Licenza scaccia-OpenSource per Microsoft

Nella licenza che accompagna un suo nuovo kit di sviluppo, Microsoft vieta l'utilizzo di software definito virale, cioè open source

Roma - Sembra che sull'open source Microsoft sia intenzionata a passare dalle parole ai fatti. Come riportato ieri da Linux Today, nel contratto di licenza riguardante il software development kit (SDK) rilasciato con il Mobile Internet Toolkit (Beta 2), Microsoft lascia di fatto fuori dalla porta l'open source e tutto ciò che ha odore di codice free.

Una clausola della licenza, specificamente dedicata al software open source, impedisce di fatto agli sviluppatori di utilizzare strumenti di sviluppo free od open source in congiunzione con l'SDK.

Ecco il passo completo della clausola:
"(c) Open Source. I diritti di licenza dell'acquirente di questo software non consentono all'utente di (i) ridistribuire tale Software, in tutto o in parte, in congiunzione con Potenziale Software Virale (come definito sotto); e (ii) usare Potenziale Software Virale (es. tool) per sviluppare propri software che includano il Software, in tutto o in parte. Per quanto attiene a questo, "Potenziale Software Virale" significa software che sia dato in licenza secondo termini che: (x) creino o cerchino di creare doveri per Microsoft rispetto al Software stesso o (Y) garantiscano, o cerchino di garantire, a qualsiasi parte terza qualsiasi diritto o eccezione dai diritti di proprietà intellettuale di Microsoft o i diritti proprietari del Software.
Facendo un esempio, ma senza limitare quanto detto in precedenza, l'acquirente non deve distribuire il Software, in tutto o in parte, in congiunzione con qualsiasi Software Disponibile Pubblicamente".

La licenza continua specificando che per "Software Disponibile Pubblicamente" si intende "ogni software che contiene, o sia derivato in qualsiasi modo (in tutto o in parte), da ogni software che sia distribuito come software free, software open source (es. Linux) o simili modelli di licenza o distribuzione".

Microsoft fa poi espressamente riferimento alle seguenti licenze open source: GNÙs General Public License (GPL) o Lesser/Library GPL (LGPL), The Artistic License (es., PERL), Mozilla Public License, Netscape Public License, Sun Community Source License (SCSL) e Sun Industry Standards License (SISL). Come si può notare manca proprio la licenza BSD, quella utilizzata da porzioni di codice e da software correntemente utilizzati da Microsoft in alcuni suoi prodotti e servizi.

La versione integrale della licenza che accompagna il Microsoft Mobile Internet Toolkit Beta 2 può essere visionata qui.
179 Commenti alla Notizia Licenza scaccia-OpenSource per Microsoft
Ordina
  • L'epilogo dell'ultimo processo farsa contro Microsoft (Antitrust), dimostra come gli USA necessitino di una simile realtà. Sarebbe successo lo stesso con Apple se fosse stata lei la monopolista del mercato informatico. Perdere la leadership per un prodotto opensource, tipo Linux, vuol dire perdere un potere immenso. Dobbiamo ricordare che i produttori americani di software per criptagggio erano stati obbligati dal governo ad inserire una backdoor da mettere a disposizione dei servizi segreti (non so dove andarmi a riprendere le notizie, ma scoppiò un bel casino). Chi non ha almeno un prodotto microsoft sul suo computer? Chi non utilizza windows, o Macintosh (vedi explorer, outlook express, office2001, ecc... Ah dolore estremo per il mio debole cuore Macchista), una piccola percentuale del mercato mondiale.
    Quando noi facciamo tutte le nostre discussioni sulle proprietà intellettuali, sulle licenze, sulla programmazione, ecc... pensiamo alla cosa con un occhio da persone di cultura, che desiderano il bene tecnologico culturale altrui (vale per i widozziani, i maccanti, gli opensorcianti, ecc...), ci sfottiamo, ci prendiamo per il culo, ma alla fine ragioniamo con uno spirito comune, che ESULA DALLE LOGICHE DI BUSINESS.
    Ditte come Apple, Microsoft, HP, SUN, ecc.. non possono farlo, loro devono fare fatturato, nella maggior parte dei casi sono ditte USA e portano ingenti capitali nelle tasche del loro stato.
    I software aprono la porta al controllo totale del mercato,oltre a quantità industriali di informazioni utili per il controllo dello stesso, perderne il controllo con licenze troppo aperte porterebbe ad una reale liberalizzazione del mercato con conseguenze disastrose per la loro nazione.
    Certo, il mio commento sembra la visione di un pazzo con la fobia del complotto, ma nessuno di voi sa o conosce i meccanismi di comportamento dei manager di ditte tipo IBM?
    Non voglio demonizzare nessuno, ma ai manager ed ai commerciali della nostra libertà non glie ne frega un cazzo, anzi fa paura (senza rancore).

