Una squisita asta web

di P. Carnera - Grazie a Internet si possono cercare nuovi percorsi, e modi nuovi di aggredire la pesantezza quotidiana. Per riscoprire le virtù dell'arte

Roma - La squisitezza da sempre è multiforme ma Internet consente di ampliare il suo campo d'azione e creare nuove eccitanti formule d'arrembaggio alla volgarità dell'immaginario collettivo. Un esempio è la vendita di niente, all'asta su eBay.

Per una settimana, dal primo all'otto di questo mese, un genio si è prodigato nel mettere il niente all'asta, con base d'offerta di un euro, una miseria per un simile gioiello. "Vendo niente - scrive l'ignoto banditore - a 1 euro. Visto che ci sono persone disposte ad offrire tanti soldi per avere un link da dove pensano veramente di poter comprare cellulari o computer per 35 euro, quanto sono disposte le stesse persone a pagare per avere lo stesso niente? E' un'occasione unica per comprare niente!!! Quest'asta non sarà ripetuta".

Per curiosare nell'asta è ancora disponibile un linkino che consente anche di visualizzare il niente in offerta e la bellezza di 80 domande pervenute al venditore dai frequentatori di eBay (quattro se ne possono leggere liberamente, per le altre occorre cedere dati, ottenere password e loggarsi). Significativo anche che chi ha messo all'asta il niente sia tutt'altro che nuovo al giochino di eBay, dove molti oggetti, e mica il niente, vengono quotidianamente venduti. Il cortocircuito culturale non è quindi casuale, non viene dall'esterno del sito delle aste ma ne è, anzi, il suo frutto definitivo.
Il guizzo è di tal "hallroach" che gode su ebay di un'ottima reputazione, eppure nei molti messaggi lasciati dal suo affezionatissimo seguito non ce n'è uno che colga lo spessore della vendita del niente.

Non so se sia significativo che il niente sia stata fin qui l'ultima cosa messa in vendita dal buon hallroach, di certo è emblematico della bruttura dilagante il fatto che non una sola offerta sia arrivata per acquistarlo. Era un'occasione unica, irripetibile, e non è stata colta.

P.Carnera

di P. Carnera vedi anche:
Spray al pepe contro i cellulari al cinema
TAG: italia
17 Commenti alla Notizia Una squisita asta web
Ordina
  • Egr. Sig. Carnera,
    ringrazio per l'attenzione che ha dedicato alla mia asta su ebay, però... mi sa che, oltre ad averci dedicato giusto un'occhiata superficialeper buttare giù le 4 righe che ha scritto, ci ha capito ben poco.
    Sicuramente lei non è un frequentatore di ebay perchè altrimenti avrebbe capito il motivo della mia provocazione. E' da tempo che pullulano aste nelle quali "abili" venditori promettono ai futuri vincitori la segnalazione di link a siti dove sostengono si possa aacquistare oggetti di valore, solitamente computer o cellulari, per soli 35 euro... Queste aste vengono concepite in maniera tale da non rendere ben chiaro che l'oggetto in vendita non è quello descritto ed illustrato, ma solo il link a siti, tra l'altro accessibili liberamente come www.cashcow.it, che ripropongono sulla rete i vecchi sistemi di vendita piramidale. Tali aste rientrano tra quelle considerate illecite da ebay e dovrebbero essere chiuse sistematicamente. Ciò purtroppo non avviene, e non sono le uniche aste illecite che ebay tollera generando una confusione che fa spesso vittime tra i nuovi utenti e danneggia gravemente la moltitudine di venditori seri provocando contemporaneamente una grave perdita di credibilità al sito ed al sistema stesso delle aste. Questi sono i motivi che mi hanno spinto a lanciare la provocazione del "niente", null'altro. Soprattutto non avevo alcun intento "estetico" che Lei invece è riuscito a cogliere.
    Tra l'altro ho chiuso l'asta prima della scadenza naturale, per ovvi motivi, dopo aver ricevuto numerose offerte fino al raggiungimento di 262 euro, più di cento domande(quelle pubblicate su ebay sono solo quelle a cui ho dato risposta) e più di 6000 visite in sei giorni.
    La ringrazio comunque dello spazio dedicato.
    hallroach
    Fan Apple
  • <quote>è emblematico della bruttura dilagante il fatto che non una sola offerta sia arrivata per acquistarlo</quote>

