Novell: ve lo do io Linux desktop

Entro la fine dell'anno la softwarehouse lancerà una distribuzione desktop che fonderà le caratteristiche di SuSE linux con quelle di Ximian Desktop. Obiettivo: far decollare il mercato di Linux desktop

Barcellona - Nuovo affondo di Novell sul fronte Linux, un ambito nel quale sta ormai investendo molte delle proprie energie. Un affondo che si chiama Linux sul desktop.

Da oltre un anno al centro delle proprie strategie, sulla piattaforma Linux Novell ha già portato quasi tutte le proprie applicazioni enterprise. Ma le scommesse fatte da Novell su Linux non riguardano solo il mercato dei server e dei client di rete, ma anche quello delle applicazioni desktop dedicate ai piccoli uffici e agli utenti consumer.

A tal proposito Novell conta di rilasciare, entro la fine dell'anno, un nuovo sistema operativo desktop basato sul kernel 2.6 di Linux capace di rivaleggiare con distribuzioni come Mandrakelinux, Red Hat Linux Desktop e, in modo particolare, con il "patinato" Linspire. Per forgiare questo software, che verrà commercializzato con il nome di SuSE Linux Desktop 9, la società si avvarrà delle tecnologie e dell'esperienza delle neo acquisite Ximian e SuSE, entrambe pioniere del mercato Linux desktop.
Nat Friedman, vice president del Desktop Technologies Group di Novell, ha spiegato che l'imminente sistema operativo combinerà alcune fra le migliori funzionalità dei prodotti di Ximian e di SuSE. Sebbene a tal riguardo Friedman non si sia sbottonato, è possibile prevedere che la nuova distribuzione poggerà sulla solida e collaudata base di SuSE Linux, prendendo invece a prestito dal sistema operativo Ximian Desktop i componenti di più alto livello e la struttura dell'interfaccia utente.

Di Ximian, in SuSE Linux Desktop 9, vi sarà anche il noto "clone" di Outlook, Evolution 2.0, e molto probabilmente il relativo Connector, un componente che permette al client di e-mail e workgroup open source di interoperare con il diffuso server Microsoft Exchange. Fra le applicazioni di terze parti vi saranno invece il RealPlayer, uno speciale motore di ricerca chiamato Beagle e un information management denominato Dashboard.

Nonostante il fondatore di Ximian e attuale vice presidente allo sviluppo di Novell, Miguel de Icaza, sia fra i principali fautori del desktop environment GNOME, Friedman ha detto che in SuSE Linux Desktop 9 sarà disponibile anche l'ambiente rivale, KDE, di cui SuSE è sempre stata una forte sostenitrice.

Novell ha spiegato che per ridurre al massimo la complessità e incrementare l'integrazione fra i vari programmi il nuovo sistema operativo fornirà solo un numero selezionato di applicazioni: ad esempio, come browser vi sarà unicamente Firefox e come suite per l'ufficio si avrà a disposizione solo OpenOffice.

La nuova distribuzione di Novell integrerà anche Mono, il famoso software open source di Ximian che permette di far girare le applicazioni MS.NET sotto Linux.

"Anche se nel settore del desktop aziendale Linux sta crescendo, sviluppare applicazioni per Linux desktop rimane difficoltoso a causa della grande complessità degli attuali tool di sviluppo", disse de Icaza al momento del rilascio della versione 1.0 di Mono, avvenuto lo scorso luglio. "Mono è un completo insieme di tool e API estremamente facile da usare e adatto per creare applicazioni di livello commerciale per desktop e server Linux".

Friedman ha detto che da circa due mesi SuSE Linux Desktop 9 viene testato da 40 clienti selezionati: la fase di beta testing dovrebbe terminare prima della fine dell'autunno.
142 Commenti alla Notizia Novell: ve lo do io Linux desktop
Ordina
  • Leggendo qua' e la negli interventi in questa notizia vedo molta gente che si lamenta della difficoltà di linux sul desktop.

    Ora, linux è una parola vaga. Di per sè è soltanto il kernel, poi ci sono le varie distribuzioni... e certo che se si mettono sul piatto gentoo, slackware, debian... non gli si può certo dare torto, MA nessuno ha mai detto che siano distribuzioni orientate al desktop. Che poi ci siano persone che lo usano sul desktop è un altro conto.

    Un'altra cosa sono distro come mandrake, suse, libranet. Queste sono nate proprio per portare il più possibile linux sul desktop, e anche se ovviamente possono essere migliorate, ad oggi mi sembra siano stati fatti passi da gigante.

    In tutto questo lascerei da parte un momento il discorso del supporto hardware, che è si un problema, ma non imputabile agli sviluppatori.

    In realtà, io sono convinto che si tratti di un equivoco di fondo: che cosa si intende per utente medio? Che deve saper fare l'utente medio?

    Innanzitutto, io partirei dal presupposto che la stragrande maggioranza dei programmi che servono all'utente medio, sono già presenti nella distro. Per tutti quelli che dicono che l'utente medio deve soltanto poter navigare, mandare posta, chattare e scrivere documenti, beh ma ragazzi sta tutto lì. E c'è anche l'imbarazzo della scelta.

    Qualcuno si lamentava anche della eccessiva quantità di programmi, ma io sinceramente non riesco a capire qual'è il problema: quando siete al supermercato, andate in crisi se vedete tre o quattro prodotti dello stesso genere?

