Il VoIP di Telepuntonet si veste in green

L'operatore veneto offre il suo servizio d'internet green, che permette alle aziende di comunicare con i propri clienti tramite una pagina web

Roma - Telepuntonet lancia ufficialmente il suo internet green, per soddisfare le esigenze delle imprese che necessitano di un feedback costante dalla propria clientela.

In che cosa consiste questa tecnologia? Il visitatore di un sito, dedicato a una società, troverà, all'interno delle stesse pagine web consultate, un'opzione per comunicare con il costumer care dell'azienda. Non si attiverà una normale chat, ma inizierà una vera e propria telefonata, dal PC dell'utente al telefono aziendale; il servizio naturalmente sfrutta la tecnologia VoIP, di cui Punto Informatico si è occupato approfonditamente nei giorni scorsi.

Quanto costerà l'internet green di Telepuntonet? All'utente nulla, a parte il normale costo della connessione al provider, trattandosi (come dice lo stesso nome) di un numero verde digitale; all'azienda costerà meno di un numero verde tradizionale: per 1.000 minuti di traffico in ricezione, la società che fruisce di questo servizio pagherà 60mila lire (IVA inclusa). Il prezzo non cambia in base alla località del chiamante: tramite il servizio di Telepuntonet si possono ricevere chiamate da tutto il mondo.

L'internet green è solo una delle tante applicazioni della tecnologia VoIP; il "Voice over Internet Protocol" permette di telefonare via internet a basso prezzo, con una qualità audio che varia dal sufficiente all'ottimo, secondo il tipo di operatore. L'idea di fornire alle aziende uno strumento di comunicazione telefonica diretta con i clienti, attraverso lo stesso sito web, è stata già lanciata da altri operatori VoIP; Punto Informatico, in un precedente articolo, si è già occupato dei servizi offerti da Abbeynet.
4 Commenti alla Notizia Il VoIP di Telepuntonet si veste in green
Ordina
  • Vorrei dare un contributo con il servizio Web Contact ( http://www.webcontact.it )

    Sul sito web viene predisposta un'icona, facendo click sulla quale si attiva una chiamata telefonica su Internet (standard ITU-T H.323) che dal PC dell'utente raggiunge un gateway presso Infostrada (si veda la Figura 1). Quest'ultimo converte la chiamata Internet in una chiamata telefonica su rete telefonica e la inoltra verso il PBX del call center.
    Da un punto di vista logico, il tutto funziona come se presso il gateway in Infostrada vi fosse una persona che effettua una chiamata al numero del servizio clienti dell'azienda.

    non+autenticato
  • Alla sezione contatti del sito telepuntonet.it, parla con noi, si può vedere che l'interfaccia utente è la stessa di Picus, quindi telepuntonet=picus.
    Questa interfaccia poi, mi sa che non è tutta farina del sacco di picus.it, la si è trovata prima su peppercom.it, che mi risulta essere powered by talkmeweb.it ! un bel giallo !
    non+autenticato
  • In questo caso vale la proprietà transitiva...anche se chi viene beccato con le mani nel sacco (cfr telepuntonet che copia da picus che a sua volta ha copiato da peppercom che è partner di talkmeweb....)
    SENZA COMMENTO...CHI VUOLE CAPIRE CAPISCA!

    - Scritto da: Ing. Rossi
    > Alla sezione contatti del sito
    > telepuntonet.it, parla con noi, si può
    > vedere che l'interfaccia utente è la stessa
    > di Picus, quindi telepuntonet=picus.
    > Questa interfaccia poi, mi sa che non è
    > tutta farina del sacco di picus.it, la si è
    > trovata prima su peppercom.it, che mi
    > risulta essere powered by talkmeweb.it ! un
    > bel giallo !
    non+autenticato
  • Ma effettivamente il mercato è pronto?
    Io mi chiedo se una tecnologia di questo tipo potrà essere effettivamente utilizzata dagli utenti....anche perchè non tutti dispongono di cuffie e microfono.
    grazie
    non+autenticato