Intel: Linux non fa per il desktop

Il CEO di Intel crede in Linux come sistema operativo per il mercato server, sul quale anzi pensa di potersi allargare anche grazie al Pinguino, ma boccia completamente le ambizioni del Pinguino nel settore desktop

Intel: Linux non fa per il desktopLondra - Il CEO di Intel, Craig Barrett, ha ripreso uno dei temi più discussi in ambito Linux: può questo sistema operativo ambire al mercato dekstop scrollandosi di dosso quell'abito, secondo alcuni ormai troppo stretto, di sistema operativo unicamente destinato ai server ed ai power user?

A tal proposito, proprio di recente, si era espresso Doug Miller, uno dei boss Microsoft, sostenendo che Linux è un sistema operativo "di nicchia", e che anche nel mercato dei server la quota generalmente attribuita a Linux è "deformata" rispetto alla realtà.

Nonostante il nome di Intel negli anni si sia indissolubilmente legato a quello di Microsoft, il chipmaker guarda con grande interesse e senza pregiudizi allo sviluppo di Linux, soprattutto per quel che riguarda il mercato embedded e il supporto verso la sua nuova architettura IA-64.
Barrett ha affermato che nel mercato dei server, Linux ha conosciuto un sorprendente successo, ma il tragitto per raggiungere il mercato di massa dei PC desktop è ancora lungo. "Il ruolo di Linux - ha detto Barrett - non è tanto nel mercato desktop quanto in quello dei server e del back office. Non è fatto per i PC general purpose".

Barrett sostiene che uno dei fattori chiave che non permette a Linux di proporsi sul mercato desktop è soprattutto legato al grande gap, nel numero di applicativi, che ancora sussiste fra il Pinguino e Windows.

Dichiarazioni, queste di Barrett, che fanno da contraltare a quelle espresse, lo scorso mese, da uno dei dirigenti più anziani di HP, Bruce Perens, che risponendo a sua volta alle parole sfiduciate di Dell sostenne come Linux potrà fare, nel mercato consumer, ciò che in questi anni ha fatto in quello dei server.

Un duro colpo, nelle ambizioni consumer di Linux, arrivò durante la metà dello scorso mese quando Eazel, un'azienda impegnata da oltre un anno e mezzo nello sviluppo di una interfaccia utente che potesse rendere il sistema operativo free ancora più facile e intuitivo, annunciò la chiusura della società per mancanza di fondi. Fortunatamente il suo progetto, Nautilus, è stato adottato dalla comunità open source e potrà conoscere ulteriori sviluppi in futuro.
269 Commenti alla Notizia Intel: Linux non fa per il desktop
Ordina
  • E' un onore l'affermazione, significa che l'o.s. Linux è serio, non barzellette come i win*, se poi serve avere più conoscenze per gestirlo, significa che si impara e non si è UTONTI.
    Cioè non si è succubbi dell'o.s. ma padroni del medesimo (e soprattutto non si è sudditi di una ben nota società d'informatica).
    Al di là delle affermazioni, io non ho mai notato differenza tra server e desktop, è solo una definizione commerciale tirata fuori per non spaventare la gente che non si vuol impegnare a studiare un pò d'informatica.
    Comunque HP è di diverso parere, e nel campo embededd, Linux sta "scalzando" (tra virgolette perchè il campo sta nascendo ora) altri o.s. tra cui wince, è il primo o.s. grazie alla sua proprietà di sfruttare meglio e a fondo le risorse, unita alla sua semplicità.
    Nel campo embededd, prima che in quello desktop e server, win* sta perdendo la battaglia, come nei server medio/piccoli (win* non c'è tra i grandi). Arriverà come sostiene anche HP in primis e IBM poi anche quello del cosidetto desktop. E' necessario, per abituare sistemisti a Linux, che altrimenti come utenti d'apprima preferirebbero la pappa pronta e quindi si formano su win*.
    Arriverà l'obbiettivo iniziale dei Linux group passando d'apprima per quest'altri sistemi: world domination last.
    E a proposito Intel ha deciso di supportare in pieno lo sviluppo di Linux: dal campo server si passa immediatamente a quello del cosidetto desktop....
    non+autenticato
  • Non mi pare una novità che Linux non sia adatto al 95% dei PC installati.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Alberto
    > Non mi pare una novità che Linux non sia
    > adatto al 95% dei PC installati.

    stronzate ..............

    Linux per il Desktop non è ancora maturo
    ma lo sarà presto .........
    se si pensa che l'interfaccia
    KDE 1.0 was released on July 12, 1998
    Xfree+GNOME/KDE sembravano troppo pesanti per l'architettura PC ,ma con i processori e la ram di adesso non è più un handicap.

    I programmi di posta e news sono ottimi
    Knode/Kmail ........ho abbandonato volentieri
    outlook express

    Per navigare c'è ancora qualche problema su qualche sito ........
    ma dipende dai webmasters ....MS dipendenti
    PI si legge moltobene x esempio

    per scrivere openoffice sta diventando una realtà

    Io ci ho fatto girare i primi giochi (demo della loki) e sono stato favorevolmente colpito.

