Quegli Apache di ListBot

Un lettore segnala l'utilizzo, da parte di Microsoft, di software open source anche nel noto servizio ListBot

Roma - Circa la notizia Microsoft odia i pinguini, ama i diavoletti?, vorrei segnalarvi che tuttora Microsoft si appoggia su software OpenSource per il suo business: il noto servizio ListBot, appartenente al portale di servizi Microsoft BCentral, utilizza come relay proprio un software OpenSource di cui non esiste neppure la versione per piattaforma Windows.

La prova è molto semplice: basta cercare i relay per il dominio listbot.com:

C:\>nslookup
Server predefinito: dns.blixer.it
Address: 213.145.3.1
set q=mx
listbot.com
Server: dns.blixer.it
Address: 213.145.3.1

Risposta da un server non di fiducia:
listbot.com MX preference = 20, mail exchanger = lb3.listbot.com
listbot.com MX preference = 20, mail exchanger = lb4.listbot.com
listbot.com MX preference = 20, mail exchanger = lb5.listbot.com
listbot.com MX preference = 20, mail exchanger = lb6.listbot.com
listbot.com MX preference = 10, mail exchanger = mail1.listbot.com
listbot.com MX preference = 20, mail exchanger = lb1.listbot.com
listbot.com MX preference = 20, mail exchanger = lb2.listbot.com

listbot.com nameserver = NS1.LINKEXCHANGE.com
listbot.com nameserver = NS2.LINKEXCHANGE.com
lb3.listbot.com internet address = 204.71.191.13
lb4.listbot.com internet address = 204.71.191.14
lb5.listbot.com internet address = 204.71.191.15
lb6.listbot.com internet address = 204.71.191.44
mail1.listbot.com internet address = 204.71.191.253
lb1.listbot.com internet address = 204.71.191.11
lb2.listbot.com internet address = 204.71.191.12
NS1.LINKEXCHANGE.com internet address = 204.71.191.205
NS2.LINKEXCHANGE.com internet address = 204.71.191.206

Prendiamone uno a caso, ad esempio: lb5.listbot.com e iniziamo una
sessione SMTP.

C:\>telnet lb5.listbot.com 25
Connessione a lb5.listbot.com...
220 lb5.listbot.com ESMTP
EHLO
250-lb5.listbot.com
250-PIPELINING
250 8BITMIME
HELP
214 qmail home page: http://pobox.com/~djb/qmail.html
QUIT
221 lb5.listbot.com

Come noto, qmail è un software OpenSource che gira su sistemi *NIX
(basta vedere la homepage fornita dal server stesso).
Dalla homepage (link sopra):
"qmail is a secure, reliable, efficient, simple message transfer agent. It is meant as a replacement for the entire sendmail-binmail system on typical Internet-connected UNIX hosts."

Ancora, dalla FAQ:
"What operating systems does qmail support? Answer: qmail works on practically all UNIX systems: AIX, BSD/OS,FreeBSD, HP/UX, Irix, Linux, NetBSD, OpenBSD, OSF/1, SunOS, Solaris, etc. It automatically adapts itself to new UNIX variants. qmail does not support Windows NT ".

E' molto probabile che il sistema operativo sui cui giri sia FreeBSD o un'altra variante di Unix. Ma è curiosa anche un'altra cosa..
14 Commenti alla Notizia Quegli Apache di ListBot
Ordina
  • Non ho visto eventuali recenti cambi di licenza di qmail,
    ma fino ad un anno fa non permetteva la distribuzione di
    pacchetti binari compilati, quindi viola la libera distribuzione
    e non potrebbe essere OpenSource.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Michele D. S.
    > Non ho visto eventuali recenti cambi di
    > licenza di qmail,
    > ma fino ad un anno fa non permetteva la
    > distribuzione di
    > pacchetti binari compilati, quindi viola la
    > libera distribuzione
    > e non potrebbe essere OpenSource.

    il fatto che non sia sotto GPL non vuol dire che non sia opensource.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Michele D. S.
    > Non ho visto eventuali recenti cambi di
    > licenza di qmail,
    > ma fino ad un anno fa non permetteva la
    > distribuzione di
    > pacchetti binari compilati, quindi viola la
    > libera distribuzione
    > e non potrebbe essere OpenSource.

    qmail ha sempre permesso la distribuzione di binari, solo che:

    1) il binario deve corrispondere a un'installazione standard e non sono permesse modifiche (es: installarlo in /usr/local/qmail al posto di /var/qmail)
    2) qualsiasi cosa (compilatore, kernel, ecc.) che comprometta il funzionamento di qmail rende indistribuibile il binario ottenuto per tale piattaforma

