Chi infila i Beatles nel cellulare?

Una società di telecomunicazioni americana ha stipulato un accordo con Sony: le suonerie dei telefonini riprodurranno famosi brani di musica leggera

New York (USA) - Premium Wireless Service ha deciso di inserire originali suonerie nei telefonini che produce: perché limitarsi ai soliti brani di musica classica? Questa società di telecomunicazioni fornirà ai propri clienti estratti da 8-15 secondi di famose canzoni di musica leggera.

Le canzoni di Beatles, Ricky Martin e Destiny Child's (alcuni dei gruppi scelti da Premium Wireless Service) sono però coperti dal diritto d'autore; quindi questa società ha dovuto stipulare un accordo Sony/Atv Music Publishing, cui Premium Wireless verserà una roylaty ogni volta che l'utente avrà scelto di attivare queste suonerie. Premium Wireless offrirà il servizio a gestori di telecomunicazione come Cingular Wireless. L'utente finale, per utilizzare le nuove suonerie, pagherà 99 centesimi di dollaro come ?tassa? unica (una volta per tutte).

La moda delle suonerie è diffusa soprattutto in Europa e in Asia; in America, invece, la possibilità di personalizzare a tal punto la propria suoneria è considerata un evento innovativo. In USA, infatti, il cellulare non è visto ancora come prodotto di largo consumo, poiché, come già evidenziato "si teme che la reperibilità 24 ore su 24, 7 giorni su 7, si traduca in un eccesso d'informazione". In Italia, dove pure vige un rigido diritto d'autore, le suonerie con brani di musica sono discretamente apprezzati. Non a tutti, evidentemente, lo smembramento di Beethoven nelle note binarie di una suoneria appare solo come una deturpante commercializzazione della musica...
1 Commenti alla Notizia Chi infila i Beatles nel cellulare?
Ordina