Il P2P divide Celentano dalla Mori

L'amministratrice del Clan Celentano afferma: inutile accanirsi contro chi scarica. E abbraccia le tesi della EFF sul P2P. La musica è anche di chi l'ascolta. Il Molleggiato su posizioni meno morbide

Roma - A pochi giorni dalle dichiarazioni di Adriano Celentano sul download illegale di musica via Internet è intervenuta anche Claudia Mori, amministratrice del Clan, che ha voluto ammorbidire i toni della polemica innescati dal celeberrimo cantautore italiano.

Come si ricorderà, Celentano aveva dichiarato che pur essendo uno strumento meraviglioso oltreché certamente di grande interesse per gli artisti, la rete rappresenta anche un pericolo. "Se chiunque - aveva affermato - attraverso Internet la può scaricare (la musica, ndr.) senza pagare un minimo di pedaggio, succederà che presto non ci sarà più nessuno che farà il pane... e allora anche i numeri binari dell'era digitale comincerebbero a barcollare e ad avere dei seri giramenti di testa".

L'apprezzatissima voce di Celentano, dunque, si era unita a quelle di numerosi suoi colleghi che, come noto, hanno firmato una petizione sostenuta dalla FIMI per condannare l'uso illecito del peer-to-peer, denunciato come strumento che consente di rubare i contenuti e la creatività.
Nelle scorse ore sull'argomento è intervenuta anche Claudia Mori, da sempre accanto a Celentano e amministratrice del Clan, che ha ammorbidito i toni e abbracciato una tesi cara alla Electronic Frontier Foundation, che a suo dire potrebbe portare ad una risoluzione dei problemi.

Secondo Mori "ogni volta che un brano transita da un computer all'altro c'è qualcuno che percepisce un compenso e quel qualcuno non ha a che fare con la creazione e la produzione di quel brano. Bisogna che tutti troviamo una soluzione". Il riferimento evidente è ai provider e al ruolo che, anche secondo la EFF, potrebbero svolgere nel "raccogliere" dagli utenti una sorta di "canone" per lo scaricamento di musica via Internet.

Ma Mori ha anche insistito sull'inutilità di certe crociate. "E' inutile - ha infatti dichiarato - accanirsi contro chi scarica musica. È evidente che lo scambio di un opera musicale è un fatto assolutamente positivo anche perchè la musica è non solo di chi la produce ma anche di chi l'ascolta. Ci vogliono però delle regole e bisogna applicarle su chi permette lo scambio chiudendo un occhio sulla possibilità di tutelare lo stesso".
141 Commenti alla Notizia Il P2P divide Celentano dalla Mori
Ordina
  • vorrei sapere se c'è anncora tanta gente che scarica o meno?
    conoscete anche tizii che sono stati beccati?
    non+autenticato
  • in televisione una delle solite multinazionali publicizza
    la televisione con hard disk su cui è possibile registrare e poi si lamentano del p2p2? ma come funziona?
    magari poi la multinazionale è la philips o la sony che guarda caso sono anche case discografiche?

    Come funziona? lanciano il prodotto e poi fanno un passo indietro?
    conclusione:sono solo interessi!

    registrare in film che non è una prima visione allora non è pirateria?
    mah....ho perso anche il filo del discorso come di solito fanno anche le multinazionali interessate a fare soldi, vendere masterizzatori, cd vergini ecc...e poi combattere la pirateria!
    ciao
    non+autenticato
  • > registrare in film che non è una
    > prima visione allora non è pirateria?
    > mah....ho perso anche il filo del discorso
    > come di solito fanno anche le multinazionali
    > interessate a fare soldi, vendere
    > masterizzatori, cd vergini ecc...e poi
    > combattere la pirateria!
    > ciao

    A parte qualche film ogni tanto non ho capito cosa dovrei registrarmi. Le schifezze che ci propone questa tv spazzatura? Un giochino con le letterine coi culi fuori? O la de filippi che ci propone costantino e i suoi ragazzetti aspiranti ballerini?? Che Dio me ne scampi....
    non+autenticato
  • Il paradosso, nel mio caso, è che scarico quello che non mi interessa, o meglio quello che comunque non comprerei.

