DTT, ma che decoder stiamo comprando?

Se lo chiede un lettore che ha approfondito la questione. Se le specifiche definitive sull'offerta dtt arriveranno nel 2005 oggi che cosa stanno acquistando gli italiani?

Roma - Spettabile Punto-Informatico, ho notato che alcune emittenti hanno iniziato a scoprire le carte sull'offerta pay del digitale terrestre. Le prime che hanno illustrato nel dettaglio la propria offerta sono conto.tv e superpippa.tv, le emittenti "sorelle" di cui avete avuto modo di occuparvi di recente per altre vicende.

Ebbene conto.tv, che offre in via promozionale il decoder a chi ne farà richiesta sul suo sito (solo 9 euro per le spese si spedizione se si puo' ancora disporre di incentivo statale), ha optato per un modello Access Media IT.Box con supporto alla codifica Conax.

Apparentemente si tratta di una versione "personalizzata" di questo decoder che adotterebbe, a differenza dei modelli acquistabili negli scaffali dei normali negozi, una particolare codifica per il supporto della pay-tv, la codifica Conax appunto.
Mediaset, a detta del giornale "Il Mondo", lancerà la sua offerta tramite 4 milioni di nuovi decoder con tanto di bollino "Mediaset Tested Premium" e un'offerta ad hoc per questi decoder.
Mi è sorta spontanea una domanda: cosa accade se le diverse emittenti dovessero optare per standard differenti? Dovremo dotarci di tanti decoder quanti sono gli standard, un po' come sta avvenendo per il mondo del sat? Non so rispondere, ho chiamato il numero verde del Ministero delle comunicazioni per il digitale terrestre (840.022.000) e non mi hanno saputo rispondere, ho cercato un po' di documentazione ufficiale in giro ed ecco che la mia confusione è aumentata.

Ad oggi i più informati sanno o hanno scoperto loro malgrado che passare al DTT puo' significare restare fino al 2006 senza copertura (totale, parziale o imperfetta) del digitale terrestre e che, in alcuni casi, dovranno ricorrere ad un antennista per adeguare l'impianto nato per l'analogico terrestre. Non sanno, o almeno io lo ignoravo, che l'apparecchio che si portano a casa (pensando di fare un 'affarè usando l'incentivo statale) non puo' essere già pienamente conforme con il servizio lanciato nel 2006 perchè le specifiche di questo servizio semplicemente non sono state ancora completamente definite.

Prima interessante lettura su dgtvi, il sito ufficiale per il digitale terrestre. Un'occhiata alle specifiche (qui in pdf) fa saltare all'occhio che:

9.1.1. per problemi legati alla pirateria, non si costringeranno gli operatori ad usare tutti lo stesso sistema di codifica

9.1.3. si dice che il set-top-box "dovrebbe" (shall) essere dotato di una di queste soluzioni:
* lettore di smart card (ISO 7816) con, implementati, i diversi stack di protocollo (NON SPECIFICATI)
* lettore di smart card e slot Common Interface
* slot common interface contenente un lettore di smart card

Da notare che le specifiche si rifanno ad un linguaggio preciso. La dizione "shall" è diversa da "must", quindi quanto detto è "gradito" ma "non obbligatorio" per i produttori. È possibile che qualche produttore abbia previsto possibili aggiornamenti over-the-air, ma le specifiche parlano chiaramente di aspetti graditi (e non obbligatori) per l'accesso condizionato.

Ancora, se andate qui, a pag.9 si sottolinea come sia indispensabile che i set-top-box debbano supportare diversi CA (accessi condizionati):
* Openness to support different CAs is key

In sintesi emerge che si sta ancora caldamente discutendo intorno all'accesso condizionato che sarà la chiave dei tanti servizi a pagamento (comunque, in verità, possibili con i decoder MHP attuali, ma in maniera evidentemente "limitata").

La mia impressione è che quelli che stiamo acquistando adesso sono poco più dei decoder free-to-air, con un minimo di possibilità di acquisto. Manca ancora una specifica dettagliata su uno standard che supporti i diversi sistemi di accesso condizionato.

Facendo un paragone con un campo simile, ovvero il sat, è "quasi" come se adesso fossero in vendita i decoder free-to-air mentre non ancora sono acquistabili i decoder common interface e le relative CAM. Inoltre tutta la parte di T-Government sembra profondamente indietro tanto che, quasi ironicamente, nel documento è scritto testualmente: DVB activities in this area just (re)started.

Questo pdf è molto interessante: sintetizza i tanti aspetti tecnici tuttoggi scoperti. È impressionante notare che solo a febbraio 2005, a meno di ritardi, saranno rilasciate le direttive e le specifiche complete per il digitale terrestre.

Non sarebbe il caso di sospendere la vendita di questi apparecchi in attesa che le specifiche vengano completate e i nuovi modelli, compatibili con le nuove specifiche, escano sul mercato?
Quanto gli italiani sono consapevoli che con le loro tasche stanno sperimentando una tecnologia in corso di evoluzione?
Cosa dirà un italiano che ha appena acquistato uno di questi apparecchi, usufruendo dell'incentivo statale, quando scoprirà che gli è inibito l'accesso già ai canali a pagamento (in primis conto.tv e superpippa.tv) e deve comprare un altro set-top-box?