    Per l'update: qualcuno lamentava il fatto che non esiste una cosa come windows update, non in quei termini. A parte il fatto che qualche tool grafico esiste ed è stato anche citato in vari interventi, c'è un problema di fondo, ovvero la paura della linea di comando.

    Non capisco perchè linea di comando = difficile, sempre. In alcuni casi lo capisco, ma ormai sembra diventato un dogma a priori.

    Che cosa c'è di difficile nel dare un comando?

    E' più difficile che cercare nei vari menù Strumenti-->Opzioni-->Ca**i vari-->Eccoquellochemiserviva?

    Siete proprio sicuri?

    ==================================
    Modificato dall'autore il 16/09/2004 18.02.19
    non+autenticato
  • tutto quello che scrivi è vero, ma devi tenere conto che

    1 - c'è gente che va in panico se cambi la posizione delle icone sul desktop di win (provato personalmente) .

    2 - qualunque 'migrazione' comporta necesariamente un minimo di adattamento ; l'adattamento richiese un pochino di sforzo, e dato che l'uomo (medio) è un sistema fisico-biologico e che i sistemi fisici tendono al minimo dell'energia, la maggior parte della gente sbuffa al solo pensiero di dover cambiare quelle poche abitudini che ha.

    3 - certa gente a cui dici : "prova linux" ti rispondono "perchè tanto ho sempre l'ultima versione pirata di win a disposizione"...
    Triste

    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > tutto quello che scrivi è vero, ma
    > devi tenere conto che
    >
    > 1 - c'è gente che va in panico se
    > cambi la posizione delle icone sul desktop
    > di win (provato personalmente) .

    Per questo tipo di utenza temo non si possa fare nulla, io personalmente al "linux per tutti" non ci ho mai creduto.

    Non arriverà mai ad essere a quel livello, e trovo giusto che sia così. Alla fine, non puoi pensare di usare un computer come un frigorifero o una lavatrice.

    Per quel tipo di utenza l'ideale è il windows con palladium e ammennicoli vari che fa tutto per te, si aggiorna da solo, decide da solo quali sono i programmi migliori, si prende i driver da solo, etc.

    Lo dico senza nessuna ironia o disprezzo, penso sia la verità.

    > 2 - qualunque 'migrazione' comporta
    > necesariamente un minimo di adattamento ;
    > l'adattamento richiese un pochino di sforzo,
    > e dato che l'uomo (medio) è un
    > sistema fisico-biologico e che i sistemi
    > fisici tendono al minimo dell'energia, la
    > maggior parte della gente sbuffa al solo
    > pensiero di dover cambiare quelle poche
    > abitudini che ha.

    Beh, io parto sempre dal presupposto che chi prova linux lo fa perchè sta cercando qualcosa di nuovo.

    Io linux lo provai per la prima volta con una knoppix, dopo che l'ennesimo crash con perdita di dati di win 98 mi aveva fatto sclerareSorride

    > 3 - certa gente a cui dici : "prova linux"
    > ti rispondono "perchè tanto ho sempre
    > l'ultima versione pirata di win a
    > disposizione"...
    > Triste

    Fino a quando però non si accorgono che con la versione pirata non puoi fare gli aggiornamenti e prendono un worm in 60 secondi...
    non+autenticato
  • l'utente medio e' un grafico, un designer di moda , una segretaria, un disegnatore CAD 3 D, un chimico che progetta impianti o molecole, un musicista, un regista che deva scrivere una sceneggiatura o uno storyboard, un esperto in effetti speciali a computer etc. etc..

    Tutti professionisti che usano il computer ma fanno un'altro lavoro che gia' li impegna molto ad imparare ad usare al 100% il programma principale e fondamentale al loro lavoro, per esempio Photoshop o Maya e non hanno intenzione di passare ore ad imparare ad usare una serie di programmi solo per far funzionare decentemente il computer ma che a loro non potano alcuna utilita' .

    Dal mio punto di vista uso un OS che si installa con pochi click, da solo verifica la configurazione della macchina e decide cosa installare e come configurarla, per installare i programmi li trascino nella directory che desidero, per cancellarli li butto semplicemente via, quando collego una periferica il 90 % delle volte non ho bisogno di altro che di connettere le spine le altre volte scarico da Internet il driver che si installa con un paio di click, non ho wizzard che odio, ho a mia disposizione i principali programmi esistenti, non ho problemi di virus, dialer, cavalli di troia e altro, non formatto mai, la manutenzione del disco e' automatica e parte durante la notte, dispongo di una notevole scelta di shereware e freeware, ho un firewall ottimo gia' installato sul sistema, i colori rimangono sempre gli stessi passando da un programma ad un altro (fondamentale per chi fa grafica) Non passo praticamente mai tempo dietro alla macchina, semplicemente la avvio (e' sempre accesa ) lavoro e quando ho finito e la metto in sleep. L'interfaccia grafica e' la migliore che posso desiderare, ho la linea di comando ma non ne ho mai bisogno c'e' sempre qualcuno che ha gia' fatto il programma grafico che esegue l'utility che mi serve, il sistema e' Unix a 64 bit.