    PIII 733 +190 Mram Chipset 815

    è solo una questione di tempo .......
    secondo me nemmeno tanto ...........
    non+autenticato
  • mmmh... leggetevi questo:

    http://www.newsforge.com/article.pl?sid=01/08/10/1...

    (per i pigri: la citta' di Largo in California ha sostituito in massa Win con Kde, con gran risparmio del contribuente e soddisfazione di tutti)

    non+autenticato
  • - Scritto da: Alberto
    > Non mi pare una novità che Linux non sia
    > adatto al 95% dei PC installati.

    Infatti: il 95% dei possessori di computer e' un idiota.
    non+autenticato
  • 1) Linux è free non è gratis
       Anche se c'è chi pensa che esiste qualcuno       che lavora per la gloria .....!!!!


    2) La storia dell'informatica è come quella del         telefono .......
         10 telelefoni non servono ne ai produttori
         ne agli utenti.
       Consorzi e Comunità non fanno altro che         creare Standard che poi creeranno un mercato.


    3)Intel ha finanziato ......
    con un sacco di soldi sia RED HAT sia
    MANDRAKE
    Senza i finanziamenti di IBM Intel e tante       industrie del settore ..
    dubito che Linux avrebbe raggiunto il livello    attuale in così poco tempo

    4)Intel usa Linux
    Io ho trovato Linux in Internet Station di       Intel (un router) già 4 anni fà

    non+autenticato


  • - Scritto da: Inixor Ollen
    > 1) Linux è free non è gratis
    >     Anche se c'è chi pensa che esiste
    > qualcuno       che lavora per la gloria
    > .....!!!!

    Ovviamente chi ci lavora viene pagato, ma non dall'utente che compra il S.O.

    Io la mia debian l'ho pagata 20.000 £.
    Dovro' ripagarglieli i 3 cd con etichetta al fornitore!!

    Comunque se avessi voluto scaricarmelo dalla rete o prenderlo da una rivista non lo avrei pagato nulla.

    Ciao
    non+autenticato


  • - Scritto da: Krecker
    >
    >
    > - Scritto da: Inixor Ollen
    > > 1) Linux è free non è gratis
    > >     Anche se c'è chi pensa che esiste
    > > qualcuno       che lavora per la gloria
    > > .....!!!!
    >
    > Ovviamente chi ci lavora viene pagato, ma
    > non dall'utente che compra il S.O.
    >
    > Io la mia debian l'ho pagata 20.000 £.
    > Dovro' ripagarglieli i 3 cd con etichetta al
    > fornitore!!
    >
    > Comunque se avessi voluto scaricarmelo dalla
    > rete o prenderlo da una rivista non lo avrei
    > pagato nulla.
    >
    > Ciao
    E' un problema etico .......morale ..........


    Se tutti facessero così non esisterebbe il Linux che conosciamo o non ci sarà il linux che vorremmo in tempi ragionevoli............

    L'informatica del free
    e dello shareware è una cultura che in Italia
    fa fatica ad affermarsi
    Scopiazzi MS o scopiazzi Linux
    sempre scopiazzi !

    Invece dovrebbe essere (e in alcuni paesi lo è)
    mettiamoci insieme per fare un OS migliore .....

    non sono un programmatore ......linux mi piace
    mando un vaglia a "pizza e fichi" che ha fatto
    un programma che mi ha fatto risparmiare un sacco di soldi ..........
    ho trovato un baco mando i source aggiornati all'autore ringraziandolo per il lavoro svolto

    IBM e Intel e Compaq e VA linux e ecc. ecc.......
    hanno capito che finanziando l'open source
    guadagnano (e soprattutto guadagneranno bene)
    con l'hardware.....

    per quello che riguarda l'utente finale o lo studente
    lo invito almeno a comprarsi una rivista specializzata su Linux ,
    canale dal quale spesso l'open source reperisce finaziamenti ..........


    ripeto il motto
    alè compagno tu lavori e io magno
    mi sta sulle palle

    meglio mettiamo mille lire per uno e cambiamo
    il modo di concepire il software generalistico.....
    Vuoi vedere che ci scappano più posti di lavoro
    che in MS .......

