Webjacking, accusata Network Solutions

Il registro dei domini sarebbe responsabile di alcuni hijacking di domini internet. In certi casi il reindirizzamento del dominio sarebbe dovuto a negligenza e leggerezza dell'azienda

Web - Andare come sempre sul proprio dominio per vedere il proprio sito e scoprire che l'URL è corretto ma il sito visualizzato è un altro: i casi di webjacking, di "furto" di domini, vanno aumentando e il principale registro dei domini .com, Network Solutions è finito nel mirino.

Nell'ultima settimana sono stati diversi i domini colpiti da web hijacking, come United4Cash, Violence Policy Center e il celebre Nike.com. Sono gli ultimi di una serie e, secondo un'inchiesta di InternetNews, sono tra quei domini il cui "furto" è ascrivibile a negligenza e leggerezza da parte di Network Solutions.

Stando alla e-zine che ha investigato a partire dall'hijacking di internet.com, molti furti di dominio sono resi possibili dalla acquisizione, da parte di Network Solutions, di documenti falsificati via fax e con email fasulle. "Carte" che in certi casi sono bastate all'azienda di registrazione per modificare i dati di certi domini, nonostante la propria policy imponga all'azienda di non modificare alcuna configurazione se non dopo aver avuto la certezza che chi richiede la modifica è senza ombra di dubbio il proprietario del dominio.
Network Solutions ha finora risposto alle accuse citando il fatto che ogni giorno viene modificato lo status di più di 30mila domini e che il fenomeno riguarda più che altro domini molto noti. Ma l'inchiesta di InternetNews sembra aver messo a nudo il fatto che i domini colpiti sono più di quanto non si pensi e molti sono domini poco noti, addirittura domini di siti personali...

Poi ci sono casi, come quello di United4Cash, che hanno conseguenze pesanti. Secondo il manager di questo dominio, infatti, non aver potuto disporre dello stesso per più di tre giorni durante l'hijacking, ha causato un grave problema di immagine, un problema reso ancora più difficile da accettare dal fatto che Network Solutions non intende prendersi le responsabilità di quanto accaduto.

Va anche detto che l'esplosione dei casi di hijacking arriva in un momento delicato per Network Solutions, azienda che mantiene i database centrali dei domini internet e che viene accusata di non proteggerli a dovere?
TAG: domini