    Mi sembrano comunque limitazioni sensate. Le info le ho prese da http://cr.yp.to/qmail/dist.html

    Comunque, OpenSource significa solo che i sorgenti sono "open", tutto qui. Poi la licenza con la quale si distribuiscono puo' variare.
    Ciao
    non+autenticato



  • biz@miz~$ apt-cache show qmail-src
    Package: qmail-src
    Priority: extra
    Section: non-free/mail
    Installed-Size: 328
    Maintainer: Jon Marler <jmarler@debian.org>
    Architecture: all
    Source: qmail
    Version: 1.03-17
    Depends: dpkg-dev (>= 1.4.0.20), patch (>= 2.5-0bo1), gcc, make, fakeroot | sudo
    Recommends: ucspi-tcp-src
    Filename: pool/non-free/q/qmail/qmail-src_1.03-17_all.deb
    Size: 273374
    MD5sum: 5caa6ea432ce1e0820d5fea3e225b214
    Description: Source only package for building qmail binary package
    qmail is a secure Secure, reliable, efficient, simple mail transport system.
    .
    Dan Bernstein (qmail's author) only gives permission for qmail to be
    distributed in source form, or binary for by approval. This package
    has been put together to allow people to easily build a qmail binary
    package for themselves, from source.
    .
    If there is a package called qmail available, then Dan has approved the
    binary version of the package for approval, so you might as well install
    that and save yourself some effort.

    non+autenticato
  • Ho provato un paio di tool di scansione e segnalano Solaris come OS usato.
    non+autenticato
  • A me, risulta:

    # queso lb5.listbot.com
    204.71.191.15:80        * Reliant Unix from
                             Siemens-Nixdorf

    Mimmus

    - Scritto da: Fede
    > Ho provato un paio di tool di scansione e
    > segnalano Solaris come OS usato.
    non+autenticato
  • ...se invece di tutto sto casino metteva l'indirizzo in netcraft gli veniva fuori tutto subito... si vede che in microsoft non se ne sono accorti quando hanno acquisito il servizio, girate l'email a zdnet e domani ci sara' su w2000 server come x hotmail.


    non+autenticato
  • - Scritto da: Ciao
    > ...se invece di tutto sto casino metteva
    > l'indirizzo in netcraft gli veniva fuori
    > tutto subito...

    Beh, Netcraft non testa il servizio SMTP...Sorride
    Ciao
    non+autenticato
  • ESATTO!!

    Solo che a casa mia questo è il tipico comportamente da bambino di 5 anni. Ma si sa, alla M$ non possono salire troppo di QI, senno non riuscirebbero più a interfacciarsi con gli utenti.

    - Scritto da: Ciao
    > ...se invece di tutto sto casino metteva
    > l'indirizzo in netcraft gli veniva fuori
    > tutto subito... si vede che in microsoft non
    > se ne sono accorti quando hanno acquisito il
    > servizio, girate l'email a zdnet e domani
    > ci sara' su w2000 server come x hotmail.
    >
    >
    non+autenticato
  • > Solo che a casa mia questo è il tipico
    > comportamente da bambino di 5 anni. Ma si

    Scusa ma perche' mai? E' il comportamento giusto di un'azienda , se Apple non usasse macosx sul suo webserver come potrebbe proporlo agli altri?

    > sa, alla M$ non possono salire troppo di QI,
    > senno non riuscirebbero più a interfacciarsi
    > con gli utenti.

    No per la verita' il comportamento da bambini di 5 anni e' solitamente degli utenti linux che appena pescano qualcosa "gne'gne' microsoft usa apache vuol dire che non si fida di IIS" , come successe con hotmail.

    non+autenticato
  • > No per la verita' il comportamento da
    > bambini di 5 anni e' solitamente degli
    > utenti linux che appena pescano qualcosa
    > "gne'gne' microsoft usa apache vuol dire che
    > non si fida di IIS" , come successe con
    > hotmail.

    Il comportamento di un bambino da 5 anni non e' ne' di utenti MS ne' di quelli Linux (io li uso entrambi, volente o nolente): il problema, grave, e' dire (MS) che non hanno mai usato software OpenSource e fare invece l'opposto. Tutto qui.