    non+autenticato


  • - Scritto da: Pino Pallino
    >
    >
    > - Scritto da: Krecker
    > >
    > >
    > > - Scritto da: Inixor Ollen
    > > > 1) Linux è free non è gratis
    > > >     Anche se c'è chi pensa che esiste
    > > > qualcuno       che lavora per la gloria
    > > > .....!!!!
    > >
    > > Ovviamente chi ci lavora viene pagato, ma
    > > non dall'utente che compra il S.O.
    > >
    > > Io la mia debian l'ho pagata 20.000 £.
    > > Dovro' ripagarglieli i 3 cd con etichetta
    > al
    > > fornitore!!
    > >
    > > Comunque se avessi voluto scaricarmelo
    > dalla
    > > rete o prenderlo da una rivista non lo
    > avrei
    > > pagato nulla.
    > >
    > > Ciao
    > E' un problema etico .......morale ..........
    >
    >
    > Se tutti facessero così non esisterebbe il
    > Linux che conosciamo o non ci sarà il linux
    > che vorremmo in tempi
    > ragionevoli............
    >
    > L'informatica del free
    > e dello shareware è una cultura che in
    > Italia
    > fa fatica ad affermarsi
    > Scopiazzi MS o scopiazzi Linux
    > sempre scopiazzi !
    >
    > Invece dovrebbe essere (e in alcuni paesi lo
    > è)
    > mettiamoci insieme per fare un OS migliore
    > .....
    >
    > non sono un programmatore ......linux mi
    > piace
    > mando un vaglia a "pizza e fichi" che ha
    > fatto
    > un programma che mi ha fatto risparmiare un
    > sacco di soldi ..........
    > ho trovato un baco mando i source aggiornati
    > all'autore ringraziandolo per il lavoro
    > svolto
    >
    > IBM e Intel e Compaq e VA linux e ecc.
    > ecc.......
    > hanno capito che finanziando l'open source
    > guadagnano (e soprattutto guadagneranno bene)
    > con l'hardware.....
    >
    > per quello che riguarda l'utente finale o lo
    > studente
    > lo invito almeno a comprarsi una rivista
    > specializzata su Linux ,
    > canale dal quale spesso l'open source
    > reperisce finaziamenti ..........
    >
    >
    > ripeto il motto
    > alè compagno tu lavori e io magno
    > mi sta sulle palle
    >
    > meglio mettiamo mille lire per uno e
    > cambiamo
    > il modo di concepire il software
    > generalistico.....
    > Vuoi vedere che ci scappano più posti di
    > lavoro
    > che in MS .......
    >
    ABILE E ARRUOLATO.
    non+autenticato
  • > http://www.zdnet.it/zdnet/jumpNews.asp?idUser
    >
    >
    > Caldera comincia , tra poco arriva IBM...

    Linus (Torvalds), tratta dal suo nuovo libro: ?Richard ha sviluppato la licenza GNU, dopo essere stato licenziato dalla sua vecchia azienda. L'ha fatto per potere mettere ancora le
    mani sul suo lavoro'

    l'ho sempre detto che GNU=politica...
    questo lo conferma
    anche tra loro ci sono lotte intestine per la supremazia
    Uno che dice "se non era per il mio kernel dove andavate?"
    l'altro dice "se io non avessi sviluppato la GPL e gcc adesso non ci srebbero appllicazioni e il kernel te lo davi in faccia"

    evviva la liberta' di opinione
    evviva la soliderieta' e la collaborazione
    evviva le comunita'
    evviva l'open source

    Ciao
    non+autenticato
  • Evviva la gnocca!

    Tanto a dire fregnacce sono capaci tutti.

    - Scritto da: Normal user
    > >
    > http://www.zdnet.it/zdnet/jumpNews.asp?idUser
    > >
    > >
    > > Caldera comincia , tra poco arriva IBM...
    >
    > Linus (Torvalds), tratta dal suo nuovo
    > libro: ?Richard ha sviluppato la licenza
    > GNU, dopo essere stato licenziato dalla sua
    > vecchia azienda. L'ha fatto per potere
    > mettere ancora le
    > mani sul suo lavoro'
    >
    > l'ho sempre detto che GNU=politica...
    > questo lo conferma
    > anche tra loro ci sono lotte intestine per
    > la supremazia
    > Uno che dice "se non era per il mio kernel
    > dove andavate?"
    > l'altro dice "se io non avessi sviluppato la
    > GPL e gcc adesso non ci srebbero
    > appllicazioni e il kernel te lo davi in
    > faccia"
    >
    > evviva la liberta' di opinione
    > evviva la soliderieta' e la collaborazione
    > evviva le comunita'
    > evviva l'open source
    >
    > Ciao
    non+autenticato


  • - Scritto da: Darth Vader
    > Evviva la gnocca!
    >

    sempre!

    > Tanto a dire fregnacce sono capaci tutti.
    >

    questa non l'ho capita...Occhiolino
    non+autenticato


  • - Scritto da: Normal user
    >
    >
    > - Scritto da: Darth Vader
    > > Evviva la gnocca!
    > >
    >
    > sempre!
    >    
    > > Tanto a dire fregnacce sono capaci tutti.
    > >
    >
    > questa non l'ho capita...Occhiolino

    semplice... dato che per lui "viva la gnocca" e' una fregnaccia, ne deduciamo che darth vader e' un bel gayone.
    non+autenticato
  • Dove per fregnaccia indico una frase banale condivisibile da chiunque (anche due teste di osso pieno come voi).

    - Scritto da: munehiro
    >
    >
    > - Scritto da: Normal user
    > >
    > >
    > > - Scritto da: Darth Vader
    > > > Evviva la gnocca!
    > > >
    > >
    > > sempre!
    > >    
    > > > Tanto a dire fregnacce sono capaci
    > tutti.
    > > >
    > >
    > > questa non l'ho capita...Occhiolino
    >
    > semplice... dato che per lui "viva la
    > gnocca" e' una fregnaccia, ne deduciamo che
    > darth vader e' un bel gayone.
    non+autenticato
  • linux e nato con lo scopo di rendere disponibili free of charge un sistema ed alcune applicazioni esenziali
    e questo linux

    tutto il resto e bussiness...bussiness come nel mondo reale...e che serve solo alle aziende...e neanche serve sempre...e tutti lo venderanno a caro prezzo...quelli che vendono linux lo vendono soltanto a meno...

