Nessun monopolio a Redmond

Lo sostengono gli ingegneri elettronici intervistati da un'azienda americana del settore. Pare che non molti siano d'accordo col giudice Thomas Penfield Jackson

New York (USA) - Non ha valore scientifico, è stato fatto seguendo criteri empirici toccando un numero piuttosto ridotto di ingegneri: nonostante questo il rapporto di ChipCenter sta sollevando una certa attenzione. ChipCenter afferma infatti che gli ingegneri elettronici americani non sono convinti del pre-verdetto del giudice Jackson secondo cui Microsoft è un monopolio. E questo basta a scatenare l'attenzione dei media per lo studio appena presentato.

Pare che il sondaggio a cui hanno partecipato 137 specialisti abbia messo in luce come il 55 per cento di loro non ritenga Microsoft un monopolio. Il 41, invece, ha questa opinione. Gli altri non ne hanno alcuna. Di conseguenza il 57 per cento degli intervistati ritiene che Microsoft non dovrebbe essere punita dal tribunale mentre il 30 per cento conta in uno smembramento dell'azienda. Il 7 per cento parla di pesanti multe e il 4 per cento si accontenterebbe di una reprimenda ufficiale?
TAG: microsoft