RFID rischia, per un brevetto

L'azienda che detiene numerose tecnologie RFID annuncia battaglia e c'è chi teme un forte rallentamento nello sviluppo dei radiochip. Qualcuno getta acqua sul fuoco. Un test per la filosofia dei brevetti?

RFID rischia, per un brevettoRoma - Potrebbe essere un brevetto a creare ostacoli alla diffusione degli RFID in tutti i settori industriali e in particolare in quello della distribuzione. Sono infatti le proprietà su alcune tecnologie-chiave rivendicate dalla Intermec Technologies a preoccupare gli osservatori.

Nel mirino del Garante per la privacy per le loro possibili implicazioni, finiti sotto accusa perché qualcuno ne avrebbe abusato, gli RFID sono il cuore dei progetti di rinnovamento di numerose imprese impegnate nella loro integrazione nelle strutture distributive.

A rendere la vita difficile agli RFID, già adoperati nella Biblioteca Vaticana o nelle carceri dell'Ohio, sarà con ogni probabilità lo standard noto come Electronic Product Code Generation 2, che punta tra le altre a migliorare l'interoperabilità tra piattaforme RFID di produttori diversi.
Intermec, infatti, non solo detiene il grosso dei brevetti di tecnologie legate agli RFID ma ha anche deciso di far leva su alcune di queste per ottenere importanti vantaggi via via che questo settore si sviluppa. La possibilità di adottare gli RFID in pressoché qualsiasi ambiente di movimentazione merci e distribuzione dei prodotti, nonché le numerose ulteriori applicazioni che si stanno studiando, sembrano rappresentare per Intermec un treno da prendere al volo.

Il nuovo protocollo, che dovrebbe essere varato ai primi di ottobre dall'organizzazione che ne coordina lo sviluppo EPC Global, rientra nei progetti di colossi come Procter & Gamble, Wal-Mart e Metro, tutti in attesa di integrare appieno le nuove tecnologie di identificazione delle merci che promettono forti risparmi sui costi di gestione.

Il timore, ora, è che Intermec per i propri brevetti voglia rivendicare royalty estremamente elevate, e questo nonostante la stessa Intermec abbia ceduto gratuitamente a EPC Global e alle altre società impegnate nel settore numerose tecnologie, più di quanto abbia fatto qualunque altra azienda.

Sebbene proprio Intermec getti acqua sul fuoco, dichiarando che i suoi brevetti sono equiparabili a quelli che sono alla base di tecnologie di larghissima diffusione che i brevetti non hanno certo fermato, come la telefonia mobile, ambienti industriali temono che, dopo Intermec, altre aziende si facciano avanti con rivendicazioni brevettuali destinate a rallentare e rendere più oneroso lo sviluppo RFID.

Per il sistema dei brevetti sulle tecnologie, un sistema che negli USA è già esteso al software e che presto verrà esteso allo stesso modo anche in Europa, il caso Intermec potrebbe, secondo qualcuno, contribuire a considerare una revisione del sistema, come peraltro già chiesto dai tanti oppositori dell'attuale formula di registrazione. Ma secondo Tom Miller, presidente di Intermec, "non si possono oggi realizzare prodotti che non derivano da qualche forma di cross-licensing.... Così si fa innovazione".

A respingere quello dei brevetti Intermec come problema insormontabile sono soprattutto le grandi imprese, quelle che possono senz'altro permettersi di integrare royalty o accordi di cross-licensing con Intermec all'interno delle proprie politiche industriali. Ad esempio Texas Instruments, che ha già dichiarato di non ritenere preoccupante la situazione.
15 Commenti alla Notizia RFID rischia, per un brevetto
Ordina
  • Oggigiorno, basta andare all'ufficio brevetti, registrare un'idea per pochi cents ( o gratis ) e lasciarla riposare li.
    Non ha importanza se e' un'idea strampalata o un'idea interessante, l'importante e' registrarla.
    Se in futuro tale idea dovesse diventare realta', allora giu' a chiedere il diritto di proprieta' intellettuale....

    Sembra un po' la storia dei domini.com (anzi.... + vergognosa dei domini dato che i domini almeno costavano dollari e non cents )Triste
    ryoga
    2003

  • - Scritto da: ryoga
    >
    > Sembra un po' la storia dei domini.com
    > (anzi.... + vergognosa dei domini dato che i
    > domini almeno costavano dollari e non cents
    > )Triste

    Si, bravo, costa nulla registrare un brevetto.
    non+autenticato
  • quanto costa registrarlo?
    e mantenerlo?
    ryoga
    2003

  • - Scritto da: ryoga
    > quanto costa registrarlo?
    > e mantenerlo?