    ALCUNI PEZZI DELL'INTERVISTA
    >"Perciò conosco molto bene quella gente. So che >il movimento open source non ha idea di che cosa >sia il marketing e lo sottovaluta. Dicono ?venite >qui e prendetelo gratis' e non capiscono che un
    >prodotto va reclamizzato.
    linux e nato con una filosofia che al giorno d'oggi nessuno sembra ricordare...peccato...
    migliore pubblicita del gratis ??? devono essere dei geni...

    >Ma ci siamo dentro dall'inizio e lavoriamo
    >costantemente per il successo del movimento.
    PER IL SUCCESSO DEL MOVIMENTO ??? no comment...

    >"Abbiamo dato alla comunità Linux più di Stallman >con le sue library. Il nostro lavoro è molto più >utile per Linux che qualche linea di codice".
    cosa ??? hanno dato al mondo linux solo la prima distribuzione che assomigliava a una distribuzione micorsoft...

    >In futuro tutte le applicazioni per Linux avranno >un prezzo. Questo è il lavoro del settore >marketing del movimento. Si dovrà pagare.
    per fortuna non tutte...linux e nato per rendere free tutti i programmi normalmente necessari...non perche io paghi caldera invece che microsoft...

    >Ma naturalmente meno di quanto si pagherà per i >prodotti NT. Perché una cosa è chiara per tutti: >il nostro principale concorrente è Microsoft.
    certo, come si fa a farsi pagare piu di microsoft ??? e impossibile...

    >Paghiamo 650 persone per lavorare su e per
    >Linux, proprio come Suse o Red Hat, con i loro >600 dipendenti ciascuna. Io le definisco un >notevole contributo al movimento open source!"
    100 svillupatori e 550 marketing magari...


    >Quanto al resto: "Se avete bisogno di GNU, >scaricatelo gratuitamente. Se avete bisogno di un >software con licenza, dovrete pagare. Non >portiamo via nulla a nessuno ma tutti abbiamo dei >vantaggi".
    software con licenza NON e linux...la licenza era necessaria solo per non farsi fregare in questo mondo di brevetti e leggi...

    >Caldera comincia , tra poco arriva IBM...
    certo se hai bisogno di un software per far girare un supercomputer...altrimenti, chi paghera per linux ??? nessuno...

    non+autenticato
  • > linux e nato con lo scopo di rendere
    > disponibili free of charge un sistema ed
    > alcune applicazioni esenziali
    > e questo linux
    >

    questo e' GNU
    linux e' solo uno dei suoi kernel....
    parola di Stallman

    > tutto il resto e bussiness...bussiness come
    > nel mondo reale...e che serve solo alle
    > aziende...e neanche serve sempre...e tutti
    > lo venderanno a caro prezzo...quelli che
    > vendono linux lo vendono soltanto a meno...
    >

    vallo a spiegare chesso'.. a alien
    che crede che HP investira' in open source per il bene della comunita'

    > ALCUNI PEZZI DELL'INTERVISTA

    > >"Abbiamo dato alla comunità Linux più di
    > Stallman >con le sue library. Il nostro
    > lavoro è molto più >utile per Linux che
    > qualche linea di codice".
    > cosa ??? hanno dato al mondo linux solo la
    > prima distribuzione che assomigliava a una
    > distribuzione micorsoft...
    >

    infatti e' la piu' installata..Occhiolino
    a parte il sarcasmo
    Tutti gli utenti linux devono piu' di qualcosa a Stallman, ma molti neanche lo conoscono...
    Stallman non ha scritto "qualche linea di codice" ma milioni di linee di codice
    ha scritto Emacs, gcc, parte del kernel Hurd che sarebbe dovuto diventare quello ufficiale Gnu

    > >In futuro tutte le applicazioni per Linux
    > avranno >un prezzo. Questo è il lavoro del
    > settore >marketing del movimento. Si dovrà
    > pagare.
    > per fortuna non tutte...linux e nato per
    > rendere free tutti i programmi normalmente
    > necessari...non perche io paghi caldera
    > invece che microsoft...
    >

    ma free non era = a libero e non a gratis?
    acca nun s capisc chiu' nient!

    > certo, come si fa a farsi pagare piu di
    > microsoft ??? e impossibile...
    >
    no.. basta chiedere HP-UX o Solaris

    > >Paghiamo 650 persone per lavorare su e per
    > >Linux, proprio come Suse o Red Hat, con i
    > loro >600 dipendenti ciascuna. Io le
    > definisco un >notevole contributo al
    > movimento open source!"
    > 100 svillupatori e 550 marketing magari...
    >

    100 sviluppatori sono un team di tutto rispetto
    il problema non e' quanti sono, ma cosa sviluppano, su cosa lavorano...
    porebbero anche essere solo 10, ma se fanno apt hanno il mio rispetto, se fanno lizard un po' li schifo...