    Ecco come dovrebbe diventare Linux per vincere la sfida con Windows

    mm... ha si' Il mio computer e' un mac

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > l'utente medio e' un grafico, un designer di
    > moda , una segretaria, un disegnatore CAD 3
    > D, un chimico che progetta impianti o
    > molecole, un musicista, un regista che deva
    > scrivere una sceneggiatura o uno storyboard,
    > un esperto in effetti speciali a computer
    > etc. etc..

    Ragazzi ma questo utente medio deve guadagnare un sacco di soldi se sa fare tutte queste cose! (scherzo)
    non+autenticato
  • Fai un linux che si installa ovunque rileva tutte le periferiche e installa i programmi facilmente come windows e lutente medio sarà felice
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Fai un linux che si installa ovunque

    Lo fa già, a differenza di windows che è solo per x86, e solo da poco per i 64 bit. Linux lo trovi praticamente per qualsiasi piattaforma, comprese le simpatiche assurdità da geek tipo Xbox, ci manca solo che fanno una distro che gira sui distributori di merendineSorride

    > rileva tutte le periferiche

    Neanche windows lo fa se è per questo, i modem adsl usb o altre periferiche varie non supportate su linux vanno su windows perchè ci sono i driver scritti dai produttori, apposta per windows, mica perchè Bill Gates è bello.

    Ma questo purtroppo non è una cosa che puoi chiedere agli sviluppatori, dovrebbero avere almeno le specifiche della periferica.

    Sul plug&play mi risparmio la solita battuta scontata, tanto ormai la sanno tuttiSorride

    > e installa i programmi
    > facilmente come windows

    Se devi installare per forza dai sorgenti può essere un problema per l'utente medio, anche se la difficoltà di compilazione è una leggenda metropolitana, per lo più: si tratta di tre comandi in croce, dopotutto.

    Ma per la maggior parte delle applicazioni più conosciute trovi spesso degli installer o come minimo dei pacchetti (rpm, deb)

    Il problema al massimo possono essere le dipendenze da trovare, ma è una fatica che fai qualche volta, dopo un pò le librerie più importanti ce le hai tutte, e ci sono siti per trovarle facilmente, tipo questo:

    http://rpmfind.net/linux/RPM/

    Ora, non credo nessuno si sia mai lamentato dei pacchetti msi, che se vogliamo guardare in fondo sono + o - la stessa cosa. Esistono dei tool grafici per la gestione degli rpm, per esempio, e sono inclusi anche in molte distro.

    In conclusione, continuo a credere che il problema maggiore sia proprio l'hardware non supportato, ma che per il resto siano difficoltà normali e prevedibili per chi viene da un sistema diverso, ma che si risolvono facilmente con un pizzico di buona volontà e di tempo.

    Certo, credo che non esisterà mai una distro linux, di qualsiasi tipo sia, che possa far funzionare tutto per chi ha zero voglia di capire un minimo gli strumenti che usa, come prima diceva qualcuno, che se gli cambi un'icona entra in crisi.

    A mia madre, che non è certo una smanettona, le ho piazzato firefox sul pc, ma non ha battuto ciglio, le è bastato sapere che era "un programma per navigare in internet migliore di quello microsoft" e non ha avuto nessuna crisi. Anzi tra parentesi ha voluto il tema Noia 2.0 anche per il suo profiloA bocca aperta

    L'abitudine spesso ci fa sembrare le cose più facili, ma non è detto che sia così.

    Il tutto ovviamente IMHO.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Fai un linux che si installa ovunque rileva
    > tutte le periferiche e installa i programmi
    > facilmente come windows e lutente medio
    > sarà felice

    assolutamente vero! Ancora di piu' se lo fa PIU' facilmente di windows.
    Qualcosa tipo
    1) inserisci CD
    2) compare schermata "analisi hardware in corso"
    3) Compare schermata "attendere prego" con animazioni e intrattenimenti vari
    4) compare schermata "Installazione terminata: linux installato correttamente. Il precendente sistema operativo puo' essere ritrovato con la pressione dei tasti Alt-O-S con la connessione ad internet attiva andando al link preparato all'attivazione si scaricheranno ed installeranno altri programmi alternativi a quelli installati."

    trovassi mai una cosa simile, non credo me lo perderei...Sorride

    my two cents
    by
    lennesimoanonimo
    non+autenticato
  • e se ci fosse un sito che analizza l'hardware della macchina in remoto e prepara il linux ad hoc per quella macchina?

    poi l'utente clicca "ok", e vale quanto detto per il cd della mail precedente.

    ^_^


    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > e se ci fosse un sito che analizza
    > l'hardware della macchina in remoto e
    > prepara il linux ad hoc per quella macchina?
    >
    > poi l'utente clicca "ok", e vale quanto
    > detto per il cd della mail precedente.
    >
    > ^_^
    >
    >

    bella idea inrealizzabile pero'
    droppi driver da configurare ci metterebbe un giorno intero
    non+autenticato

  • ".... ecco e adesso ci sara' sempre quello che mi verra' a dire che unix e' facile, basta imparare a memoria 200 comandi .." - Steve Jobs

    e' che magari il paradigma orientato ai documenti non e' esattamente quello realizzato in windows, e neanche nel mac.

    se poi devi scrivere un programma un click ti serve a niente o poco piu', ma quella non e' "utenza finale" come la definisce la ms.

