Pagami.com: ti spammo e non ti cancello

In barba alla legge sulla privacy, il sito di una società di recupero crediti investe internet di tonnellate di email e non spiega alle vittime come cancellare il proprio indirizzo dalle sue liste

Web - Pare proprio che quelli di www.pagami.com abbiano "investito" con le loro email una quantità notevole di utenti internet italiani. C'è chi si arrabbia soltanto, chi si arrabbia e scrive le proprie proteste su newsgroup e mailing list, chi segnala la cosa in redazione, chi invia una denuncia elettronica al provider dell'email da cui tutto è partito: di certo quelli di www.pagami.com, con la loro ultima email redazionale, non sembrano aver colto nel segno in quanto a pubbliche relazioni.

L'email stessa sembra fatta apposta per sollevare critiche da tutte le parti. Non solo si configura come una mail promozionale (che invita a recarsi sul sito dell'azienda delle Bahamas che lo gestisce) ma non offre una chiara istruzione su come cancellare facilmente il proprio indirizzo email "spammato" dalle liste di pagami.com. Come a dire, dunque, che non viene offerta la possibilità di cancellare i propri dati dagli elenchi ufficiali, elemento che "cozza" gravemente con le disposizioni della legge sulla privacy. Legge a cui l'email sotto accusa afferma addirittura di ispirarsi.

In attesa di un intervento del Garante che in molti richiedono a gran voce, ma che sarà reso difficoltoso dal fatto che la società ha sede, appunto, nei Caraibi, almeno ci si può aspettare che agisca a breve Kataweb, senza volerlo provider del mittente email da cui è partita la grande massa di messaggi.
L'email, oltre a suggerire di recarsi sul sito della società di "recupero crediti", contiene un lunghissimo disclaimer che afferma di ispirarsi alla legge 675/96 sulla privacy. In realtà così non è, al punto che invece di offrire la cancellazione del proprio indirizzo email dalla lista di pagami.com, si preferisce illustrare un complesso modo per continuare a ricevere le email di pagami.com cancellandole però non appena arrivano. In pratica si chiede di rimanere involontari sottoscrittori della mailing list del sito e di leggersi venti righe di istruzioni...

Ma ecco il contenuto di una email che, forse, "non la passerà liscia": "Il Suo indirizzo e-mail è stato rilevato da annunci su riviste per PC o da pubblicazioni su Internet o da e-mail pubblicitarie che lo hanno reso pubblico. Nell'ipotesi che le iniziative citate in questa e-mail non destino il Suo interesse, Le porgiamo le nostre scuse per il tempo sottratto alla Sua attività o per il tempo libero rubatoLe.
Se non vorrà più essere disturbato, Le forniamo la procedura per non ricevere più i ns. messaggi:
Outlook Express 5 per Windows
Cliccare sul menù Strumenti e selezionare "Regole messaggi". Si apre un menù a tre voci: Selezionare "Posta elettronica...". Si apre una finestra (Regole messaggi) contenente quattro parti bianche ("1. Selezionare le condizioni della regola", "2. Selezionare le azioni da effettuare", "3. Descrizione regola. Per modificare un valore, fare click sul testo sottolineato:", "4. Nome regola"). Cliccare, sulla destra, "Nuova...". Si apre una finestra (Nuova regola posta elettronica). Selezionare, cliccando una sola volta nella prima parte bianca in alto, la casella contenente la descrizione "In cui la casella Oggetto contiene parole specifiche". Nella seconda finestra selezionare la casella "Elimina il messaggio". Cliccare, nella finestra più in basso, cliccare sul testo in blu sottolineato. Si apre la terza finestra (Immissione parole specifiche) divisa in due parti. In quella in alto scrivere, digitando da tastiera, "*** ADV ***"

(Attenzione! NON scrivere anche le virgolette) e cliccare sulla destra sul tasto "Aggiungi". Nella finestra sottostante apparirà la scritta (divisa su due righe) "In cui la casella Oggetto contiene *** ADV ***". Chiudere la finestra cliccando su OK. Dare un nome alla regola nel quarto spazio scrivendo, ad esempio, "NO SPAM 1". Il programma torna sulla finestra "Regole messaggi". Per verificare che tutto sia andato liscio cliccare una sola volta sulla regola appena salvata (NO SPAM) e verificare che nella finestra inferiore sia riportata la seguente descrizione: Applica la regola dopo l'arrivo del messaggio In cui la casella Oggetto contiene "*** ADV ***" Elimina il messaggio
Se il Suo programma di posta elettronica non fosse Outlook Express 5 per Windows può rifarsi al manuale del software da Lei utilizzato per verificare come raggiungere lo stesso risultato seguendo le istruzioni riportate. La procedura per bloccare i messaggi è, infatti, sempre molto simile anche per diversi programmi e/o piattaforme."
TAG: italia