Lavoro/ Adobe a caccia di guru

Tre le figure professionali che l'azienda sta cercando nel paese, gente che smanetta con Photoshop e gli altri suoi software di punta, che sa di foto, fotoritocco e imaging digitale

Milano - Li chiama "guru", come ormai è usanza nel settore, e sono i nuovi consulenti che Adobe Systems Italia sta cercando per rinforzare i servizi e le offerte sul mercato nostrano.

L'obiettivo dichiarato è quello di ampliare, a partire dal gennaio 2005, il numero di professionisti in grado di supportare i partner e i clienti, disseminati su tutto il territorio nazionale, che abbiano esigenze di formazione e approfondimento sui software Adobe o problematiche specifiche complesse da affrontare, dall'altro per rappresentare la società durante eventi e manifestazioni di settore, tenendo presentazioni e dimostrazioni sugli applicativi.

Le aree di mercato per le quali verranno esaminati i potenziali consulenti sono: Creative Professional, ossia il print e il Web publishing, Digital Video e Digital Imaging Professional.
Il programma di selezione Adobe Guru avrà luogo tra settembre e ottobre e seguirà più fasi di selezione e formazione.

Chi è interessato può cliccare qui per approfondire.
TAG: mercato
15 Commenti alla Notizia Lavoro/ Adobe a caccia di guru
Ordina
  • Rispetto alla versioni precedenti direi che

    promossi a pieni voti:
    Photoshop - ImageReadyCS
    InDesign CS

    rimandati a settembre:
    After Effects 6.5
    Acrobat 6 Pro

    bocciati senza appello:
    Illustrator CS (ma Freehand è peggio)
    LiveMotion
    Golive CS


    andiamo male, voi che ne pensate?

    Fan Apple
    non+autenticato
  • paura di gimp
    e di cinelerra

    io la chiamerei cosi
    formare gente che renda dipendenti da un programma
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > paura di gimp
    ahahaahahah
    gimp non e' nemmeno lo sporco sotto l'unghia del piede del pidocchio che sta sulla palla destra di Photoshop.
    Usate photoshop per fare cose professionali, e capirete che abisso c'e' tra gimp e photoshop!

    > e di cinelerra
    >
    non faccio video a livelli professionali, ma so che i programmi seri sono su mac.

    > io la chiamerei cosi
    > formare gente che renda dipendenti da un
    > programma
    potrebbe essere vero... ma non riesco a immaginare reali concorrenti di photoshop. Forse Corel (che non ho mai usato in maniera professionale).

  • - Scritto da: Anonimo
    > paura di gimp


    Non voglio fare questioni di principio (quando posso uso sotfs open source), ma photoshop, per quanto riguarda l'elaborazione di immagini 2d, è il sotware migliore che ci sia (escludo le workstations dedicate x ovvi motivi). E' proprio nella qualità degli algoritmi che supera di gran lunga Gimp.
    Io lavoro nella grafica professionale ed ho usato entrambi i software per un certo tempo. Prova solo a fare due rotazioni consecutive con Gimp e con Photoshop della stessa immagine. Lo vedi ad occhio.
    Photoshop costa tanto; come la maggior parte degli strumenti da lavoro.

    > e di cinelerra
    >
    > io la chiamerei cosi
    > formare gente che renda dipendenti da un
    > programma

    bah...dipende da quello che devi fare; come in tutte le cose. Se lo fai per lavoro noti subito le differenze.

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > paura di gimp

    the GIMP vs PhotoShop è come OpenOffice.org vs MS Office.
    Ognuno può dire quello che vuole, ma a lungo termine, il vincitore è già designato.

    > e di cinelerra

    L'hai mai provato, Cinelerra?
    Io l'ho provato insieme ad un amico che fa montaggio video professionale su Avid.
    A parte che l'interfaccia (non so se è "temabile") è uno schiaffo alla publica decenza, inoltre ha dei requisiti assurdi come due macchine doppio processore per fare effetti in tempo reale.
    Su Avid questo si fa con macchine da 2.8-3.0 Ghz singolo processore con un mezzo giga di RAM.
    Sta di fatto che da me, con un P4 a 2.0Ghz e 512MB di RAM non siamo riusciti a lavorare su un filmato di 3MB...

    GIMP è un prodotto completo e pronto per l'uso.
    Chi vuole, può usarlo, chi preferisce Photoshop, poi se lo deve anche comprare a 1200 euri , perché bisogna anche dire che è pieno di gente che rovina il settore professionale, lavorando in nero, senza pagare nè le tasse, nè i costi del software che i professionisti non possono evitare.

    Cinelerra invece è un buon progetto con ancora molto da fare.
    Man mano che prenderà piede verrà sviluppato meglio, magari anche dai produttori si schede video che iniziano a distribuire piccoli programmi di montaggio insieme ai propri prodotti.

    Ciao!
    glSorride
    non+autenticato
  • Gimp é all'altezza di Paint Shop Pro, forse un pò più su, ma PhotoShop é il programma di fotoritocco per eccellenza.

    ... ma mi costa intero 1200euro... per fortuna lo posso usare a lavoro.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > paura di gimp

    gimp non supporta il CMYK sai cosa significa a prescindere da tutto il resto?

    gimp è semplicemente inutile per tutti coloro che fanno prestampa, poco più che un giocattolo...

    > e di cinelerra

    per cinelerra ti ho già risposto qui:
    http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=7359...

    > io la chiamerei cosi
    > formare gente che renda dipendenti da un
    > programma

    dopo 10 anni di lavoro ho abbandonato felicemente Premiere per FinalCut, vorrei abbandonare Flash MX per una alternativa meno buggata (non uso flash personalmente) stiamo anche meditando di abbandonare GoLive per Dreamweaver...(brrr...:\)
    nel corso degli anni ho usato Topas, EIAS, Cinema4D e sto meditando di passare a Maya...
    quindi non venire a parlare di dipendenza da un programma...

    sei solo un trollino e neanche tanto bravo...

    Fan Apple
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo

    > stiamo anche meditando di abbandonare GoLive
    > per Dreamweaver...(brrr...:\)

    E fareste anche bene. IMHO GoLive è assai indietro rispetto a Dream. Sebbene macromedia abbia pareggiato il conto con le versioni MX......
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    >
    > > stiamo anche meditando di abbandonare
    > GoLive
    > > per Dreamweaver...(brrr...:\)
    >
    > E fareste anche bene. IMHO GoLive è
    > assai indietro rispetto a Dream. Sebbene
    > macromedia abbia pareggiato il conto con le
    > versioni MX......

    si ma Golive è stremamente comodo con alcune integrazioni di Photoshop (e ImageReady) e la produttività è uno dei fattori più importanti per noi.

    Fireworks invece è risibile.


    Sono due bei software con dei pro e contro, la scelta non è facile, ultimamente però l'ago pende a favore di Macromedia.
    non+autenticato
  • L'appeal non ha prezzo...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > L'appeal non ha prezzo...

    Quindi se non ha prezzo come mai lo fanno pagare così caro?
    Dovrebbero regalarlo!
    non+autenticato