    Il discorso è semplicissimo, se un CD mi piace lo compro e ho i miei sudati 20 euro (li mortacci loro) lo compro, non c'è P2P che tenga. Se un CD non mi interessa non lo compro. Punto. In alternativa me lo scarico giusto per dargli un ascolto per sentire com'è, e magari (ma proprio magari) poi lo compro.
    Ma non è mai capitato fino ad ora che mi sia scaricato un CD che mi interessava invece che andare a comprarlo (o se l'ho scaricato era solo per favorirne la diffusione).
    Nel mio caso mai un euro è stato sottratto alle tasche dei nostri amati panettieri musicisti, tranquilli.
    L'alternativo allo scarico per me sarebbe stato NON ascoltare del tutto il CD in questione. Punto.

    Altro discorso i ragazzi che non hanno i famigerati 20 euro per comprarsi tutti i CD che vorrebbero. Quelli neanche volendo potrebbero accontentare il nostro Celentano, cosa vogliamo fare? Nessuno obbliga ad ascoltare musica, ma se è il pane dell'anima, come la mettiamo? Vogliamo lasciarli a digiuno? O vogliamo che ascoltino solo la radio? Ma fatemi il piacere. Volete più soldi? Iniziate a spiegarmi perchè pago una tassa SIAE cui CD-R che compro per salvare i miei lavori e le mie foto.
    Volete che la gente compri i vostri CD? Dovete convincerli che valga la pena, è inutile accanirsi con chi pensa che non valgano 20 euro.
    non+autenticato
  • Dopo aver saputo i dissapori tra i due... la mestizia mi prende, l'angoscia mi attanaglia...

    DORMIRO' STANOTTE !?!?!
    non+autenticato
  • Dall'alba del P2P ho scaricato a palla, tanta c*cca che poi non ho nemmeno ascoltato, poi però qualcosa è scattato, *clic*, nella mia testolina ed è come se nulla valesse più la pena di essere scaricato... ora il 99% di quello che scarico è per amici/colleghi, tanto per giustificare l'abbonamento a fastweb.
    Qualcosa in me si è rotto, forse è la qualità della musica prodotta oggi, ma non riesco più ad appassionarmici; semplicemente la ascolto l'autoradio in macchina, ma difficilmente mi viene voglia di scaricare o tantomeno comprare la musica che sento.
    L'ultima mia speranza sono i R.E.M., l'unico gruppo musicale che mi rimane... il 4 ottobre uscirà l'album nuovo e speriamo che meriti, continuo a COMPRARE la loro musica perchè ancora non mi hanno tradito con album fuffa con 1 singolo buono e 9 brani di solo rumore statico.
    Sono malato?

    Cxar
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Dall'alba del P2P ho scaricato a palla,
    > tanta c*cca che poi non ho nemmeno
    > ascoltato, poi però qualcosa è
    > scattato, *clic*, nella mia testolina ed
    > è come se nulla valesse più la
    > pena di essere scaricato... ora il 99% di
    > quello che scarico è per
    > amici/colleghi, tanto per giustificare
    > l'abbonamento a fastweb.
    > Qualcosa in me si è rotto, forse
    > è la qualità della musica
    > prodotta oggi, ma non riesco più ad
    > appassionarmici; semplicemente la ascolto
    > l'autoradio in macchina, ma difficilmente mi
    > viene voglia di scaricare o tantomeno
    > comprare la musica che sento.
    > L'ultima mia speranza sono i R.E.M., l'unico
    > gruppo musicale che mi rimane... il 4
    > ottobre uscirà l'album nuovo e
    > speriamo che meriti, continuo a COMPRARE la
    > loro musica perchè ancora non mi
    > hanno tradito con album fuffa con 1 singolo
    > buono e 9 brani di solo rumore statico.
    > Sono malato?
    >
    > Cxar


    No non sei malato, sei solo passato dalla fase: Download A Palla, alla fase: Ufff... Ma si, scarichiamo un po`...

    Secondo me dovresti sentire qualcosa di nuovo o di molto vecchio, per appassionarti ad altri generi.
    Di sicuro quello che senti in radio non ti aiuta a cercare roba di qualita`, tutte chiacchiere, pubblicita` e martellamento con i soliti pezzi momentaneamente in voga.

    Anche a me piacciono i REM fin dai primi album, fra cui i classici Green, Ducument, Out of Time, ma la loro musica, non e` che sia molto variata negli ultimi lavori.

    Ti ci vuole un po` di pepe.
    Cambia genere ogni tanto.
    non+autenticato
  • ma se up e reveal sono due album totalmente diversi dal resto della produzione dei rem...mahSorride ricordatevi cmq che passano in italia a gennaio (milano e bolzano). andate che meritano, e davvero tanto!! ciaoSorride
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 23 discussioni)