11 milioni per Torino Wireless

MIUR

Roma - Il Ministero dell?Istruzione, Università e Ricerca (MIUR) ha ufficialmente reso disponibili, attraverso il bando denominato "FAR Torino Wireless", 11 milioni di euro che permetteranno di realizzare investimenti, per importi ancora più consistenti, in progetti di ricerca e sviluppo tecnologico nel settore dei servizi e delle applicazioni wireless.

Il bando FAR Torino Wireless è volto a sostenere progetti finalizzati alla realizzazione di ?fabbriche e/o piattaforme intelligenti?, ?prodotti intelligenti? e ?servizi innovativi? ad alta efficienza, in uno dei seguenti ambiti:

- sistemi e servizi innovativi per il trasporto intelligente (ad es. controllo del traffico, infrastrutture di bordo e di terra);
- servizi e applicazioni per i cittadini in mobilità (ad es. infomobilità, infoturismo, infotainment, infoshopping ecc.);
- metodi e ambienti di supporto alle attività professionali e d?impresa sul territorio (ad es. diagnostica e interventi su sistemi complessi, consultazione da remoto di manuali ecc.);
- reti IP wireless per applicazioni multimediali in ambito sia residenziale sia enterprise sia pubblico (ad es. compatibilità e interoperabilità fra sistemi, qualità di servizio ecc);
- sistemi, servizi, applicazioni ICT nel settore delle tecnologie wireless.
Ogni progetto dovrà prevedere un investimento in formazione pari al 10% del suo valore.
La scadenza per la presentazione dei progetti al MIUR è il 26 ottobre 2004.

Ulteriori informazioni sul sito di Torino Wireless e all'email: bando@torinowireless.it
TAG: italia
1 Commenti alla Notizia 11 milioni per Torino Wireless
Ordina
  • a chi interessa partecipare al progetto http://it.groups.yahoo.com/group/retiwireless/

    ecco chi siamo
    Siamo un gruppo di appassionati di informatica e telecomunicazioni che progetta di costruire una WLan, una rete wireless (senza fili). Rete aperta a tutti e realizzata sul modello di SeattleWireless, e di altre reti comunitarie che stanno rapidamente sorgendo in tutto il mondo, Europa compresa. La tecnologia 802.11 consente, con un basso costo d'investimento, di mettere online in rete, su frequenze libere da licenze.(2,4Ghz), il computer di chiunque, alla massima velocità, (11Mbps ) senza bisogno della linea telefonica. In questo modo è possibile, parlare in voce, trasferire immagini, collegarsi con utenti, da una parte all'altra della città e tramite Internet, collegarsi al resto del mondo. Questo gruppo da il suo piccolo contributo per contrastare il Digital Divide, il fenomeno sociale che divide coloro che hanno accesso alle nuove tecnologie da chi non ha tale opportunità. Il Si farà promotore di corsi di formazione on line e di alfabetizzazione, fornisce un supporto di base, documentazione, manualistica, e supporto per quanti vogliono collegarsi con i loro computer alla nostra rete wireless. E' attivo anche il forum di discussione all'indirizzo http://retiwireless.mastertopforum.com/