    Non ci meravigliamo dunque della situazione, rendiamoci conto della situazione, rendiamoci conto delle opportunità che offrono le realtà alternative a Ms, Apple, ecc.. e aiutiamole.

    Più possibilità di libera scelta, più possibilità di libertà.
    non+autenticato
  • Rigorosamente mi sembra giusto e legittimo; Microsoft può fare la licenza che vuole, è nel suo diritto.
    Ma il testo è talmente contorto da darmi l'impressione di voler colpire l'open source, piuttosto che tutelarsi.
    Che bisogno c'era di chiamare l'open source, "software virale"?

    E' una provocazione evidente.
    non+autenticato
  • - Scritto da: dinogen
    > Rigorosamente mi sembra giusto e legittimo;
    > Microsoft può fare la licenza che vuole, è
    > nel suo diritto.
    > Ma il testo è talmente contorto da darmi
    > l'impressione di voler colpire l'open
    > source, piuttosto che tutelarsi.
    > Che bisogno c'era di chiamare l'open source,
    > "software virale"?
    >
    > E' una provocazione evidente.

    Nel senso che tu scrivi un software, utilizzi un pezzettino di codice sotto licenza GPL e per incanto anche il tuo software diventa GPL.
    Ecco perche' e' virale.. perche basta una linea GPL per trasformarne le altre migliaia in GPL.
    Come dire, MS usa un pezzo di codice GPL e Bill Gates si ritrova Windows sotto licenza GPL con tutti che se lo ricompilano cambiando il nome in Microsozz.
    non+autenticato


  • - Scritto da: aLeX
    > - Scritto da: dinogen
    > > ...................
    > > "software virale"?
    > >
    > > E' una provocazione evidente.
    >
    > Nel senso che tu scrivi un software,
    > utilizzi un pezzettino di codice sotto
    > licenza GPL e per incanto anche il tuo
    > software diventa GPL.

    Se invece utilizzi un pezzettino di codice sotto licenza Microsoft per incanto ti ritrovi in galera .....

    > Ecco perche' e' virale.. perche basta una
    > linea GPL per trasformarne le altre migliaia
    > in GPL.

    Ti sta bene ? Lo fai.
    Non ti sta bene ? Non lo fai e riscrivi tutto da capo. Mica te lo ha prescritto il medico utilizzare codice GPL.

    La licenza GPL e' una liberta' (di poter scrivere un programma utilizzando codice gia' esistente) e non un limite. Poi possiamo discutere sul fatto che esistono licenze ancora meno restrittive (LGPL, BSD, ecc.) ma non ha senso accusare la GPL.

    > Come dire, MS usa un pezzo di codice GPL e
    > Bill Gates si ritrova Windows sotto licenza
    > GPL con tutti che se lo ricompilano
    > cambiando il nome in Microsozz.

    Adesso capisco .... e' semplicemente questo il problema di Bill ....

    Pero' se invece di pensare a copiare dicesse ai suoi programmatori di scrivere sw piu' decente ...
    non+autenticato
  • - Scritto da: TeX
    > Pero' se invece di pensare a copiare dicesse
    > ai suoi programmatori di scrivere sw piu'
    > decente ...