    - Scritto da: Akaal
    > Leggendo qua' e la negli interventi in
    > questa notizia vedo molta gente che si
    > lamenta della difficoltà di linux sul
    > desktop.
    >
    > Ora, linux è una parola vaga. Di per
    > sè è soltanto il kernel, poi
    > ci sono le varie distribuzioni... e certo
    > che se si mettono sul piatto gentoo,
    > slackware, debian... non gli si può
    > certo dare torto, MA nessuno ha mai detto
    > che siano distribuzioni orientate al
    > desktop. Che poi ci siano persone che lo
    > usano sul desktop è un altro conto.
    >
    > Un'altra cosa sono distro come mandrake,
    > suse, libranet. Queste sono nate proprio per
    > portare il più possibile linux sul
    > desktop, e anche se ovviamente possono
    > essere migliorate, ad oggi mi sembra siano
    > stati fatti passi da gigante.
    >
    > In tutto questo lascerei da parte un momento
    > il discorso del supporto hardware, che
    > è si un problema, ma non imputabile
    > agli sviluppatori.
    >
    > In realtà, io sono convinto che si
    > tratti di un equivoco di fondo: che cosa si
    > intende per utente medio? Che deve saper
    > fare l'utente medio?
    >
    > Innanzitutto, io partirei dal presupposto
    > che la stragrande maggioranza dei programmi
    > che servono all'utente medio, sono
    > già presenti nella distro. Per tutti
    > quelli che dicono che l'utente medio deve
    > soltanto poter navigare, mandare posta,
    > chattare e scrivere documenti, beh ma
    > ragazzi sta tutto lì. E c'è
    > anche l'imbarazzo della scelta.
    >
    > Qualcuno si lamentava anche della eccessiva
    > quantità di programmi, ma io
    > sinceramente non riesco a capire
    > qual'è il problema: quando siete al
    > supermercato, andate in crisi se vedete tre
    > o quattro prodotti dello stesso genere?
    >
    > Per l'update: qualcuno lamentava il fatto
    > che non esiste una cosa come windows update,
    > non in quei termini. A parte il fatto che
    > qualche tool grafico esiste ed è
    > stato anche citato in vari interventi,
    > c'è un problema di fondo, ovvero la
    > paura della linea di comando.
    >
    > Non capisco perchè linea di comando =
    > difficile, sempre. In alcuni casi lo
    > capisco, ma ormai sembra diventato un dogma
    > a priori.
    >
    > Che cosa c'è di difficile nel dare un
    > comando?
    >
    > E' più difficile che cercare nei vari
    > menù
    > Strumenti-->Opzioni-->Ca**i
    > vari-->Eccoquellochemiserviva?
    >
    > Siete proprio sicuri?
    >
    > ==================================
    > Modificato dall'autore il 16/09/2004 18.02.19
    non+autenticato
  • Ma perché si vuole portare un OS per server sui desktop ?
    Novell, aiuta quelli di ReactOS, invece !

    www.reactos.org
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ma perché si vuole portare un OS per
    > server sui desktop ?
    > Novell, aiuta quelli di ReactOS, invece !
    >
    > www.reactos.org

    ma cosa blateri no linux desktop ?
    te sei fuori TrollTrollTroll
    vai va vai a trollare da un'altra parte
    non+autenticato
  • Nono ! Non sto trollando, lo penso davvero !

    Io davvero non riesco a capire perché ci si debba fermare solo a Windows e Linux. Hai mai visto SkyOS ? e Sillable ?
    La settimana scorsa è uscita anche la nuova di MenuetOS.

    Insomma linari e windozzari avete rotto entrambi: il mondo è bello perché è vario !

    (comunque personalmente aspetto Haiku, che è più orientato alla multimedialità)

    Marco Radossevich
    patchwork @ libero . it
    non+autenticato

  • > (comunque personalmente aspetto Haiku, che
    > è più orientato alla
    > multimedialità)
    >
    > Marco Radossevich
    > patchwork @ libero . it

    Si bravo, aspetta e spera.
    non+autenticato
  • ma nel frattempo c'è sempre PhOSA bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Nono ! Non sto trollando, lo penso davvero !
    >
    > Io davvero non riesco a capire perché
    > ci si debba fermare solo a Windows e Linux.
    > Hai mai visto SkyOS ? e Sillable ?
    > La settimana scorsa è uscita anche la
    > nuova di MenuetOS.
    >
    > Insomma linari e windozzari avete rotto
    > entrambi: il mondo è bello
    > perché è vario !
    >
    > (comunque personalmente aspetto Haiku, che
    > è più orientato alla
    > multimedialità)
    >
    > Marco Radossevich
    > patchwork @ libero . it

    ma guarda che è tutto inutile, palladium spazzerà via Linux, FreeBSD, MenuetOS e tutti gli altri...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Nono ! Non sto trollando, lo penso
    > davvero !
    > >
    > > Io davvero non riesco a capire
    > perché
    > > ci si debba fermare solo a Windows e
    > Linux.
    > > Hai mai visto SkyOS ? e Sillable ?
    > > La settimana scorsa è uscita
    > anche la
    > > nuova di MenuetOS.
    > >
    > > Insomma linari e windozzari avete rotto
    > > entrambi: il mondo è bello
    > > perché è vario !
    > >
    > > (comunque personalmente aspetto Haiku,
    > che
    > > è più orientato alla
    > > multimedialità)
    > >
    > > Marco Radossevich
    > > patchwork @ libero . it
    >
    > ma guarda che è tutto inutile,
    > palladium spazzerà via Linux,
    > FreeBSD, MenuetOS e tutti gli altri...


