Un Grid Computer a difesa dell'ambiente

La Environmental Protection Agency statunitense ha commissionato a IBM un mega computer basato sulla tecnologia Grid per studiare i rischi ambientali causati dall'inquinamento

Armonk (USA) - Fra i più importanti progetti di Grid Computing avviati di recente da IBM spicca quello dell'Environmental Protection
Agency (EPA), l'ente statunitense per la protezione dell'ambiente, che ha completato un'installazione pilota basata su tecnologie grid, Linux e hardware IBM.

L'obiettivo dell'EPA è sviluppare, anche per conto di altre agenzie federali, sofisticati programmi di modellazione della qualità dell'aria e prevedere con maggior precisione i rischi ambientali causati dall'inquinamento atmosferico.

Il progetto è basato su Grid Toolbox, un sistema comprendente software Grid di IBM basato su standard aperti, il sistema operativo Red Hat Linux Enterprise 2.1, supercomputer IBM eServer pSeries e il software EII (Enterprise Information Integration) prodotto da Avaki. L'EPA utilizzerà il sistema per fornire servizi di elaborazione a pagamento ai propri partner, incluse altre agenzie statali, che altrimenti non avrebbero la possibilità di accedere a risorse di elaborazione altrettanto potenti. L'EPA sta attualmente valutando la possibilità di estendere il progetto a un ambiente di produzione.
"Questo sofisticato sistema IBM basato su standard aperti ci assicura la velocità e l'efficienza indispensabili per studiare nuove soluzioni per combattere l'inquinamento atmosferico", ha dichiarato Paul Gilman, responsabile della ricerca EPA. Secondo Gilman, EPA si attende dal progetto un impatto altamente positivo sulla tutela della salute, sul controllo dell'ecosistema, sulla lotta all'inquinamento, sulla tossicologia computazionale, sulla genomica, sulla biologia sistemica e su altre aree ritenute critiche per la salvaguardia dell'ambiente e della salute.

Di recente IBM ha annunciato di aver completato, in collaborazione con dieci altre aziende opranti nel settore dei grid computer, i progetti finalizzati a rendere compatibili le rispettive soluzioni di Grid Computing. Le società interessate sono Ascential, Cadence, Chordiant, GGY, Exa, Insbridge, LSTC, Searchspace, Peregrine e Turboworx.

"I nuovi progetti annunciati oggi in importanti settori quali la pubblica amministrazione, le telecomunicazioni, l'industria, l'entertainment digitale e il settore estrattivo confermano la forza trainante del Grid Computing in campo commerciale", ha dichiarato Ken King, vice president, Grid Computing di IBM.

Big Blue ha citato anche l'avvio di altri progetti commerciali di Grid Computing che la vedranno collaborare, separatamente, con società del calibro di Siemens e NTT DoCoMo.
TAG: mercato