    Decente o no speriamo che esca qualcosa di meglio.
    non+autenticato


  • - Scritto da: aLeX
    >
    > Decente o no speriamo che esca qualcosa di
    > meglio.

    Speriamo che esca qualcosa di peggio così il fatto di non
    poter usare le loro librerie praticamente con nulla li farà soccombere per sempre.

    Punto e basta    
    non+autenticato


  • - Scritto da: Nick2oo1
    >
    > Speriamo che esca qualcosa di peggio così il
    > fatto di non
    > poter usare le loro librerie praticamente
    > con nulla li farà soccombere per sempre.

    EsageratoSorride
    Comunque, da quello che ho letto nella GPL non ci sono asserzioni che dichiarino che usare software o sue parti protette da GPL renda GPL automaticamente tutto il software realizzato. Anzi. Solo, ci sono alcune regole da rispettare, indicate chiaramente nel testo della GPL, che tra l'altro mi sembra abbastanza leggibile. Se certe swhouses smettessero di gettare fumo negli occhi a utenti e utOnti sarebbe senza dubbio meglio (per gli utenti, pero`, non per le SWhouses...)

    Mah!
    non+autenticato
  • Credo che la microsoft si stia rovinando con le sue stesse mani. Questo attegiammento "Dottatoriale" sta infatti diventando sempre piu forte e violento. Purtroppo la microsoft sfrutta "l'ignoranza" che c'è da parte della quasi totalita delle persone verso l'informatica. Creando sistemi operativi semplici, ben maneggevoli ma inaffidabbili e pieni di bug problemi che gli utenti normali non curano. Sulla questione dell'opensource bisognerebbe fare un tema sono sicuro che la microsoft rilascera i propri sorgenti solo quando in un lontano fututo avra il 5% del mercato quando le persone non cureranno piu solo la "Bellezza di un sistema operativo"
    non+autenticato
  • > Credo che la microsoft si stia rovinando con
    > le sue stesse mani. Questo attegiammento
    > "Dottatoriale" sta infatti diventando sempre
    > piu forte e violento. Purtroppo la microsoft
    > sfrutta "l'ignoranza" che c'è da parte della
    > quasi totalita delle persone verso
    > l'informatica. Creando sistemi operativi
    > semplici, ben maneggevoli ma inaffidabbili e
    > pieni di bug problemi che gli utenti normali
    > non curano. Sulla questione dell'opensource
    > bisognerebbe fare un tema sono sicuro che la
    > microsoft rilascera i propri sorgenti solo
    > quando in un lontano fututo avra il 5% del
    > mercato quando le persone non cureranno piu
    > solo la "Bellezza di un sistema operativo"

    Microsoft si preoccupa solo di non subire cause perche' i suoi SDK sono stati inclusi in progetti le cui licenze impongono la distribuzione del codice sorgente.
    Non scordarti che, ad esempio, che se sviluppi un progetto con GCC, usi header e librerie (la standard C, C++) che per gcc sono distribuite sotto GPL.
    Per questo e' vietato l'uso anche dei tool open source, non perche' non vogliano farteli usare, ma solo per ivtare conflitti di licenza.
    Ripeto il concetto... e' SEMPRE STATO COSI', solo che MS si e' cautelata e l'ha messo nero su bianco.
    Provate a comnprare qualsiasi SDK di qualsiasi societa' e includetelo in progetti GPL... poi distribuitelo magari... credo che la causa legale non ve la tolga nessuno..
    La cosa piu' sconcertante e' che si possa scrivere una cosa del genere

    > Creando sistemi operativi
    > semplici, ben maneggevoli ma inaffidabbili e
    > pieni di bug problemi che gli utenti normali
    > non curano.

    Scusami, ma se guidare un automobile fosse complesso o usare un impiento HI-Fi o un videoregistratore fosse una cosa da ingegneri, quanti ne avrebbero venduti? ZERO!
    ci sarebbe stato da vantarsi per questo? non credo...
    la cosa fondamentale per sdoganare l'informatica e' renderla semplice e nascondere i dettagli di implementazione piu' complessi all'utilizzatore medio.
    I bug ci sono ovunque, ma se un sistema viene usato ogni giorno dal 98% delle persone e' piu' facile che emergano...