    L'unica cosa che spazzerà via palladium sarà una bella fetta di attuali utenti MS: tutti quelli che si installano software pirata.

    In percentuale, quante persone conosci che hanno comprato windows o office originali?

    Ecco, questi saranno spazzati via, perchè tanto, stanne certo, non vanno a spendere 600 euro per una copia di office standard...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Nono ! Non sto trollando, lo penso davvero !
    > Io davvero non riesco a capire perché
    > ci si debba fermare solo a Windows e Linux.
    > Hai mai visto SkyOS ? e Sillable ?
    > La settimana scorsa è uscita anche la
    > nuova di MenuetOS.
    > Insomma linari e windozzari avete rotto
    > entrambi: il mondo è bello
    > perché è vario !

    Appunto, proprio perchè lo vogliamo vario non è meglio avere più scelta sul desktop?

    I sistemi di cui tu parli sono relativamente nuovi, mentre altri hanno anni di rodaggio, anche sul desktop.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Nono ! Non sto trollando, lo penso davvero !
    >
    > Io davvero non riesco a capire perché
    > ci si debba fermare solo a Windows e Linux.
    > Hai mai visto SkyOS ? e Sillable ?
    > La settimana scorsa è uscita anche la
    > nuova di MenuetOS.
    >

    E tra poco anche la versione finale di AmigaOS!

    TAD

    Amiga Rulez Forever!!!

  • - Scritto da: TADsince1995
    >

    >
    > E tra poco anche la versione finale di
    > AmigaOS!

    Non mi risulta sia in sviluppo una versione x86...

    >
    > Amiga Rulez Forever!!!

    Su questo sono daccordoSorride

    Saluti,
    by
    Ulix

    Amiga lover since 1985Occhiolino
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Nono ! Non sto trollando, lo penso davvero !
    >
    > Io davvero non riesco a capire perché
    > ci si debba fermare solo a Windows e Linux.
    > Hai mai visto SkyOS ? e Sillable ?
    > La settimana scorsa è uscita anche la
    > nuova di MenuetOS.
    >
    > Insomma linari e windozzari avete rotto
    > entrambi: il mondo è bello
    > perché è vario !

    ok ma che vantaggi ho o a provare questi sistemi operativi?
    Almeno con linux un bel po' di hardware è supportato e ormai è un sisetma solido ben collaudato in continua evoluzione.
    Con questi com'è la situazione?
    E poi quante applicazioni ci sono?
    non+autenticato
  • Il vero ostacolo per la diffusione in massa di Linux sui desktop
    e' l'installazione delle applicazioni.
    TROPPO COMPLICATA
    Io avrei gia' migrato a Linux da anni ma non posso permettermi
    di perdere ore per installare i programmi che mi interessano
    faticando tra librerie, compilazioni, ecc....
    E' ovvio che per un esperto l'installazione di un programma
    sembra banale e veloce ma per un utente medio che voglia
    migrare da M$ a Linux diventa uno scoglio insormontabile.
    Linux e' lontano dal semplice click sul Setup e via...in automatico.
    Se si vuole che Linux butti fuori da mercato Windows occorre
    conquistare tutti gli utenti, compresi i principianti.
    Altrimenti rimarra solo un s.o. per esperti smanettoni, senza
    nulla togliere a quest'ultimi, anzi....
    Occorre standardizzare una procedura automatica di
    installazione per tutte le distribuzioni e tutte le applicazioni.
    Anche per Linux vorrei andare sul web, scaricare un bel
    programma open-source, cliccare sul setup e....voila'
    l'applicazione e' pronta a funzionare.
    E' solo un sogno?
    Caio a tutti.
    non+autenticato
  • Con debian è già risolto... apt-get install

    Troppo complicato?
    non+autenticato

  • > Occorre standardizzare una procedura
    > automatica di
    > installazione per tutte le distribuzioni e
    > tutte le applicazioni.

    Di grazia...perchè?

    Io uso la mdk e so cosa devo fare per installare nuovi programmi: clicco si "aggiungi software" e cerco quello che mi serve. Ci ho messo dai 20 ai 40 secondi per impare a farlo (basta leggere le istruzioni, come per i cellulari...).

    Stessa cosa quando usavo la suse.

    Gran parte della sicurezza dei sistemi linux sta proprio qui: è eterogeneo nei processi "automatici", cosa che rende estremamente complicata la diffusione di software maligno.

    E mi va bene così.
    non+autenticato
  • yum install nome_programma

    è DIFFICILE????
    non+autenticato
  • Non ho scritto che non esistono modi per installare, ma che
    non ne esiste UNO standard e automatico per tutte
    le distribuzioni/applicazioni.
    Gia' nei post in risposta al mio ne sono stati citati 3.
    Non vorrei essere frainteso, io sono un acerrimo nemico di
    M$ e vorrei trovare il modo di far decollare veramente Linux.
    Parlando con amici (utenti medi) che usano Win e dopo
    averli convinti a provare Linux mi hanno sepolto di insulti
    proprio per il motivo della difficolta' di installazione dei
    programmi.
    Per essere chiari, sun win anche mio figlio di 8 anni alle
    prime esperienze di informatica riesce a installare un prog
    mentre su Linux (che ho tentanto di costringerlo ad usarlo) non
    sa da dove cominciare.
    Sono consapevole che le procedure di inst. attuali di Linux
    hanno dei vantaggi ma.....vogliamo dare veramente
    dei problemi a Bill????
    Ciao.
    non+autenticato


  • > Sono consapevole che le procedure di inst.
    > attuali di Linux
    > hanno dei vantaggi ma.....vogliamo dare
    > veramente
    > dei problemi a Bill????

