La NA diffida aldogiovanniegiacomo.it

Il sito fa parte di un network di spazi online che vendono domini .it al miglior offerente. Un'attività che non è (ancora) permessa dalle attuale regole italiane di naming

La NA diffida aldogiovanniegiacomo.itRoma - Con crescente frequenza la Naming Authority interviene sui casi di attività online che violano le regole relative alla registrazione e "buon uso" dei domini .it. L'ultimo intervento è delle scorse ore ed è rivolto contro i gestori del sito aldogiovanniegiacomo.it, "reo" di promuovere compravendite di domini .it.

Al contrario di quanto accade all'estero, infatti, i domini .it non possono essere comprati e venduti ma soltanto registrati presso la Registration Authority italiana. Nel caso di aldogiovanniegiacomo.it ci si è trovati dinanzi ad una rete di siti, tra cui spicca compradominio.it ("il sito dove comprare e vendere domini .it"), un sito a cui fanno riferimento anche domini come ValeriaMarini.it, LucaCarboni.it e via vippeggiando.

Nel recente passato, la NA si era già fatta sentire per avvertire imprenditori desiderosi di fare commercio dei propri domini. Qualche tempo fa, su alcuni siti d'aste, erano apparse numerose offerte relativi a domini .it, offerte che hanno provocato una lettera di diffida inviata dall'organismo preposto alla formulazione delle regole ai proprietari dei singoli domini. Stando alle procedure della NA, qualora si verificasse un caso di "tentata cessione" di un dominio .it, chi ha registrato il dominio rischia di perdere ogni diritto su di esso.
TAG: domini