Lettera firmata
190 Commenti alla Notizia DTT, ma che decoder stiamo comprando?
Ordina
  • I forum sono fatti cosi' lo so' pero' ogni volta vedere il 50% dei commenti a vento avvilisce un po'.
    Secondo me' si mischiano troppo le cose.
    Il digitale e' il presente e sara' il futuro. Sfruttare una rete gia' presente come quella dei ripetitori e delle antenne non mi sembra' una baggianata, il satelite trasmette ormai quasi tutto in digitale perche' e' successa la stessa cosa anche li invece di trasmettere un canale analogico ne trasmetto 10 (na chiavica) pero' li trasmette.
    Certamente si poteva gia' inserire la voce alta definizione in questo nuovo contesto e li volevo vedere se qualcuno faceva storie, ma penso che una volta creata la base come e' successo con il satellite anche qui nasceranno canali hd.
    Poi io la vedo una manna per la tv di stato dove milioni vedono a scrocco e che spero appena sara tutto dtt al massimo vedranno solo il telegiornale.
    In america da quanto ho potuto vedere un pacchetto canali che da noi sky vende ad una 30ina di euro li sta' oltre 40 dollari ed ora stanno pagando cara la loro tv via cavo con enormi costi di manutenzione. Insomma qui in italia ci dava fastidio la tv con la pubblicita' nei film ma gratis mo ci vedremo il nostro bel film in santa pace pero' pagando, alla fine e' quello che accade in tutto il mondo tutto sto casotto non lo capisco.
    Capisco invece i dubbi sulla decodifica che verra' adottata
    perche' penso che non tutti riuscitranno a disctricarsi nella tecnologia.
    non+autenticato
  • COL CAZZO che io spendo i miei soldi per il decoder! Prima che una qualunque rete televisiva riesca a sfilarmi i quattrini per vedere le loro puttanate in tv la razza unama sarà estinta...
    La mia è una soluzione drastica, forse, ma molto semplice ed in linea con i tempi di inflazione elevata in cui viviamo
    non+autenticato
  • Oggi l' interesse del presidente del consiglio e del proprietario di Mediaset è quello di diffondere 'sto DTT il più velocemente possibile, quindi non credo che ci saranno dei decoder con sistemi diversi.

    In futuro (ben oltre il 2006 fissato dalla legge), quando il sistema sarà diffuso e le posizioni di RAI e Mediaset si saranno ulteriormente consolidate, allora potranno fare come Sky ed imporre al mercato il loro "standard".

    Se ci pensate, in Italia già oggi la situazione è tale che RAI e Mediaset, col 90% degli ascolti, potrebbero brevettare un loro sistema di trasmissione a colori diverso dal PAL e cominciare a produrre e vendere i televisori in esclusiva. E se ci sono delle leggi che lo impediscono, si cambiano o semplicemente si ignorano.
    non+autenticato
  • Gli italiani sono un bel popolo di ignoranti.
    Non capiscono che stanno finanziando la loro stessa rovina e si stanno solo "adeguando" ad un sistema di trasmissione che porterà alla proliferazione di grandi fratelli,letterine,letteronze e c...avolate.Come se già la nostra bella tv non ne fosse intrisa già oggi.
    Eh no non basta.
    L'italiano oltre che essere ingenuo e stupido (perchè tali ci considerano i nostri "capi") cerca di adeguarsi e di stare al passo con i tempi di un ministro tanto logorroico quanto buffone.
    E' solo una formidabile macchina da soldi.
    Io da oggi ho disdetto il canone tv e me la riderò il giorno in cui vedrò una televisione con 10 decoder.
    Intanto mi sono messo la mia parabola no-Sky e me la rido già adesso.Quando voglio guardare qualche F1 o calcio metto l'antenna normale,quando voglio guardare un film vado al cinema o prendo un dvd.
    Non ci sarebbe mai il tempo materiale di mettersi davanti alla tv e "godersi" tutti quei pacchetti che le tv a pagamento offrono oggi figuriamoci quando ci sarà anche il DTT che costringeranno a pagare profumatamente...eh sì perchè OGGI ti fanno lo sconto e DOMANI ti prendono anche gli interessi altro che i 150Euro risparmiati (risparmiati???per degli apparecchi che valgono esattamente quello che valgono dopo lo sconto???).
    E il bello è che questi begli aggeggini serviranno a guardarsi sempre e solo i soliti grandi fratelli,isole dei famosi,letterine,letteronze e chi più ne ha ne metterà!
    Auguri a tutti i formidabili acquirenti del DTT!!!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Gli italiani sono un bel popolo di ignoranti.
    > Non capiscono che stanno finanziando la loro
    > stessa rovina e si stanno solo "adeguando"
    > ad un sistema di trasmissione che
    > porterà alla proliferazione di grandi
    > fratelli,letterine,letteronze e
    > c...avolate.Come se già la nostra
    > bella tv non ne fosse intrisa già
    > oggi.
    > Eh no non basta.
    > L'italiano oltre che essere ingenuo e
    > stupido (perchè tali ci considerano i
    > nostri "capi") cerca di adeguarsi e di stare
    > al passo con i tempi di un ministro tanto
    > logorroico quanto buffone.
    > E' solo una formidabile macchina da soldi.
    > Io da oggi ho disdetto il canone tv e me la
    > riderò il giorno in cui vedrò
    > una televisione con 10 decoder.
    > Intanto mi sono messo la mia parabola no-Sky
    > e me la rido già adesso.Quando voglio
    > guardare qualche F1 o calcio metto l'antenna
    > normale,quando voglio guardare un film vado
    > al cinema o prendo un dvd.
    > Non ci sarebbe mai il tempo materiale di
    > mettersi davanti alla tv e "godersi" tutti
    > quei pacchetti che le tv a pagamento offrono
    > oggi figuriamoci quando ci sarà anche
    > il DTT che costringeranno a pagare
    > profumatamente...eh sì perchè
    > OGGI ti fanno lo sconto e DOMANI ti prendono
    > anche gli interessi altro che i 150Euro
    > risparmiati (risparmiati???per degli
    > apparecchi che valgono esattamente quello
    > che valgono dopo lo sconto???).
    > E il bello è che questi begli
    > aggeggini serviranno a guardarsi sempre e
    > solo i soliti grandi fratelli,isole dei
    > famosi,letterine,letteronze e chi più
    > ne ha ne metterà!
    > Auguri a tutti i formidabili acquirenti del
    > DTT!!!

