > Raccogliere una vagonata di $$$ con
    > l'ennesimo sistema operativo super potente,
    > aggiornato, rinnovato, facile, moderno, ecc.
    > ecc. Solita fuffa sbandierata dal marketing
    > di quell'azienda, che poi e' sempre lo
    > stesso kernel con una nuova interfaccia e
    > nuovi bug inseriti o lasciati ad arte...
    >
    > --
    > Saluti.
    > Mr. Mechano
    >
    >
    >
    > ==================================
    > Modificato dall'autore il 23/08/2004 15.32.01
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Mechano

    > > Ci ritroviamo in una situazione in cui Win98
    > > finisce per essere il meno preso di mira dai
    > > virus writer, ma anche quello che sia per
    > > non essere piu' supportato.

    > CVD
    > SO più diffuso = SO più colpito

    Le solite leggende metroolitane... Ce le raccontavano quando c'era l'Amiga (che non e' mai stato il piu' diffuso), ma era la fiera dei virus, mentre gli UNIX che gia' abbondavano ne erano immuni... Gli Unix sono sempre stati in rete eppure i virus solo rarissimamente sono riusciti a colpirli... Sara Magia ??? Un Caso ???
    non+autenticato
  • > Le solite leggende metroolitane... Ce le
    > raccontavano quando c'era l'Amiga (che non
    > e' mai stato il piu' diffuso), ma era la
    > fiera dei virus, mentre gli UNIX che gia'
    > abbondavano ne erano immuni... Gli Unix sono
    > sempre stati in rete eppure i virus solo
    > rarissimamente sono riusciti a colpirli...
    > Sara Magia ??? Un Caso ???

    non c'entra un tubo quello che stai dicendo

    il problema con Amiga è il medesimo che ha Windows oggi: il più diffuso tra persone non competenti di informatica
    non+autenticato

  • > Necessita' di sicurezza e stabilita' che
    > viene tempestivaente promessa con Longhorn,
    > come successe con Win3.11 e 95, con 98 ed
    > NT, con NT e 2000, con 2000 e XP/2003...

    la stabilità c'e', si qualche sistema non lo sara' ma credo che si possa dire che XP e' molto stabile, poi sicuramente la configurazione che da probvemi ci sara'.

    > Alla fine non sembra anche a voi che
    > bastera' una mezza promessa di sicurezza da
    > parte di M$ per il suo futuro Longhorn per
    > raggiungere in un solo colpo due obiettivi?

    se configurato bene XP e' piu' che sicuro (firewall e antivirus inclusi da inserire e magari un po di zucca, cosa che e' difficile da trovare).


    > Rifilare Palladium e assicurarsi un florido
    > futuro di ulteriore monopolio, aggiornamenti
    > a pagamento, incompatibilia' col mondo
    > libero e opensource, ecc.

    Ritieni che palladium sia sicuro?

    ciao

  • A sentire loro sarebbe un po' come la rincorsa che fanno le case automobilistiche in F1 per migliorare i loro prodotti e renderli sempre più competitivi, tenendosi stretti i segreti proficui sul piano economico e rappresentativo. Solo che in pista c?è solo il bolide microsoft , dove sono gli altri? linux direte voi, ebbene la strada è lunga, prima occorrerà installare detto prodotto nei pc degli enti pubblici così molti dipendenti a loro volta se lo installeranno nel pc di casa: in Italia sarebbe già una bella fetta di popolazione fra quella internetizzata.
    Mi giocherei le palle, se le avessi, che finalmente arriverebbe   la vera concorrenza e finirebbe questo rappezzamento continuo che stufa e complica la vita all'utente finale e ai rivenditori di pc che fanno assistenza, dato che il sistema, anche per colpa delle pezze, risulta sempre più problematico e incompatibile con altri software
    Sorride

    ==================================
    Modificato dall'autore il 23/08/2004 14.54.46
    non+autenticato

  • - Scritto da: nessuno53
    > A sentire loro sarebbe un po' come la
    > rincorsa che fanno le case automobilistiche
    > in F1 per migliorare i loro prodotti e
    > renderli sempre più competitivi,
    > tenendosi stretti i segreti proficui sul
    > piano economico e rappresentativo. Solo che
    > in pista c?è solo il bolide microsoft
    > , dove sono gli altri? linux direte voi,
    > ebbene la strada è lunga, prima
    > occorrerà installare detto prodotto
    > nei pc degli enti pubblici così molti
    > dipendenti a loro volta se lo
    > installeranno nel pc di casa: in Italia
    > sarebbe già una bella fetta di
    > popolazione fra quella internetizzata.
    > Mi giocherei le palle, se le avessi, che
    > finalmente arriverebbe   la vera concorrenza
    > e finirebbe questo rappezzamento continuo
    > che stufa e complica la vita all'utente
    > finale e ai rivenditori di pc che fanno
    > assistenza, dato che il sistema, anche per
    > colpa delle pezze, risulta sempre
    > più problematico e incompatibile con
    > altri software
    > Sorride
    >
    > ==================================
    > Modificato dall'autore il 23/08/2004 14.54.46