    Personalmente no...a me nasta utilizzare al meglio il mio computer e gestire un paio di server nel modo migliore...il sig. Gates che faccia pure quello che vuole.
    Linux per me può rimanere un sistema di nicchia, non ho nessun problema.

    L'importante è che sia un sistema affidabile e sicuro, e per adesso lo è (lo è sempre stato)

    Che si diffonda o meno, a me non interessa nulla.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Parlando con amici (utenti medi) che usano
    > Win e dopo
    > averli convinti a provare Linux mi hanno
    > sepolto di insulti
    > proprio per il motivo della difficolta' di
    > installazione dei
    > programmi.
    >
    probabilmente i tuoi amici hanno provato linux con una mentalita' sbagliata
    si aspettavano un windows free con tanto di punta e clicca, pannello di controllo e stesse applicazioni di windows

  • - Scritto da: lele2
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > Parlando con amici (utenti medi) che
    > usano
    > > Win e dopo
    > > averli convinti a provare Linux mi hanno
    > > sepolto di insulti
    > > proprio per il motivo della difficolta'
    > di
    > > installazione dei
    > > programmi.
    > >
    > probabilmente i tuoi amici hanno provato
    > linux con una mentalita' sbagliata
    > si aspettavano un windows free con tanto di
    > punta e clicca, pannello di controllo e
    > stesse applicazioni di windows


    bravo ! hai centrato il 'problema' del passaggio da win a Linux... troppa gente si aspetta che Linux sia una versione gratis di win ... puah ...
    non+autenticato
  • Io vorrei la possibilità di scaricarmi un pacchetto, mettermelo su floppy o CD, portarmelo a casa e installarmelo su Linux. Si può fare con YUM o APT? Non credo, a meno forse di avere già tutte le dipendenze risolte. A casa non posso permettermi di stare sempre connesso. Linux mi piace ma per me questo rimane uno scoglio. Continuo ad installarlo, a tenerlo d'occhio, a fare il tifo per lui ma ancora non riesco ad usarlo in modo produttivo proprio perchè non sono connesso a Internet.Triste
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Io vorrei la possibilità di
    > scaricarmi un pacchetto, mettermelo su
    > floppy o CD, portarmelo a casa e
    > installarmelo su Linux

    Certo che puoi! Scaricati un pacchetto compatibile con la tua distribuzione. Oppure direttamente il sorgente e compilalo sul tuo sistema.

    Non vedo perchè tutta questa smania di ditruggere Microsoft...lasciate che facciano il loro prodotto e lo distribuiscano in pace.

    Linux continuerà a vivere ugualmente, in ogni caso.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Certo che puoi! Scaricati un pacchetto
    > compatibile con la tua distribuzione. Oppure
    > direttamente il sorgente e compilalo sul tuo
    > sistema.

    Non mi sembra che questo risolva il problema delle dipendenze. Credo che la strada giusta da seguire sia il Linux Standard Base. Se si prende come dato di fatto che la macchina linux LSB presenti certi componenti si può creare un pacchetto LSB con tutto ciò che gli occorre, al costo di avere componenti duplicati in pacchetti diversi come del resto accade in Windows con le DLL.
    non+autenticato
  • Sono uno dei fortunati utenti che è stato scelto per
    il beta test di novellSorride
    allora le mie impressioni sono molto buone
    il desktop di default è gnome, il pannello in alto dei menu
    hai bordi arrotondati il menu è stato modificato e contiene
    solo pochi programmi,molto carina la striscia grafica sul menu a lato...
    open office è super patchato contiene i widget gtk come il file-chooser cosi come nautilus che è integrato con uno strano
    motore di ricerca che mi ritrova i file i contatti le email tutto insomma una specie di spotlight Apple ficosoSorride
    il mio voto è molto positivo 9A bocca aperta
    non+autenticato
  • Sai se in giro c'è qualche screenshot?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Sai se in giro c'è qualche screenshot?

    no non credo ci siano screenshots in giroTriste
    non+autenticato
  • potresti farne qualcuno tu...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Sai se in giro c'è qualche
    > screenshot?
    >
    > no non credo ci siano screenshots in giroTriste

    http://www.osnews.com/story.php?news_id=8008

  • - Scritto da: Cirio
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > Sai se in giro c'è qualche
    > > screenshot?
    > >
    > > no non credo ci siano screenshots in
    > giroTriste
    >
    > www.osnews.com/story.php?news_id=8008

    spettacorari !
    non+autenticato
  • quindi hanno fatto il porting di yast sotto gtk, o è ancora scritto per qt?
    hanno messo su un ide decente, almeno a livello di kdevelop? anjunta l'ultima volta mi sembrava na ciofeca
    ha stabilizzato le api? non dico le abi, ma almeno le api, marcando quelle diverrano obsolete?
    il tema di default è decente ho anno ancora le vecchie icone modello La Casa di Sam Raimi?
    è relativamente veloce?
    Sopratutto finalmente nautilus è stabile , rimane una ciofeca lenta che si incippa sulle connessioni di rete via smb? penso che sia mgelio rilasciare qualcosa di stabile piuttosto che mettere qualcosa che sai da dei problemi,
    per quanto riguarda irc e IM, cosa usano?
    hanno unficato i dialoghi (apri salva stampa etc) per tutte le applicazioni?
    hanno sitemato l'integrazione con la clippobard? del tipo faccio copia da una immagine di mozzilla, e faccio incolla dentro gimp o chi per lui?

