Non è Ultra ATA, non è SATA, è CE-ATA

Questo il nome di una nuova interfaccia per mini hard disk a cui stanno lavorando Intel e Hitachi. CE-ATA sarà sostanzialmente una versione di Serial ATA pensata appositamente per i piccoli dispositivi, come PDA e cellulari

San Francisco (USA) - Nel futuro degli hard disk in miniatura sembra esserci CE-ATA (Consumer Electronics-Advanced Technology Attachment), un'interfaccia seriale a cui stanno lavorando colossi come Intel, Hitachi Global Storage, Seagate e Toshiba con l'obiettivo di tagliare i consumi e ridurre il costo e la dimensione dei connettori.

CE-ATA non promette significativi incrementi di velocità, in compenso viene descritta dai suoi promotori come la tecnologia che, nel prossimo futuro, potrebbe avere un ruolo determinante nello spingere gli hard disk come alternativa alle memorie flash su di un crescente numero di dispositivi consumer.

Rispetto alle attuali interfacce, come la ZIF (Zero Insertion Force), utilizzate sui dispositivi consumer (player MP3, PDA, cellulari, ecc.), Intel ha spiegato che le interfacce CE-ATA saranno più economiche da produrre e avranno un numero di PIN inferiore. Come Serial ATA, anche CE-ATA si baserà su una tecnologia di trasmissione dei dati seriale che, oltre a fornire un più ampio margine di miglioramento delle prestazioni, consente l'uso di cavi di connessione molto compatti.
La specifica CE-ATA, al momento ancora da definire, dovrebbe essere ultimata per il giugno del 2005.

Il gruppo di aziende che appoggia CE-ATA ha detto che diversi grandi produttori di telefoni cellulari hanno già espresso il proprio interesse nei confronti nel nuovo standard: i nomi di tali società non sono però stati divulgati. Proprio pochi giorni fa Samsung ha svelato quello che ha definito il primo telefono cellulare al mondo ad integrare un hard disk.
TAG: hw