    la vera alternativa è APPLE:

    www.apple.it
    non+autenticato
  • Approvo in pieno.Ok,magari non tutti possono (o vogliono) sbattersi per usare Linux con profitto e soddisfazione,ma se volete un SO potente,sicurissimo,semplicissimo da utilizzare e praticamente a prova di utonto (per incasinarlo ci si deve proprio impegnare!) MACOS X e' tutto cio' che cercate!!!!!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: nessuno53
    CUT
    > > in pista c?è solo il bolide
    > > microsoft, dove sono gli altri?
    CUT
    >
    > la vera alternativa è APPLE:
    >
    > www.apple.it

    sembra uno slogan pubblicitario di infima categoria...

    ma a parte gli scherzi... hai ragione: l'alternativa, per la maggioranza dell'utenza, è Apple. ma attenzione: la maggioranza di cosa è composta? non sono sicuro che siano loro a decidere l'andamento del businness... nonostante siano i maggiori acquirenti di licenze (vendute obbligatoriamente... lasciamo stare). sì, per maggioranza intendo proprio dei pc di casa, i pc dove le casalinghe e (perché no) i casalinghi tamburellano sui tasti per spedire e ricevere mail (e spam), per scaricare giochini (e dialers), insomma per fare cose che... anche Apple sa fare. e bene. senza parentesi, spesso.

    ma per quanto riguarda il resto... gente datevi una svegliata... togliete quel salame dagli occhi... se potete rinunciare ad un OS che fa piangere, e ad un OS che fa ridere... utilizzate gli OS che sorridono. chi voglia intendere intenda.

    *IMHO*

  • - Scritto da: tillo

    >
    > sembra uno slogan pubblicitario di infima
    > categoria...
    >
    > ma a parte gli scherzi... hai ragione:
    > l'alternativa, per la maggioranza
    > dell'utenza, è Apple. ma attenzione:
    > la maggioranza di cosa è composta?
    > non sono sicuro che siano loro a decidere
    > l'andamento del businness... nonostante
    > siano i maggiori acquirenti di licenze
    > (vendute obbligatoriamente... lasciamo
    > stare). sì, per maggioranza intendo
    > proprio dei pc di casa, i pc dove le
    > casalinghe e (perché no) i casalinghi
    > tamburellano sui tasti per spedire e
    > ricevere mail (e spam), per scaricare
    > giochini (e dialers), insomma per fare cose
    > che... anche Apple sa fare. e bene. senza
    > parentesi, spesso.

    veramente ci fai anche ben altro...ma tu un mac lo hai mai usato con OSX ?

    > ma per quanto riguarda il resto... gente
    > datevi una svegliata... togliete quel salame
    > dagli occhi... se potete rinunciare ad un OS
    > che fa piangere, e ad un OS che fa ridere...
    > utilizzate gli OS che sorridono. chi voglia
    > intendere intenda.

    quindi OSX e Linux
    :)
    non+autenticato
  • >
    > ma per quanto riguarda il resto... gente
    > datevi una svegliata... togliete quel salame
    > dagli occhi... se potete rinunciare ad un OS
    > che fa piangere, e ad un OS che fa ridere...
    > utilizzate gli OS che sorridono. chi voglia
    > intendere intenda.


    intendi XP senza patch, parlando di sicurezza fa ri..re.

    oppure windows ME come stabilita'.

    ciao
    >
    > *IMHO*

  • - Scritto da: nessuno53
    > A sentire loro sarebbe un po' come la
    > rincorsa che fanno le case automobilistiche
    > in F1 per migliorare i loro prodotti e
    > renderli sempre più competitivi,
    > tenendosi stretti i segreti proficui sul
    > piano economico e rappresentativo. Solo che
    > in pista c?è solo il bolide microsoft
    > , dove sono gli altri? linux direte voi,
    > ebbene la strada è lunga, prima
    > occorrerà installare detto prodotto
    > nei pc degli enti pubblici così molti
    > dipendenti a loro volta se lo
    > installeranno nel pc di casa: in Italia
    > sarebbe già una bella fetta di
    > popolazione fra quella internetizzata.
    > Mi giocherei le palle, se le avessi

    mai dire mai...
    non+autenticato
  • La concorrenza, appena prenderà piede certe case di antivirus cercheranno di farsi breccia su quegli utonti che utilizzarenno OS come linux facendo le cazzate più grandi, della serie utente root? figo lo uso così ho sempre il max dei privilegi, le modifiche di avvio le metto ion rc.sysinit, rc.local?!? a che serve a nulla
    Capito M$ ci marcia sopra sempre più con la "pappa" fatta e fatta anche male....
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)