    >
    > >Quanto al resto: "Se avete bisogno di GNU,
    > >scaricatelo gratuitamente. Se avete bisogno
    > di un >software con licenza, dovrete pagare.
    > Non >portiamo via nulla a nessuno ma tutti
    > abbiamo dei >vantaggi".
    > software con licenza NON e linux...la
    > licenza era necessaria solo per non farsi
    > fregare in questo mondo di brevetti e
    > leggi...
    >

    di nuovo...
    quello e' GNU
    linux e' anche software con licenza...
    loro dicono chiaramente: se volete roba nostra pagatecela, senno' aspettate che esca GPL o dalle mani dello "GNU Project"

    > certo se hai bisogno di un software per far
    > girare un supercomputer...altrimenti, chi
    > paghera per linux ??? nessuno...
    >

    e di contro, chi sviluppera per linux dopo che ci sara' entrato il marketing e tutti vorranno fare soldi?

    risposta:
    nessuno

    bisognera' trovare una nuova casa, magari con un nuovo kernel (finalmente)...

    Ciao
    non+autenticato
  • http://www.gnu.org/philosophy/why-free.html
    per quello che riguarda lo GNU...miii...lo GNU
    1) mentre scrivevo il messaggio stavo facendo i miei esercizi di yoga, stavo rispondendo ad altri due messaggi, aggiornavo la mia lista di distribuzione, e la mia ragazza rompeva come una mosca...modestamente parlando...;-0)))))
    2) io prima ho scoperto linux e poi la gnu...quindi mi e rimasto un po il tic nervoso...inoltre, al inizio (93) linux era simile (piu o meno) come intenzioni (ma forse mi sbaglio) alla gnu...e poi che e peggiorato...
    comunque, MEA CULPA...

    > linux e' solo uno dei suoi kernel....
    > parola di Stallman
    derivato o no...e pur sempre un bel lavoro...

    > vallo a spiegare chesso'.. a alien
    > che crede che HP investira' in open source
    > per il bene della comunita'
    ,-0))))))...vabbe, alien e un discorso aparte...ma in fondo e simpatico...:))))...lui e davanti...e noi dietro...:))))...

    > infatti e' la piu' installata..Occhiolino
    > a parte il sarcasmo
    > Tutti gli utenti linux devono piu' di
    > qualcosa a Stallman, ma molti neanche lo
    > conoscono...
    > Stallman non ha scritto "qualche linea di
    > codice" ma milioni di linee di codice
    > ha scritto Emacs, gcc, parte del kernel Hurd
    > che sarebbe dovuto diventare quello
    > ufficiale Gnu
    il vero problema e la mancanza di lavoro di team...ogniuno pensa di cambiare il mondo a modo suo, salvo poi non concludere niente...

    > ma free non era = a libero e non a gratis?
    > acca nun s capisc chiu' nient!
    hai ragione, sono io che sono rincoglionito...

    > > certo, come si fa a farsi pagare piu di
    > > microsoft ??? e impossibile...
    > no.. basta chiedere HP-UX o Solaris
    vuoi mettere hpux o solaris ???...:))))...se non fosse per il prezzo e qualche buco di troppo, sarebbero proprio carini...

    > 100 sviluppatori sono un team di tutto
    > rispetto
    > il problema non e' quanti sono, ma cosa
    > sviluppano, su cosa lavorano...
    > porebbero anche essere solo 10, ma se fanno
    > apt hanno il mio rispetto, se fanno lizard
    > un po' li schifo...
    vabbe, c'e il strategy manager, il global coordinator (ma come cazzo parlano ???), quelli che dicono di saper programmare e cosi via...alla fine ci saranno due sfigati/sfruttati che scrivono per passione...vabbe, magari qualcuno in piu...:))))...

    > e di contro, chi sviluppera per linux dopo
    > che ci sara' entrato il marketing e tutti
    > vorranno fare soldi?
    >
    > risposta:
    > nessuno
    >
    > bisognera' trovare una nuova casa, magari
    > con un nuovo kernel (finalmente)...
    qualcuno si inventera qualcosa...e forse per quel tempo la mia ragazza mi lascera, cosi potro dare una mano anch'io...come marketing manager...:)))))...

    > Ciao
    ave mAkS

    non+autenticato


  • - Scritto da: Ciao
    > http://www.zdnet.it/zdnet/jumpNews.asp?idUser
    >
    >
    > Caldera comincia , tra poco arriva IBM...

    non sono riuscito a leggerlo... la pubblicita' di winXP con clippy mi ha fatto talmente vomitare che mi si e' inchiodata la tastiera a causa dei rigurgiti di succhi digestivi. Ho dovuto spegnere in tutta fretta e cambiare la tastiera.

    Ad ogni modo, gratis ti e' stato detto fin dalle origini che poteva anche non esserlo. open, beh.. se vuoi convincere decine di migliaia di sviluppatori a cambiare licenza, fai pure. Ad ogni modo quando anche decidessero di cambiarla, tutte le release fino a quella prima del cambio di licenza restano opensource...

    fai tu.
    non+autenticato

  • > fino a quella prima del cambio di licenza
    > restano opensource...