    se volete posso continure. Non pre screditare gnome, ho usato per molto tempo la 2,2, ma ho l'impressione che gli applicativi fatti per gnome siano una accozzaglia di programmi tenuti insieme con lo scotch, invecie di una serie di appicativi che condividono idee e parti di codice.
    sarà forse per questo che mediamnte in numero di utenti che usa kde è il dobbio rispetto a quelli gnome?
    senza polemica, ma mi sa che quelli di novell e sun scegliendo gnome hanno fatto pipi fuori, avrebbero fatto meglio a comprarsi trolltech e suse e lasciare ximian dove era, piuttosto che fare quello che hanno fatto.
    non sono un fan di kde, ma cerco di essere obbietivo.
    un esempio? il motore khtml e koffice devono mangiare ancora molta pappa, programmi di chat per kde non sono un gran chè.
    saluti
    PS non volgio generare flames, è solo che queste sono le varie critiche che ho raccolto, dai vari utenti (utenti non utonti) ai quali ho fatto vedere linux prima con gnome(2,6 se ben ricordo) e poi kde (3,3)
    non+autenticato

  • > se volete posso continure. Non pre
    > screditare gnome, ho usato per molto tempo
    > la 2,2, ma ho l'impressione che gli
    > applicativi fatti per gnome siano una
    > accozzaglia di programmi tenuti insieme con
    > lo scotch, invecie di una serie di
    > appicativi che condividono idee e parti di
    > codice.

    GNOME a livello applicativo ha un framework molto pulito, se dovessi scrivere una nuova applicazione grafica o un componente userei Gnome e Bonobo e non KDE/Kpart.
    Inoltre non dimeticarti delle ottime applicazioni scritte in gtk 2 come Gimp, Sodipodi/inkspace, Abiword, Evolution, Gnumeric e ormai anche OpenOffice e tante altre che sono arrivate ad un livello di usabilita' veramente invidiabile... non mi pare si possa dire altrettanto di tante piccoli applicativi per KDE che son stati fatti solo per sopperire ad una mancanza in quei campi di un programma analogo (a parte kmail che e' veramente fatto bene). Per questo dico che kde assomiglia a windows... ricordi Paint o il Notepad forniti in bundle con sistema? programmi sempliciotti per far vedere che ci sono... ma niente a che vedere con qualcosa di vagamente professionale. Poi naturlamente ogni ambiente ha le sue perle (vedi Kdevelop x KDE).

    > sarà forse per questo che mediamnte
    > in numero di utenti che usa kde è il
    > dobbio rispetto a quelli gnome?

    Ho sempre pensato che gnome ricalcasse piu' lo stile della scuola UNIX mentre KDE riproponesse tutto quello gia' visto su Windows (con qualche miglioramento stilistico) seguendo un po' troppo Microsoft. E non mi riferisco solo all'aspetto grafico ma proprio a come e' strutturato tutto il progetto, le API e tutto il resto. Forse e' per questo che e' usato dal doppio di persone, solo una questione di abitudine a concetti gia' imparati con windows.

    > non sono un fan di kde, ma cerco di essere

    Manco io sono un fan di Gnome (adesso sto usando KDE 3.3) ma sono sicuro che al di la' di qualche scelta stilistica e di contorno sbagliata sia un ottimo ambiente, pulito e ragionato.

    > obbietivo.
    > un esempio? il motore khtml e koffice devono
    khtml avra' vita breve se passano a kecko. koffice: stendiamo un velo pietoso, non ho mai visto tanto spreco di risorse per sviluppare qualcosa di perfettamente inutile quando avrebbero potuto impegnarle all'interno di progetti quali openoffice e altri (magari portandoli su qt se gli stan tanto sul cazzo le gtk).

    > mangiare ancora molta pappa, programmi di
    > chat per kde non sono un gran chè.
    Prova kvirc e' anche meglio di xchat secondo me.

    Ciao
    non+autenticato

  • > Inoltre non dimeticarti delle ottime
    > applicazioni scritte in gtk 2 come Gimp,
    > Sodipodi/inkspace, Abiword, Evolution,

    ciao.
    sono max, utente mandrake.
    cerchiamo di essere onesti: GIMP e' l'unico programma che (imho, ovviamente) ancora non si puo' guardare!! se riuscissimo ad avere un SERIO programma di fotoritocco, qualcosa di realmente paragonabile a photoshop come potenzialita' e usabilita', quello si che sarebbe un gran bel passo in avanti!!
    NON voglio generare un flame, e' la mia opinione personale.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ciao.
    > sono max, utente mandrake.
    > cerchiamo di essere onesti: GIMP e' l'unico
    > programma che (imho, ovviamente) ancora non
    > si puo' guardare!!