    Ciao
    non+autenticato
  • ennesimo delirio di bull gates
    non+autenticato
  • > ennesimo delirio di bull gates

    piu' che delirio, per me gates dimostra coerenza.
    Si puo' non essere d'accordo con le scelte altrui, ma non si puo' non ammettere che MS, da sempre critica verso la GPL in paricolare, non abbia mantenuto le sue posizioni.
    Vorrei farti un esempio per capire secondo te cosa e' peggio.
    Prendi Zend.
    Ha sviluppato il motore di php 4.
    Lo ha reso GPL, perche' php 3 veniva da una licenza GPL e i cambi di licenza sono poco graditi alla "comunita'".
    Quindi, con un software GPL, hanno conquistato qualsiasi server con apache installato.
    A quel punto, hanno tirato fuori una marea di software commerciali da vendere a chi sviluppa in PHP.
    Voi direte, niente di strano... se non fosse che da php 3 fu tolta una fetaure fondamentale, ora sotto licenza commerciale, che e' il debugger.
    Se non fosse che, a parte, quando si potevano integrare nel motore principale, vengono venduti un modulo per l'ottimizzazione (in realta' gratis ma closed source), uno per la cache.
    I prezzi Zend fanno rabbrividire, e le politiche di licensing sono ancora peggiori di quanto MS abbia mai fatto..
    A questo punto la comunita' si trova un prodotto 3 volte piu' lento di quanto potrebbe essere, che non ha un debugger e in piu' molti sviluppatori hanno creato GRATIS quei moduli che hanno reso PHP famoso (penso a SWF, Zlib, PNG, sybase etc etc) credendo nella buona fede di zend, che poi ha volgarmente approfittato del loro lavoro...

    L'unica cosa che resta da fare e' svilupparsi in proprio debugger, cache e ottimizzatore...

    bel vantaggio, sapendo che ci sono gia' e probabilmente sono fatti meglio di qualsiasi cosa noi potremo mai fare...

    meglio questo o una societa' come MS, palesemente contro l'open source, da cui sai cosa aspettarti?

    Ciao
    non+autenticato


  • - Scritto da: MaKs
    > > ennesimo delirio di bull gates
    >
    > piu' che delirio, per me gates dimostra
    > coerenza.
    > Si puo' non essere d'accordo con le scelte
    > altrui, ma non si puo' non ammettere che MS,
    > da sempre critica verso la GPL in
    > paricolare, non abbia mantenuto le sue
    > posizioni.
    > Vorrei farti un esempio per capire secondo
    > te cosa e' peggio.
    > Prendi Zend.
    > Ha sviluppato il motore di php 4.
    > Lo ha reso GPL, perche' php 3 veniva da una
    > licenza GPL e i cambi di licenza sono poco
    > graditi alla "comunita'".
    > Quindi, con un software GPL, hanno
    > conquistato qualsiasi server con apache
    > installato.
    > A quel punto, hanno tirato fuori una marea
    > di software commerciali da vendere a chi
    > sviluppa in PHP.
    > Voi direte, niente di strano... se non fosse
    > che da php 3 fu tolta una fetaure
    > fondamentale, ora sotto licenza commerciale,
    > che e' il debugger.
    > Se non fosse che, a parte, quando si
    > potevano integrare nel motore principale,
    > vengono venduti un modulo per
    > l'ottimizzazione (in realta' gratis ma
    > closed source), uno per la cache.
    > I prezzi Zend fanno rabbrividire, e le
    > politiche di licensing sono ancora peggiori
    > di quanto MS abbia mai fatto..
    > A questo punto la comunita' si trova un
    > prodotto 3 volte piu' lento di quanto
    > potrebbe essere, che non ha un debugger e in
    > piu' molti sviluppatori hanno creato GRATIS
    > quei moduli che hanno reso PHP famoso (penso
    > a SWF, Zlib, PNG, sybase etc etc) credendo
    > nella buona fede di zend, che poi ha
    > volgarmente approfittato del loro lavoro...
    >
    > L'unica cosa che resta da fare e'
    > svilupparsi in proprio debugger, cache e
    > ottimizzatore...
    >
    > bel vantaggio, sapendo che ci sono gia' e
    > probabilmente sono fatti meglio di qualsiasi
    > cosa noi potremo mai fare...
    >
    > meglio questo o una societa' come MS,
    > palesemente contro l'open source, da cui sai
    > cosa aspettarti?
    >
    > Ciao