    Non sono ancora riuscito a capire se tux2.0 sara' opensource... mi interessa parecchio saperlo.

    non+autenticato
  • Ehhh, se Linux funzionasse al primo colpo!
    Sarebbe un passo decisivo.
    Ho appena installato Linux (una famosa distribuzione regolarmente acquistata e accompagnata dal manuale in italiano) sul PC domestico e nonostante gli sforzi fatti dal produttore per rendere più facili installazione e configurazione mi ritrovo col floppy disk, il modem e la stampante che non funzionano.
    Credo sia nulla di grave e sono sicuro che prima o poi risolverò, però vi lascio immaginare la reazione dei miei amici (potenziali clienti) quando gli dico che il floppy, il modem e la stampante non funzionano.
    E' un peccato, perchè in giro c'è molta curiosità verso Linux.
    IMHO la diffusione di Linux farebbe un bel passo avanti se qualche grande catena di informatica vendesse dei PC Linux perfettamente configurati e funzionanti.
    non+autenticato
  • Sta proprio qui il problema: Linux sembra più stabile perché è supportato da 3 hardware e ha 3 servizi in croce dentro.

    Nonappena dovrà supportare migliaia di hardware o avere dei veri servizi dentro, soffrirà degli stessi problemi imputati a Windows ma in realtà responsabilità di altri(driver scritti male, utenti incapaci etc.). Il tutto, però, moltiplicato per il numero di integrazioni che si dovranno fare per far funzionare pezzi altamente eterogenei insieme e emulare una soluzione stabile.


    - Scritto da: DC
    > Ehhh, se Linux funzionasse al primo colpo!
    > Sarebbe un passo decisivo.
    > Ho appena installato Linux (una famosa
    > distribuzione regolarmente acquistata e
    > accompagnata dal manuale in italiano) sul PC
    > domestico e nonostante gli sforzi fatti dal
    > produttore per rendere più facili
    > installazione e configurazione mi ritrovo
    > col floppy disk, il modem e la stampante che
    > non funzionano.
    > Credo sia nulla di grave e sono sicuro che
    > prima o poi risolverò, però vi lascio
    > immaginare la reazione dei miei amici
    > (potenziali clienti) quando gli dico che il
    > floppy, il modem e la stampante non
    > funzionano.
    > E' un peccato, perchè in giro c'è molta
    > curiosità verso Linux.
    > IMHO la diffusione di Linux farebbe un bel
    > passo avanti se qualche grande catena di
    > informatica vendesse dei PC Linux
    > perfettamente configurati e funzionanti.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Darth Vader
    > Sta proprio qui il problema: Linux sembra
    > più stabile perché è supportato da 3
    > hardware e ha 3 servizi in croce dentro.
    >
    > Nonappena dovrà supportare migliaia di
    > hardware o avere dei veri servizi dentro,
    > soffrirà degli stessi problemi imputati a
    > Windows ma in realtà responsabilità di
    > altri(driver scritti male, utenti incapaci
    > etc.). Il tutto, però, moltiplicato per il
    > numero di integrazioni che si dovranno fare
    > per far funzionare pezzi altamente
    > eterogenei insieme e emulare una soluzione
    > stabile.
    >
    >

    UAAAAAAAAAAAAAAAAHAHAHAHAHAHAHAHA!!!!!!!!!!!
    Mi fai schiattare dal ridere 8-DDDDDDDDDDDDD

    Il kernel linux è l'unico kernel che è in grado di girare su praticamente tutte le macchine in mercato! Lo sapevi questo???????

    Se la compatibilità win è molto forte sul lato x86, linux ha una compatibilità estesisa su tutte le altre macchine.

    VEDIAMO COME RISPONDI ADESSO! E NON FARE IL GRADASSO SNOBBANDO TUTTE LE ALTRE PIATTAFORME CHE NON ABBIANO INTEL! (o AMD,etc..)
    non+autenticato
  • UAAAAAAAAAAAAAAAAHAHAHAHAHAHAHAHA!!!!!!!!!!!
    > Mi fai schiattare dal ridere 8-DDDDDDDDDDDDD
    >
    > Il kernel linux è l'unico kernel che è in
    > grado di girare su praticamente tutte le
    > macchine in mercato! Lo sapevi questo???????
    >
    > Se la compatibilità win è molto forte sul
    > lato x86, linux ha una compatibilità
    > estesisa su tutte le altre macchine.
    >
    > VEDIAMO COME RISPONDI ADESSO! E NON FARE IL
    > GRADASSO SNOBBANDO TUTTE LE ALTRE
    > PIATTAFORME CHE NON ABBIANO INTEL! (o
    > AMD,etc..)

    Grazie per aver risposto a quell'incompetente che non distingue nemmeno tra un kernel e un driver...
    non+autenticato
  • - Scritto da: franzo

    > Il kernel linux è l'unico kernel che è in
    > grado di girare su praticamente tutte le
    > macchine in mercato! Lo sapevi questo???????
    >
    > Se la compatibilità win è molto forte sul
    > lato x86, linux ha una compatibilità
    > estesisa su tutte le altre macchine.

