Lotus s'inventa l'ultralingua Web

La divisione irlandese dell'azienda sostiene di aver trovato il modo di aprire le frontiere linguistiche della rete. La promessa: ovunque tutti potranno dialogare con tutti

Lotus s'inventa l'ultralingua WebDublino - La portata dell'idea Ŕ straordinaria: rendere multilinguistici, con traduzioni in tempo reale, tutti i luoghi di comunicazione online, dalle mailing list alle chat room, dai forum online ai newsgroup. Questa Ŕ anche la promessa del prodotto appena annunciato dalla divisione irlandese di Lotus.

Secondo Lotus Ireland, il nuovo software consentirÓ a persone che parlano lingue diverse di dialogare con la massima facilitÓ sulla rete delle reti. L'ipertraduttore ultralinguistico si chiama ufficialmente "Lotus Translation Services for Sametime (LTSS)" e sarÓ sul mercato a partire da settembre.

Epiche le dichiarazioni del team di sviluppo irlandese: "Siamo felicissimi che Dublino sia all'avanguardia di qualcosa che ha implicazioni fondamentali per lo sviluppo del World Wide Web. Sametime farÓ di Internet per la prima volta il veicolo di comunicazione multilinguistico e globale che tutti hanno sempre desiderato".
Il sistemone, scritto sfruttando ampiamente Java, dovrÓ superare com'Ŕ naturale una forte diffidenza iniziale. Fino ad oggi, infatti, le tecnologie di traduzione automatica, peraltro diffuse sulla rete, non hanno mai convinto a fondo sebbene in talune occasioni si rivelino come risorse preziose. La promessa, ora, Ŕ quella di un'intelligenza artificiale capace non solo di "capire e tradurre" ma anche di farlo "in tempo reale".
TAG: mondo