    io credo che più che la registrazione dei brevetti costi molto la difesa legale del proprio brevetto in caso di contestazione.
    non+autenticato
  • Costo registrazione brevetti: dai 1000 a 2000 € per i nazionali oltre i 10000 € per gli internazionali come costi minimi facendosi assistere da studi specializzati.
    non+autenticato
  • uhm..... non e' che sono scettico..... ma c'e' gente che ha brevettato cose assurde.
    Sicuri che costa tanto un brevetto?
    Anche se si esegue tutto l'iter da soli senza agenzie mangia soldi?
    ryoga
    2003
  • Facendolo direttamente costa parecchio meno ma la norma (per l'Italia) prevede che dopo la domanda vi siano 90 gg di "segreto" e poi il tempo tecnico di registrazione (anche 2 anni). L'eventuale rifiuto di registrazione (nei 2 anni) può avvenire non solo perchè l'idea non è brevettabile (già esiste, è banale ...) ma anche per errori "formali"tipo manca na marca da bollo...
    ... quindi il ricorso ad uno studio è quasi obbligatorio se non sei grosso (ed hai uno studio interno) o hai qualcuno di esperto che te lo fa gratis.
    non+autenticato
  • Con quell'immagine volgareArrabbiato

    Gli animali sono i vostri giocattoli?Triste
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Con quell'immagine volgareArrabbiato
    >
    > Gli animali sono i vostri giocattoli?Triste

    E' un pollo di gomma.

    Tra le altre cose, era il giocattolo preferito del pastore tedesco di un mio amico, e Guybrush Threepwood lo utilizzava come carrucola per superare un burrone in Monkey Island 3.

    ==================================
    Modificato dall'autore il 14/09/2004 1.14.47

  • - Scritto da: ElfQrin
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Con quell'immagine volgareArrabbiato
    > >
    > > Gli animali sono i vostri giocattoli?Triste
    >
    > E' un pollo di gomma.
    >
    > Tra le altre cose, era il giocattolo
    > preferito del pastore tedesco di un mio
    > amico, e Guybrush Threepwood lo utilizzava
    > come carrucola per superare un burrone in
    > Monkey Island 3.
    >
    E i piemontesi conoscono tutti le pubblicita' trashissime (ma veramente trash) di Ivo&Rolando al loro negozio di elettrodomestici, dove non vendono prodotti marca "3 galline" A bocca aperta:D
    Funz
    12989

  • > E i piemontesi conoscono tutti le
    > pubblicita' trashissime (ma veramente trash)
    > di Ivo&Rolando al loro negozio di
    > elettrodomestici, dove non vendono prodotti
    > marca "3 galline" A bocca aperta:D

    Anche a Roma facciamo il tifo per Ivo&Rolando.
    Tutti a Caluso!!!;)
    non+autenticato

  • - Scritto da: ElfQrin
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Con quell'immagine volgareArrabbiato
    > >
    > > Gli animali sono i vostri giocattoli?Triste
    >
    > E' un pollo di gomma.
    >
    > Tra le altre cose, era il giocattolo
    > preferito del pastore tedesco di un mio
    > amico, e Guybrush Threepwood lo utilizzava
    > come carrucola per superare un burrone in
    > Monkey Island 3.

    e' riciclato... c'era gia' in monkey island 1, per andare dal maestro di spade (quello che teneva il pappagallo dietro 200 porte)

    Ad ogni modo, il pollo di gomma c'e' anche in Magnum PI.
    non+autenticato
  • - Scritto da: munehiro
    > e' riciclato... c'era gia' in monkey island
    > 1, per andare dal maestro di spade (quello
    > che teneva il pappagallo dietro 200 porte)

    Vero...

    > Ad ogni modo, il pollo di gomma c'e' anche
    > in Magnum PI.

    ...e vero!

    Sorride

  • - Scritto da: munehiro
    >
    > - Scritto da: ElfQrin
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > Con quell'immagine volgareArrabbiato
    > > >
    > > > Gli animali sono i vostri
    > giocattoli?Triste
    > >
    > > E' un pollo di gomma.
    > >
    > > Tra le altre cose, era il giocattolo
    > > preferito del pastore tedesco di un mio
    > > amico, e Guybrush Threepwood lo
    > utilizzava
    > > come carrucola per superare un burrone
    > in
    > > Monkey Island 3.
    >
    > e' riciclato... c'era gia' in monkey island
    > 1, per andare dal maestro di spade (quello
    > che teneva il pappagallo dietro 200 porte)
    >
    > Ad ogni modo, il pollo di gomma c'e' anche
    > in Magnum PI.

    Ma quello non era testa d'uovo?

    Il maestro delle spade era da un'altra parte...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Con quell'immagine volgareArrabbiato
    >
    > Gli animali sono i vostri giocattoli?Triste


    Non pensavo che Ned Flanders esistesse davvero!!!!!A bocca aperta:D

    Barone dello Zwanlandshire
    Fan Linux
    non+autenticato