    Provato il GIMP_2, vero? Mi pare che MDK sia ferma al GIMP_1.3 che, IMHO, e' quello che dici tu, ma il 2 (non lo posso paragonare a PS che non conosco) e' MOOOOOOOOOLTO MEGLIO, credimi.

    Saluti...
    ..................Enrico Fan Linux
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Provato il GIMP_2, vero? Mi pare che MDK sia
    > ferma al GIMP_1.3 che, IMHO, e' quello che
    > dici tu, ma il 2 (non lo posso paragonare a
    > PS che non conosco) e' MOOOOOOOOOLTO MEGLIO,
    > credimi.
    >

    Si, forse può essere paragonato alla versione 4 di photoshop, senza il supporto al CMYK ovviamente. Peccato che photoshop è alla sua ottava versione.
    non+autenticato
  • 10000000000 distro lino, che dire a MS non serve combattere lino lo fanno da soli gia in maniera efficace.


    qualcuno dira +distro + scelta ma anche +casino

    by
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > 10000000000 distro lino, che dire a MS non
    > serve combattere lino lo fanno da soli gia
    > in maniera efficace.
    > qualcuno dira +distro + scelta ma anche
    > +casino

    ciao! sono un utente mandrake linux e voglio risponderti con molta pacatezza, anche se stai cercando di generare un flame.
    io mi trovo davvero molto bene con la mia distribuzione, ma non siamo tutti uguali.
    c'e' chi ne preferisce altre: molto piu' veloce e costruita ad hoc (gentoo), piu' radicale (slackware e debian), chi ha altre preferenze ancora...
    io non lo vedo come un grande problema, a parte forse le differenze nella gestione dei pacchetti.
    anzi, ognuno ha la possibilita' di scegliere quella + adatta ai suoi gusti e alle sue esigenze...
    le interfacce grafiche sono le stesse e, alla fine dei giochi, anche le applicazioni.
    se ti trovi bene con win continua ad usarlo, a me cambia poco.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > 10000000000 distro lino, che dire a MS
    > non
    > > serve combattere lino lo fanno da soli
    > gia
    > > in maniera efficace.
    > > qualcuno dira +distro + scelta ma anche
    > > +casino
    >
    > ciao! sono un utente mandrake linux e voglio
    > risponderti con molta pacatezza, anche se
    > stai cercando di generare un flame.
    > io mi trovo davvero molto bene con la mia
    > distribuzione, ma non siamo tutti uguali.
    > c'e' chi ne preferisce altre: molto piu'
    > veloce e costruita ad hoc (gentoo), piu'
    > radicale (slackware e debian), chi ha altre
    > preferenze ancora...
    > io non lo vedo come un grande problema, a
    > parte forse le differenze nella gestione dei
    > pacchetti.
    > anzi, ognuno ha la possibilita' di scegliere
    > quella + adatta ai suoi gusti e alle sue
    > esigenze...
    > le interfacce grafiche sono le stesse e,
    > alla fine dei giochi, anche le applicazioni.
    > se ti trovi bene con win continua ad usarlo,
    > a me cambia poco.


    Sacrosanto. Confermo su tutta linea.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > 10000000000 distro lino, che dire a MS non
    > serve combattere lino lo fanno da soli gia
    > in maniera efficace.
    >
    sinceramente non ho capito
    >
    > qualcuno dira +distro + scelta ma anche
    > +casino
    >
    > by
    in parte e' vero, ma e' tipico dell'open source quindi ci sono pregi e difetti
    ma per non finire nel caos totale si sono inventati LSB
    Linux standard base
  • Leggiti "La cattedrale e il bazaar", forse ti aiuterà a comprendere un po' meglio l'open source:

    http://www.apogeonline.com/openpress/doc/cathedral...

    BrUtE AiD
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > 10000000000 distro lino, che dire a MS non
    > serve combattere lino lo fanno da soli gia
    > in maniera efficace.
    >
    >
    > qualcuno dira +distro + scelta ma anche
    > +casino
    >
    > by


    forse ti sfugge il fatto che Novell non è redhat, mandrake, debian, gentoo... Novell è un'azienda solida che vende una serie di servizi e prodotti. attualmente è l'unica in grado di proporre una distro linux che possa dare fastidio a MS nel mercato desktop.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > forse ti sfugge il fatto che Novell non
    > è redhat, mandrake, debian, gentoo...
    > Novell è un'azienda solida che vende
    > una serie di servizi e prodotti.

    Oh finalmente uno di questi fanatici che ammette che mandrake e redhat non sono aziende solide e che non vendono servizi e prodotti.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > forse ti sfugge il fatto che Novell non
    > > è redhat, mandrake, debian,
    > gentoo...
    > > Novell è un'azienda solida che
    > vende
    > > una serie di servizi e prodotti.
    >
    > Oh finalmente uno di questi fanatici che
    > ammette che mandrake e redhat non sono
    > aziende solide e che non vendono servizi e
    > prodotti.


    mandrake non la considero nemmeno. redhat vende prodotti e servizi ma lato server qui stiamo parlando di desktop. e per prodotti e servizi mi riferivo a tutti quei prodotti che solo novell e micorsoft hanno al di fuori del sistema operativo stesso.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)