    Egregio Sig. Carnera, Le sarebbe stato sufficiente documentarsi (ad esempio cliccando sul link "offerte": http://offer.ebay.it/ws3/eBayISAPI.dll?ViewBids&it...) prima di scrivere l'articolo, per evitare di pubblicare questa frase infelice (bruttura dilagante???) e inesatta.

    Inoltre, visto il tenore delle domande poste (e delle risposte ricevute), non posso fare a meno di notare che l'unico a non aver colto <quote>lo spessore della vendita del niente</quote> pare essere proprio Lei Sorride

    Mi vorrà perdonare se, tra il dilagare di aste che mettono in vendita link (quindi un "niente" camuffato da "qualcosa"), ho invece apprezzato l'ironia e il coraggio (e con me tutta la community) di mettere all'asta un... "niente dichiarato".

    Fan Linux
    non+autenticato
  • > Egregio Sig. Carnera, Le sarebbe stato
    > sufficiente documentarsi (ad esempio
    > cliccando sul link "offerte":
    > offer.ebay.it/ws3/eBayISAPI.dll?ViewBids&item

    Credo lei non colga quanto aver sbagliato mi renda felice.


    >ho invece apprezzato l'ironia e
    > il coraggio (e con me tutta la community) di
    > mettere all'asta un... "niente dichiarato".

    L'ironia era voluta, ha spiegato l'autore. Ma il risultato estetico e', a mio parere, di gran lunga piu' rilevante. Ho, in ogni caso, apprezzato entrambe.


  • Caro Hallroach
    un cortocircuito culturale e' senz'altro piu' efficace se consapevole. Questo e' in ogni caso quanto da lei prodotto.
    Riportando la presentazione dell'asta sono certo che si sara' colto anche l'accenno agli scopi che l'hanno indotta a presentarla.
    Sul piano estetico l'insieme e' stato per me motivo di godimento.
    In questo caso la superficie era, per cosi' dire, piu' attraente di quanto vi si trova al di sotto.

    Cordialmente,
  • .. e smetterla di permettere ogni tipo di truffa sulle aste.
    Risultano non seri e doppio-giochisti visto che poi anche sulle truffe ci guadagnano sopra la percentuale...
    Ed il fatto che ora stiano con PayPal per multare e denunciare gli utenti che acquistano prodotti che ora considerano illegali direi proprio che è un comportamento assurdo, visto che eBay (che possiede PayPal) di suo contro non ha affatto annunciato di bandire tali aste....
    Quindi prima prenderà la percentuale, poi multerà e denuncierà a FBI ed autorità competenti nel paese dell'acquirente/venditore.. bello, eh?
    :|
    non+autenticato
  • Complimenti redazione di P.I.
    Siete riusciti a mettere insieme uno degli articoli più inutili che abbia mai visto in rete (e non solo...) !!!!! Deluso

    brrrrr..... In lacrime
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Complimenti redazione di P.I.
    > Siete riusciti a mettere insieme uno degli
    > articoli più inutili che abbia mai
    > visto in rete (e non solo...) !!!!! Deluso
    >
    > brrrrr..... In lacrime
    axx non solo lo hai letto ma hai anche postato un commento inutile su un articolo inutile...allora anche tu sei scritto al partito "aumentiamo l'entropia della rete"A bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Complimenti redazione di P.I.
    > Siete riusciti a mettere insieme uno degli
    > articoli più inutili che abbia mai
    > visto in rete (e non solo...) !!!!! Deluso
    >

    Quello che puo' sembrare inutile a te sara' divertente per qualcun altro. Coraggio, non siamo soli nell universo. MA neanche su questa terra eh!

    Torno a controllare il bollito

    ZiaPerplesso
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)