Un tool toglie i freni a iTunes

Un gruppo di hacker ha forgiato un programma, erede del vecchio e abbandonato MyTunes, che consente agli utenti del player di Apple di ricercare e condividere musica attraverso una rete locale. DVD Jon ha invece aperto Airport Express

Roma - Con il rilascio delle ultime versioni di iTunes, Apple ha effettuato un giro di vite contro quei programmi che permettono di aggirare le restrizioni imposte dalla tecnologia di protezione del proprio jukebox. Nonostante questo, su Internet è recentemente apparso un nuovo programma, chiamato OurTunes, che similmente ad un vecchio tool analogo, MyTunes, permette agli utenti di navigare fra le librerie musicali del player della Mela e condividere le canzoni fra più computer.

Sfruttando la capacità di iTunes di riprodurre i brani attraverso una rete locale, OurTunes permette di registrare la musica sul disco locale e condividerla con altri utenti. Gli autori del programma hanno così reso vani i recenti sforzi di Apple di rafforzare le difese del proprio player e limitarne le funzionalità di condivisione.

Per non incorrere nelle ire di Apple, gli autori di OurTunes hanno tuttavia fatto in modo che il proprio tool possa essere utilizzato solo per scambiare musica, in formato MP3 o AAC, che non sia protetta con la tecnologia anticopia di Apple (FairPlay). Oltre a ciò, le funzionalità di condivisione di OurTunes sono attive solo all'interno di una stessa rete locale: ciò significa che i file non possono essere scambiati attraverso Internet.
A differenza di molti suoi predecessori, OurTunes integra una comoda funzionalità di ricerca e, essendo scritto in Java, può girare sia sotto Mac che sotto Windows.

Poche settimane fa il celebre hacker norvegese Jon "DVD Jon" Johansen, già autore del primo tool capace di aggirare la protezione FairPlay di Apple, ha rilasciato un programma, chiamato JustePort, con cui è possibile trasmettere musica al modulo wireless Airport Express senza la necessità di utilizzare iTunes. Questo apre la strada alla possibilità di accedere alla tecnologia di streaming audio di Apple anche da quelle piattaforme, come Linux, su cui non è disponibile iTunes.
TAG: apple
37 Commenti alla Notizia Un tool toglie i freni a iTunes
Ordina
  • .. E' ora di far abbassare un po' la cresta a quelli di Cupertino!!!:D
    non+autenticato
  • grandissimi!
    bene!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > grandissimi!
    > bene!

    "capire" quello che si legge...

    http://www.macitynet.it/macity/aA18719/index.shtml

    aggiungo anche:

    http://www.eff.org/deeplinks/archives/001831.php

    bye
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > .. E' ora di far abbassare un po' la cresta
    > a quelli di Cupertino!!!:D

    forse non hai capito che questo aiuta Apple a farsi conoscere ancora meglio!!!
    :)

    pubblicità gratuita per il miglior negozio di musica online...
    iTunes Music Store...e la migliore soluzione wireless portatile wi-fi.
    Grazie DVD Jon....ahahahahahaha

    non+autenticato
  • > forse non hai capito che questo aiuta Apple
    > a farsi conoscere ancora meglio!!!
    >Sorride

    guarda che con la notorietà arriveranno anche i virus..........
    e apple non ha esperienza in queste cose
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > guarda che con la notorietà
    > arriveranno anche i virus..........
    > e apple non ha esperienza in queste cose

    vorrà dire che si darà da fare anche in questo settore.
    Comunque credo che fin quando esisterà MS sarà lei il bersaglio preferito dagli esperti virus writer.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > forse non hai capito che questo aiuta
    > Apple
    > > a farsi conoscere ancora meglio!!!
    > >Sorride
    >
    > guarda che con la notorietà
    > arriveranno anche i virus..........
    > e apple non ha esperienza in queste cose

    Sono più o meno vent'anni che lo sento...SorrideSorrideSorride

    Microsoft ne ha anche troppa ma non sembrerebbe, a giudicare dai (nulli) risultatiOcchiolino

    non+autenticato
  • > Sono più o meno vent'anni che lo
    > sento...SorrideSorrideSorride

    per forza, sono 20 anni che apple prova a prendere quote di mercato e non ci riesce.



    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > per forza, sono 20 anni che apple prova a
    > prendere quote di mercato e non ci riesce.

    posso anche condividere la tua opinione sulle quote di mercato...però Apple in questi ultimi anni ha parecchi utili ed è senza debiti.
    Per un'azienda sono molto importanti questi fattori...quindi in questo caso Apple stà facendo un ottimo lavoro.


    non+autenticato
  • > posso anche condividere la tua opinione
    > sulle quote di mercato...però Apple
    > in questi ultimi anni ha parecchi utili ed
    > è senza debiti.

    perchè ha dei margini molto alti. Costruisce computer con componenti standard e li rivende con dei margini elevati.

    > Per un'azienda sono molto importanti questi
    > fattori...quindi in questo caso Apple
    > stà facendo un ottimo lavoro.

    certamente, fa i suoi interessi.

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > perchè ha dei margini molto alti.
    > Costruisce computer con componenti standard
    > e li rivende con dei margini elevati.

    la mobo e la cpu non è standard....il design & la ricerca, il software commerciale che ti viene fornito e l'assistenza.

    > certamente, fa i suoi interessi.

    è una multinazionale come la tua Intel o AMD o peggio MS.
    non+autenticato