L'Athlon da 90 nm è mobile

Il chipmaker di Sunnyvale lancia il suo primo processore con tecnologia a 90 nanometri. Si tratta di un modello mobile a basso consumo indirizzato ai notebook leggeri

Sunnyvale (USA) - AMD fa il suo ingresso ufficiale nell'era dei 90 nanometri con il lancio sul mercato del nuovo Athlon 64 3000+ a basso consumo, un processore destinato in modo particolare ai notebook thin and light.

Il 3000+ ha una frequenza di clock di 2 GHz e al momento rappresenta il modello top di gamma fra gli Athlon 64 Low Power, una famiglia di chip che include già i modelli 2700+ e 2800+.

Come tutti i processori AMD64, anche il 3000+ integra il nuovo sistema di protezione della memoria "Enhanced Virus Protection", il cui supporto software è stato introdotto dal Service Pack 2 per Windows XP. La gestione dei consumi è invece affidata alla tecnologia PowerNow!
"Così come la Scuderia Ferrari continua a dominare la Formula 1, AMD mantiene la leadership dell'intero settore con questo nuovissimo processore a 32/64 bit per i notebook ad alte prestazioni", ha sostenuto Marty Seyer, corporate vice president e general manager della Microprocessor Business Unit, Computation Products Group di AMD.

Acer è il primo produttore di notebook ad aver annunciato l'adozione del nuovo chip di AMD. L'azienda ha pianificato, per la fine di ottobre, l'introduzione sul mercato europeo di nuovi modelli di notebook della linea Ferrari basati sull'Athlon 64 3000+.

Come accennato, il nuovo Athlon 64 mobile rappresenta il primo chip di AMD costruito con un processo a 90 nm, lo stesso che il chipmaker conta di estendere ai suoi processori desktop entro la fine dell'autunno. La transizione ai 90 nanometri rappresenta la prima importante tappa verso il rilascio, durante la metà del prossimo anno, dei primi processori a doppio core di AMD.

L'Athlon 64 3000+ Low Power ha un prezzo di 241 dollari per ordini di 1.000 unità.
TAG: hw
3 Commenti alla Notizia L'Athlon da 90 nm è mobile
Ordina