    Credo che Darth intendesse supportare tutto, dalle schede video, modem adsl/PCI/USB e altre cose simili.
    Per schede video intendo non un driver che le fa girare come buffer video ma che sfruttasse le caratteristiche vere della scheda tipo l'ultraDMA del chipset, l'accelerazione video e 3d della scheda grafica ed eventuali in e out o doppi monitor. Le funzioni HW di una scheda audio e cosi' via.

    Io ho AMD/VIA ed e' sempre andato tutto perfettamente sia su NT4 che Win2k, mio figlio ha un AMD/VIA con 98se e' anche li zero problemi.
    Linux anche va perfettamente con la mia macchina, nel senso che funziona, pero' fino alla redhat 7.0 i dischi lavoravano in PIO mode, con la 7.1 per installare il driver del modem Adsl bisogna ricompilare il kernel.

    Se aggiungiamo che ogni volta che scarichiamo un programma bisogna compilarselo e spesso manca qualcosa, e se e' gia' compilato hai problemi di dipendeza dalle libs e non si installa. Su 10 software che scarico ne vedo 2 e gli altri li butto dopo aver perso mezz'ora a cercare le libs.xx.xx.xx che servono. alla fine ben venga un doppio click e l'applicazione si installa 100 volte su 100.
    non+autenticato
  • > Credo che Darth intendesse supportare tutto,
    > dalle schede video, modem adsl/PCI/USB e
    > altre cose simili.
    > Per schede video intendo non un driver che
    > le fa girare come buffer video ma che
    > sfruttasse le caratteristiche vere della
    > scheda tipo l'ultraDMA del chipset,
    > l'accelerazione video e 3d della scheda
    > grafica ed eventuali in e out o doppi
    > monitor. Le funzioni HW di una scheda audio
    > e cosi' via.
    >
    > Io ho AMD/VIA ed e' sempre andato tutto
    > perfettamente sia su NT4 che Win2k, mio
    > figlio ha un AMD/VIA con 98se e' anche li
    > zero problemi.
    > Linux anche va perfettamente con la mia
    > macchina, nel senso che funziona, pero' fino
    > alla redhat 7.0 i dischi lavoravano in PIO
    > mode, con la 7.1 per installare il driver
    > del modem Adsl bisogna ricompilare il
    > kernel.
    >
    > Se aggiungiamo che ogni volta che
    > scarichiamo un programma bisogna
    > compilarselo e spesso manca qualcosa, e se
    > e' gia' compilato hai problemi di dipendeza
    > dalle libs e non si installa. Su 10 software
    > che scarico ne vedo 2 e gli altri li butto
    > dopo aver perso mezz'ora a cercare le
    > libs.xx.xx.xx che servono. alla fine ben
    > venga un doppio click e l'applicazione si
    > installa 100 volte su 100.

    L'Alcatel Speed Touch ADSL USB funge a meraviglia, anche se il driver e' ancora in sviluppo.

    Compilare un kernel non e' un peccato, si puo' fare tranquillamente. Se speri di risolvere tutti i problemi cambiano distribuzione non finirai mai, scaricati l'ultimo kernel e dagli una compilata impostando tutto a modo, vedrai che poi anche HD ti va in DMA

    Ciao
    non+autenticato
  • > Il kernel linux è l'unico kernel che è in
    > grado di girare su praticamente tutte le
    > macchine in mercato! Lo sapevi questo???????

    Eila' che figata. Penso che ora usciro' di casa e andro' a comprarmi un alpha ,ops Intel mi ha preceduto.

    > Se la compatibilità win è molto forte sul
    > lato x86, linux ha una compatibilità
    > estesisa su tutte le altre macchine.

    Mi interessa sicuramente ... il giorno in cui mi comprero' una sun per farci girare eudora ne saro' molto felice.

    > VEDIAMO COME RISPONDI ADESSO! E NON FARE IL
    > GRADASSO SNOBBANDO TUTTE LE ALTRE
    > PIATTAFORME CHE NON ABBIANO INTEL! (o
    > AMD,etc..)

    Se le snobba fa solo bene... comunque Linux non c'e' su 6502 (commodore 64) direi che rispetto alle piattaforme non intel installare nel mondo e' una grossa fetta di mercato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ciao

    > Se le snobba fa solo bene... comunque Linux
    > non c'e' su 6502 (commodore 64) direi che
    > rispetto alle piattaforme non intel
    > installare nel mondo e' una grossa fetta di
    > mercato.

    C'e' c'e', eccome se c'e'...

