IBM raddoppia la memoria dei PC

Big Blue sta per rilasciare una nuova tecnologia in grado di raddoppiare la memoria di PC e handheld. La nuova magia si chiama Memory eXpansion Technology e sfrutta, per˛, un'idea vecchiotta

IBM raddoppia la memoria dei PCNew York (USA) - Quale strano "esoterismo" si celerÓ dietro all'imminente tecnologia annunciata da IBM che promette di raddoppiare la memoria di computer e handheld?

L'idea in realtÓ non Ŕ originale, essendo basata su una tecnologia giÓ ampiamente sfruttata da molti software in circolazione, tuttavia la sua implementazione in hardware promette prestazioni notevolmente superiori rispetto a quelle che potevano offrire programmi come il ben noto MagnaRAM. E gli specialisti in queste ore non parlano d'altro.

La tecnologia Memory eXpansion di IBM si basa infatti su di un chip frapposto tra processore e memoria in grado di comprimere in tempo reale tutti i dati in transito facendo risparmiare, a detta di IBM, fino a metÓ dello spazio in memoria.
L'implementazione della compressione della RAM in hardware permette l'adozione di algoritmi di compressione pi¨ efficienti e nessun carico di lavoro aggiuntivo sulla CPU di sistema.

Per ovviare ai piccoli ritardi che la presenza del chip pu˛ introdurre sul bus, IBM ha pensato di introdurre una speciale cache ad alta velocitÓ in grado di fare da "cuscinetto" fra CPU e memoria.

Da un'idea per certi versi "banale", ma del resto attuabile solo grazie all'alta integrazione ed economicitÓ dei chip di oggi, IBM potrebbe ottenere un'insperata fonte di guadagno: Big Blue sostiene che la sua tecnologia pu˛ far risparmiare milioni di dollari ad un tipico Internet service provider, sebbene ancora non abbia rivelato il costo della sua soluzione.

Nonostante la tecnologia Memory eXpansion abbia per il momento come suo target specifico la fascia dei server, se avrÓ successo potrebbe presto approdare anche sul mercato desktop, oltre che su quello, giÓ annunciato, degli handheld. Di certo i produttori di RAM non gradiranno?