    Ripeto, io ho riportato la notizia che Listbot usa qmail solo perche' un portavoce MS si e' sbrigato a smentire il tutto e a dichiarare che non e' mai stato fatto uso di SW OpenSource. Se lo vuoi sapere, HotMail non usa Exchange (a quanto mi risulta) ma cio' (giustamente) non ha fatto scalpore.
    Ciao
    non+autenticato
  • Non è una novità che Microsoft utilizzi ancora dei sistemi UNIX per alcuni dei propri siti.
    Lo stesso era accaduto con Hotmail, idem con bCentral.

    Microsoft ha acquistato dei servizi già esistenti su Internet che però non funzionano, o non funzionavano, su sistemi NT.
    La filosofia seguita da Microsoft è quella del profitto, e va oltre le banalità del genere "il mio sistema è più bello del tuo". Evidentemente la migrazione completa del servizio ListBot su sistemi NT non è ancora conveniente all'azienda, probabilmente per la complessità preesistente del servizio stesso.

    Dubito infatti che in Microsoft non riescano ad ottenere delle prestazioni maggiori con i sistemi che hanno loro stessi sviluppato: si guardi solo Hotmail o MSN, la cui complessità supera notevolmente quella di ListBot.
    Probabilmente, il gioco di trasferire tutto su sistemi Windows non vale la candela.
    Certo, non è escluso che in futuro non avverrà: ma se lo farà, sarà perché conveniente - non perché ragazzini fanno notare un'incoerenza che, in fondo, non porta a nulla di importante.

    Herr Abraxas
    non+autenticato
  • - Scritto da: Herr Abraxas
    > Non è una novità che Microsoft utilizzi
    > ancora dei sistemi UNIX per alcuni dei
    > propri siti.
    > Lo stesso era accaduto con Hotmail, idem con
    > bCentral.

    Infatti non e' mai stata una novita'. Mi ricordo che fino a pochi mesi fa HotMail (almeno i relay) giravano ancora con qmail modificato pure loro.

    > Dubito infatti che in Microsoft non riescano
    > ad ottenere delle prestazioni maggiori con i
    > sistemi che hanno loro stessi sviluppato: si
    > guardi solo Hotmail o MSN, la cui
    > complessità supera notevolmente quella di
    > ListBot.

    Sono d'accordo.

    > Probabilmente, il gioco di trasferire tutto
    > su sistemi Windows non vale la candela.
    > Certo, non è escluso che in futuro non
    > avverrà: ma se lo farà, sarà perché
    > conveniente

    La convenienza, dal punto di vista MS, non e' solo da vedere da un punto di vista di tecnico, ma anche da quello commerciale.

    > - non perché ragazzini fanno
    > notare un'incoerenza che, in fondo, non
    > porta a nulla di importante.

    Spero tu non ti riferisca a me come ragazzino, anche perche' non mi ci sento proprio: ho fatto notare quello che e' stato tassativamente negato da Microsoft stessa. Ti riporto un pezzo di notizia:

    "Secondo il WSJ, in una recente intervista Microsoft avrebbe espressamente negato di aver mai utilizzato codice open source e tanto meno di essersi avvalsa di FreeBSD per tenere in piedi Hotmail."

    Ciao
    non+autenticato
  • Non c'è un commmento adatto per queste porcherie che scrivi.

    - Scritto da: Herr Abraxas
    > Non è una novità che Microsoft utilizzi
    > ancora dei sistemi UNIX per alcuni dei
    > propri siti.
    > Lo stesso era accaduto con Hotmail, idem con
    > bCentral.
    >
    > Microsoft ha acquistato dei servizi già
    > esistenti su Internet che però non
    > funzionano, o non funzionavano, su sistemi
    > NT.
    > La filosofia seguita da Microsoft è quella
    > del profitto, e va oltre le banalità del
    > genere "il mio sistema è più bello del tuo".
    > Evidentemente la migrazione completa del
    > servizio ListBot su sistemi NT non è ancora
    > conveniente all'azienda, probabilmente per
    > la complessità preesistente del servizio
    > stesso.
    >
    > Dubito infatti che in Microsoft non riescano
    > ad ottenere delle prestazioni maggiori con i
    > sistemi che hanno loro stessi sviluppato: si
    > guardi solo Hotmail o MSN, la cui
    > complessità supera notevolmente quella di
    > ListBot.
    > Probabilmente, il gioco di trasferire tutto
    > su sistemi Windows non vale la candela.
    > Certo, non è escluso che in futuro non
    > avverrà: ma se lo farà, sarà perché
    > conveniente - non perché ragazzini fanno
    > notare un'incoerenza che, in fondo, non
    > porta a nulla di importante.
    >
    > Herr Abraxas
    non+autenticato