    Non mi ricordo come si chiama (non e' lunix ?) ma sono certo che c'e'... Mo trovo il link
    non+autenticato


  • - Scritto da: C64000
    > - Scritto da: Ciao
    >
    > > Se le snobba fa solo bene... comunque
    > Linux
    > > non c'e' su 6502 (commodore 64) direi che
    > > rispetto alle piattaforme non intel
    > > installare nel mondo e' una grossa fetta
    > di
    > > mercato.
    >
    > C'e' c'e', eccome se c'e'...
    >
    > Non mi ricordo come si chiama (non e' lunix
    > ?) ma sono certo che c'e'... Mo trovo il
    > link


    bah... se per questo gira su PSX, PS2, Dreamcast, MediaStation (di Nokia), amiga vari e su un casino di altre cose, dai tostapane alle macchine-che-si-guidano-da-sole (vero: il prototipo l'ha costruito l'univ. di Bologna); in ogni caso non credo che nessuno di voi abbia centrato il punto: sarebbe possibilissimo creare una distro che installi un kernel con TUTTI i moduli compilati, magari con un demone in userspace che monitora gli interrupt cosi' il KDE ti dice che hai installato il nuovo scanner, come windoze... ma se ti danno il codice sorgente un MOTIVO c'e'. Questo MOTIVO e' il punto della questione... non credo sia il sistema a doversi abbassare alle esigenze di utenti pigri (non riguarda solo l'informatica... parlo della gente che preferisce che siano altri a decidere per loro, perche' scegliere richiede sbattimento, responsabilita'... tutte cose scomode... schiavi volontari del "terzo millennio"), ma gli utenti ad elevarsi e compiere delle SCELTE. Ho un amico architetto che non capisce un cz di informatica... ciononostante ha VOLUTO un alternativa a M$... dopo diversi tentativi, abbiamo installato Linux (una Slack 8.0) e in un paio di settimane l'ho messo in grado di usare il suo sistema... il resto lo ha fatto da solo: si e' sbattuto, nonostante non avesse tempo e i suoi interessi fossero ben altri. Ha imparato ad usare e sfruttare il suo sistema, dopo che per anni ci aveva fatto girare in vari windoze 9x. Questo e' linux...

    Chi di voi segue lo sviluppo del kernel? Vi posso dire che si stanno scrivendo driver a ruota libera (anche se a Linus la cosa non piace, ADESSO ci sono i finanziatori che hanno voce in capitolo, anche se nessuno lo ammettera' mai...); ci sono release di patch (leggi: nuove versioni del kernel) ogni mese, a volte con toppate mostruose (v. 2.4.11)... tutta 'sta fretta impedisce il betatesting fatto bene, ovvero una delle cose per le quali l'OpenSource ed il "bazaar" in generale SONO migliori della closed-source e della "cattedrale" (chi ha orecchie per intendere...). Per inseguire utenti (una volta li avremmo chiamati luser) come il Darth Vader che ha iniziato il thread, si sta imbastardendo lo sviluppo di linux con pratiche di solito aliene allo sviluppo opensource. Vogliamo DAVVERO linux su tutti i desktop? E' il sistema a doversi abbassare verso i lamer o sono i lamer a doversi evolvere e a cominciare a PENSARE con la loro testa? Ai posteri l'ardua sentenza...

    Grande e' il Pinguino,
    piccolo il portatile,
    anche oggi Kalugen
    ha detto str0n5@te.

    -----
    Linux geek, and proud of it.
    non+autenticato
  • Ho mai scritto che il KERNEL di Linux è supportato da 3 piattaforme 3?

    Mi riferisco alle periferiche. Le periferiche che supportano Linux sono infinitamente meno di quelle che supportano Windows. E questo non si discute


    - Scritto da: franzo
    >
    >
    > - Scritto da: Darth Vader
    > > Sta proprio qui il problema: Linux sembra
    > > più stabile perché è supportato da 3
    > > hardware e ha 3 servizi in croce dentro.
    > >
    > > Nonappena dovrà supportare migliaia di
    > > hardware o avere dei veri servizi dentro,
    > > soffrirà degli stessi problemi imputati a
    > > Windows ma in realtà responsabilità di
    > > altri(driver scritti male, utenti incapaci
    > > etc.). Il tutto, però, moltiplicato per il
    > > numero di integrazioni che si dovranno
    > fare
    > > per far funzionare pezzi altamente
    > > eterogenei insieme e emulare una soluzione
    > > stabile.
    > >
    > >
    >
    > UAAAAAAAAAAAAAAAAHAHAHAHAHAHAHAHA!!!!!!!!!!!
    > Mi fai schiattare dal ridere 8-DDDDDDDDDDDDD
    >
    > Il kernel linux è l'unico kernel che è in
    > grado di girare su praticamente tutte le
    > macchine in mercato! Lo sapevi questo???????
    >
    > Se la compatibilità win è molto forte sul
    > lato x86, linux ha una compatibilità
    > estesisa su tutte le altre macchine.
    >
    > VEDIAMO COME RISPONDI ADESSO! E NON FARE IL
    > GRADASSO SNOBBANDO TUTTE LE ALTRE
    > PIATTAFORME CHE NON ABBIANO INTEL! (o
    > AMD,etc..)
    non+autenticato


  • - Scritto da: Darth Vader
    > Ho mai scritto che il KERNEL di Linux è
    > supportato da 3 piattaforme 3?
    >
    > Mi riferisco alle periferiche. Le
    > periferiche che supportano Linux sono
    > infinitamente meno di quelle che supportano
    > Windows. E questo non si discute

    Si, questo e' sicuro, ma il problema si presenta quando un utente windows prova a mettere linux sulla sua macchina pensata per windows.
    Nel senso: se sai che ci deve girare linux non ti ci vai a mettere un winmodem sulla tua macchina.

    Ciao
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 17 discussioni)