Sito per la verità sulla guerra di Corea

Civili coreani uccisi dai soldati americani durante il sanguinoso conflitto del 1950-1953? Un mezzo in più per capire è un sito dell'Esercito statunitense

Washington (USA) - Desiderio di fare chiarezza e di smacchiare la propria immagine: queste le due spinte dietro lo sforzo dell'Esercito americano che ha deciso di lanciare un sito web per ricostruire fatti, eventi e incidenti legati all'uccisione di civili coreani durante l'intervento statunitense tra il 1950 e il 1953.

In particolare l'Esercito, che ha attivato anche un numero verde ad hoc, vuole conoscere i fatti avvenuti nel villaggio di No Gun Ri, in Corea del Sud, dove secondo alcuni i militari americani si resero responsabili di un massacro sulla popolazione civile locale. Dalle indagini sui fatti, che coinvolgono da tempo anche gli esperti sudcoreani, si evince che il probabile massacro sia avvenuto in tre giorni del luglio 1950 mentre le truppe della Corea del Nord si spingevano vittoriosamente verso sud.

Per arrivare al sito occorre accedere a quello dell'esercito americano, all'http://www.army.mil. L'Esercito spera di ottenere nuove testimonianze da parte degli ex combattenti di entrambi i paesi e da eventuali testimoni dell'evento ancora in vita.
TAG: mondo