    LECCACULO PRETORIANO, COMPRATI UN BIGLIETTO DI SOLA ANDATE PER REDMOND E RAGGIUNGI IL TUO IDOLO FRAGA E NON ROMPERE I MARONI QUI CON LE TUE CORTINE FUMOGENE.

    non+autenticato
  • comincia a dire qualcosa di sensato....
    offendere e' fin troppo facile, ed e' noioso dover scartare tutti i messaggi che posti...

    cmq, personalmente, ci rimasi moto male per questa storia, perche' usavo php abitualmente e non pensavo che per avere un editor con debugger integrato dovessi praticamente prostituirmi..
    ma evidentemente a te non interessa difendere la causa open source...

    > LECCACULO PRETORIANO, COMPRATI UN BIGLIETTO
    > DI SOLA ANDATE PER REDMOND E RAGGIUNGI IL
    > TUO IDOLO FRAGA E NON ROMPERE I MARONI QUI
    > CON LE TUE CORTINE FUMOGENE.
    >

    nel frattempo...
    /ignore *@*!*alien*
    non+autenticato


  • - Scritto da: maks
    > comincia a dire qualcosa di sensato....
    > offendere e' fin troppo facile, ed e' noioso
    > dover scartare tutti i messaggi che posti...
    >
    > cmq, personalmente, ci rimasi moto male per
    > questa storia, perche' usavo php
    > abitualmente e non pensavo che per avere un
    > editor con debugger integrato dovessi
    > praticamente prostituirmi..
    > ma evidentemente a te non interessa
    > difendere la causa open source...
    >
    > > LECCACULO PRETORIANO, COMPRATI UN
    > BIGLIETTO
    > > DI SOLA ANDATE PER REDMOND E RAGGIUNGI IL
    > > TUO IDOLO FRAGA E NON ROMPERE I MARONI QUI
    > > CON LE TUE CORTINE FUMOGENE.
    > >
    >
    > nel frattempo...
    > /ignore *@*!*alien*
    NON POTRETE "IGNORARMI" PRETORIANI.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Alien
    >
    > NON POTRETE "IGNORARMI" PRETORIANI.


    Le stai rompendo a tutti sai... quindi:

    M _    V _ F F _ N C _ L _ !!!

    (Compra le vocali... ti prego!)


    Byee
    Zeross
    non+autenticato


  • - Scritto da: Zeross
    > - Scritto da: Alien
    > >
    > > NON POTRETE "IGNORARMI" PRETORIANI.
    >
    >
    > Le stai rompendo a tutti sai... quindi:
    >
    > M _    V _ F F _ N C _ L _ !!!
    >
    > (Compra le vocali... ti prego!)
    >
    >
    > Byee
    > Zeross

    VOLGARE PRETORIANO.
    non+autenticato



  • Purtroppo c'e' gente che si illude che le aziende esistano per fare filantropicamente il bene dell'umanita'.