    Ma che blateri ? Ma torna nella tua cellula, nella caverna dei no-global che impediscono il vero progresso e la vera libertà !

    Sei così tanto deviato mentalmente da dire qualsiasi cosa pur di far passare la tua propaganda politica anti-Berlusconi e anti-Bush, anti-Destra in generale.

    Oltretutto dimentichi che il passaggio al digitale terrestre venne previsto dai governi dell' Ulivo in Italia ! Ora però c'è un governo di centro destra ed allora è automaticamente una cosa brutta, non dovevano far partire nulla e regolamentare nulla perchè solo la sinistra ha il diritto di farlo,eh ? Bel rispetto per il mandato popolare degli elettori che democraticamente scelgono un governo in una vera democrazia !!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > [...]
    > Bel rispetto per il mandato popolare degli
    > elettori che democraticamente scelgono un
    > governo in una vera democrazia !!

    In una _vera_ democrazia esiste una giustizia che funziona. Da noi la giustizia non funziona (provate a far valere i vostri diritti...), ergo la nostra non è una _vera_ democrazia.
    La vera ragione per cui sono preoccupato è questa, che è molto più pericolosa.
    Destra o sinistra, cambia poco. Basta vedere come si sono comportati a proposito del P2P.

    Auguri. M.
    non+autenticato
  • CUT
    > > solo i soliti grandi fratelli,isole dei
    > > famosi,letterine,letteronze e chi
    > più
    > > ne ha ne metterà!
    > > Auguri a tutti i formidabili acquirenti
    > del
    > > DTT!!!

    > Ma che blateri ? Ma torna nella tua cellula,
    > nella caverna dei no-global che impediscono
    > il vero progresso e la vera libertà !
    >
    > Sei così tanto deviato mentalmente da
    > dire qualsiasi cosa pur di far passare la
    > tua propaganda politica anti-Berlusconi e
    > anti-Bush, anti-Destra in generale.
    >
    > Oltretutto dimentichi che il passaggio al
    > digitale terrestre venne previsto dai
    > governi dell' Ulivo in Italia ! Ora
    > però c'è un governo di centro
    > destra ed allora è automaticamente
    > una cosa brutta, non dovevano far partire
    > nulla e regolamentare nulla perchè
    > solo la sinistra ha il diritto di farlo,eh ?
    > Bel rispetto per il mandato popolare degli
    > elettori che democraticamente scelgono un
    > governo in una vera democrazia !!

    Quindi secondo quanto affermi, scegliere di risparmiare soldi, invece di spenderli per vedere ballerine da quattro soldi accompagnarsi ad uomini virili come cicorie o intellettuali da bacio perugina, il tutto in una cornice di spettacolo pettegolo e ruffiano, è una scelta da sinistrorso antiberlusconiano.
    Mah, io penso invece che sia una scelta politicamente trasversale, ma soprattutto intelligente.
    Qui la democrazia ed il progresso non c'entrano nulla.
    L'amico sottolineava la stupidità delle trasmissioni e la metteva in contrapposizione con lo sperpero di denaro pubblico per farcele vedere.
    Era in ballo la questione della qualità dei programmi, e questi, al di là dello schieramento politico, fanno quasi tutti schifo. E questo è un dato di fatto.

    Luca

    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | Successiva
(pagina 1/8 - 38 discussioni)