Gates vuole la ricerca sulle staminali

Il chairman Microsoft ha deciso di patrocinare una campagna a favore della ricerca sulle cellule staminali degli embrioni e sulla clonazione

San Francisco (USA) - Con un assegno da 400mila dollari, il fondatore e chairman di Microsoft, Bill Gates, ha scelto di sostenere una campagna che in California potrebbe portare a massicci finanziamenti pubblici per la ricerca sulle cellule staminali embrionali e sulla clonazione non umana.

La Proposition 71 è un progetto che potrebbe attivare un flusso di 3 miliardi di dollari in 10 anni verso i centri scientifici e le imprese che lavorano su questo particolarissimo fronte della ricerca.

"Bill - ha riferito un portavoce della famiglia Gates - crede nell'impegno della scienza e della ricerca tesi a dar vita a nuovi modi di migliorare la salute e il benessere nel mondo".
Va detto che tra i grandi nomi delle nuove tecnologie non sono pochi quelli che si sono fin qui spesi per la Proposition 71, come anche il fondatore di eBay, Omar Omidyar.

La ricerca sulle cellule staminali embrionali, che secondo molti scienziati potrebbe portare alla risoluzione di molte diverse e gravi patologie, è da sempre al centro di un contrastato dibattito. In Italia i radicali propongono un referendum abrogativo contro la legge che da noi, tra le molte cose, vieta di usare gli embrioni per la ricerca.
TAG: microsoft
122 Commenti alla Notizia Gates vuole la ricerca sulle staminali
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 21 discussioni)