    - Scritto da: MaKs
    > > ennesimo delirio di bull gates
    >
    > piu' che delirio, per me gates dimostra
    > coerenza.
    > Si puo' non essere d'accordo con le scelte
    > altrui, ma non si puo' non ammettere che MS,
    > da sempre critica verso la GPL in
    > paricolare, non abbia mantenuto le sue
    > posizioni.
    > Vorrei farti un esempio per capire secondo
    > te cosa e' peggio.
    > Prendi Zend.
    > Ha sviluppato il motore di php 4.
    > Lo ha reso GPL, perche' php 3 veniva da una
    > licenza GPL e i cambi di licenza sono poco
    > graditi alla "comunita'".
    > Quindi, con un software GPL, hanno
    > conquistato qualsiasi server con apache
    > installato.
    > A quel punto, hanno tirato fuori una marea
    > di software commerciali da vendere a chi
    > sviluppa in PHP.
    > Voi direte, niente di strano... se non fosse
    > che da php 3 fu tolta una fetaure
    > fondamentale, ora sotto licenza commerciale,
    > che e' il debugger.
    > Se non fosse che, a parte, quando si
    > potevano integrare nel motore principale,
    > vengono venduti un modulo per
    > l'ottimizzazione (in realta' gratis ma
    > closed source), uno per la cache.
    > I prezzi Zend fanno rabbrividire, e le
    > politiche di licensing sono ancora peggiori
    > di quanto MS abbia mai fatto..
    > A questo punto la comunita' si trova un
    > prodotto 3 volte piu' lento di quanto
    > potrebbe essere, che non ha un debugger e in
    > piu' molti sviluppatori hanno creato GRATIS
    > quei moduli che hanno reso PHP famoso (penso
    > a SWF, Zlib, PNG, sybase etc etc) credendo
    > nella buona fede di zend, che poi ha
    > volgarmente approfittato del loro lavoro...
    >
    > L'unica cosa che resta da fare e'
    > svilupparsi in proprio debugger, cache e
    > ottimizzatore...
    >
    > bel vantaggio, sapendo che ci sono gia' e
    > probabilmente sono fatti meglio di qualsiasi
    > cosa noi potremo mai fare...
    >
    > meglio questo o una societa' come MS,
    > palesemente contro l'open source, da cui sai
    > cosa aspettarti?
    >
    > Ciao
    non+autenticato


  • - Scritto da: Ciao
    >
    >
    >
    > Purtroppo c'e' gente che si illude che le
    > aziende esistano per fare filantropicamente
    > il bene dell'umanita'.

    MA CHE CAZZO DICI PRETORIANO!!
    Aziende FILANTROPICHE?
    Ma chi l' ha mai detto.
    Qui si combattore sole i PREDATORI COME IL DRAGA E LA SUO MARMAGLIA DI PRETORIANI.
    QUI SI COMBATTONO AZIENDE CHE RAPPRESENTANO IL BUOI DELLA RAGIONE UMANA.
    QUI SI COMBATTE L' IGNAVIA DI VOI UMANOIDI.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Alien
    >
    > Ma chi l' ha mai detto.

    E' una domanda... il punto interrogativo dove lo hai dimenticato?

    > Qui si combattore sole i PREDATORI COME IL

    "combattore sole" ??
    Ti si sono intrecciate le dita??

    > DRAGA E LA SUO MARMAGLIA DI PRETORIANI.

    "LA SUO"?
    tuttalpiù "LA SUA"...

    > IL BUOI DELLA RAGIONE UMANA.

    "IL BUOI"???
    correggiamo... "I BUOI"

    Ragazzo... andiamo veramente male con i plurali e i femminili eh?!

    > QUI SI COMBATTE L' IGNAVIA DI VOI UMANOIDI.

    Faresti prima a combattere l'attentato alla lingua italiana che ogni giorno compi scrivendo qui.

    Uno sano studio della grammatica non ti farebbe male prima di imparare l'informatica. E se proprio non hai tempo, almeno usa un correttore ortografico!
    Povero Dante Alighieri... mah...


    Byee
    Zeross
    non+autenticato


  • Uno sano studio della grammatica non ti farebbe male prima di imparare l'informatica----

    IO al posto tuo minaccerei di meno e riderei di più della tua pervicacia...

    A parte che stai parlando di una persona piuttosto intelligente. Ma siete abituati cosi' facilmente a far passare le discussioni sul piano dell'invettiva personale?

    non+autenticato
  • Basta non usare NULLA che sia microsoft,come faccio io, come fanno sempre + persone.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | Successiva
(pagina 1/8 - 38 discussioni)