Windows XP lite affronta il freddo russo

Microsoft tenta di scalfire la pirateria russa con il suo nuovo Windows XP Starter Edition, una versione a basso costo del proprio sistema operativo già introdotta in alcuni paesi asiatici

Redmond (USA) - La Russia sarà il quarto paese, dopo Malaysia, Indonesia e Thailandia, in cui Microsoft lancerà Windows XP Starter Edition (SE), la nota versione "alleggerita" del sistema operativo made in Redmond dedicata in modo particolare alle nazioni con economia emergente.

Verso la fine della settimana Microsoft dovrebbe svelare il nome di un quinto paese, forse il Vietnam, dove tenterà di contrastare l'elevatissimo tasso di pirateria del software con l'introduzione del suo Windows a basso costo.

Rispetto alla versione standard, Windows XP SE manca di alcune applicazioni e funzionalità, tra cui il supporto all'home networking fra PC e alle risoluzioni maggiori di 800 x 600 pixel, e può far girare simultaneamente un massimo di tre programmi (maggiori informazioni qui). Un'ulteriore differenza rispetto all'edizione integrale è data dal fatto che la SE sarà disponibile solo preinstallata sui nuovi PC. Il suo prezzo è all'incirca di 36 dollari, dunque nettamente inferiore anche a quello di Windows XP Home.
Oltre a combattere la pirateria e promuovere l'uso del proprio sistema operativo, Microsoft spera che una versione "lite" di Windows possa tenere a distanza Linux, un sistema operativo che nei paesi in via di sviluppo potrebbe rappresentare una minaccia anche nel settore desktop.

Per il momento Microsoft afferma di non avere nessun piano per il lancio di Windows XP SE in Cina o nel Sud America.
TAG: mercato
62 Commenti alla Notizia Windows XP lite affronta il freddo russo
Ordina
  • Dai tempi della scoprta dell'America i pirati rubavano le spezie dalle navi provenienti da quel continente perché si vendevano in Europa a prezzi esagerati! Oggigiorno le spezie che tutti noi usiamo in cucina costano poco, e guardate caso - non ci sono più pirati che rubano le spezie dalle navi. Nel mondo del software è la stessa identica cosa, un giorno speriamo che lo cpairanno tutti. Lo stesso ragionamento per quanto rigarda i film e la musica.
    non+autenticato
  • Sono d'accordo con te, ma chi ci sta lucrando su preferisce continuare con la "certezza" della via vecchia rispetto a tentare una nuova ed insicura.

    > Dai tempi della scoprta dell'America i
    > pirati rubavano le spezie dalle navi
    > provenienti da quel continente perché
    > si vendevano in Europa a prezzi esagerati!
    > Oggigiorno le spezie che tutti noi usiamo in
    > cucina costano poco, e guardate caso - non
    > ci sono più pirati che rubano le
    > spezie dalle navi. Nel mondo del software
    > è la stessa identica cosa, un giorno
    > speriamo che lo cpairanno tutti. Lo stesso
    > ragionamento per quanto rigarda i film e la
    > musica.
    non+autenticato
  • li americani sono degli ignoranti..

    ecco perchè gli ignoranti sono filo-americani! uahahahahaahSorride
    non+autenticato
  • Ma chi se ne frega in Russia della loro versione lite a 36$ ?A bocca aperta
    Tanto in Russia si vende nelle edicole versioni pirata di XP Professional a 3 $ !
    Gli unici che hanno capito che bisogna fare i costi bassi, se vogliono vendere e guadagnare, sono i produttori dei video giochi. Invece gli altri mezzi scemi non hanno ancora capito nulla, compresi produttori dei film su DVD e cercano di venderli in Russia ai prezzi uguali a quelli europei, nonstante che la Russia non faccia parte dell'Unione Europea, almeno adesso.
    non+autenticato
  • Leggendo la pagina di presentazione sul sito della Microsoft si vede che le limitazioni non sono solo quelle elencate nell'articolo:

    In ordine:
    1) With Windows XP Starter Edition, first-time home PC users can have up to three programs and three windows per program running concurrently.

    Quindi non solo tre programmi, ma tre finestre per programma. E se un programma ne usa di piu'? Lato positivo: meno popup in IE
    :D.

    2) Further simplification of the operating system includes [...] no support for [...] the ability to establish multiple user accounts on a single PC.

    Si torna a Windows ME.

    3) System Requirements
    64 MB of RAM; 128 MB of RAM maximum
    1.5 GB of available hard disk space, 40 GB maximum hard disk space

    Non specifica cosa succede se il PC e' piu' grande.

    Probabilmente la configurazione media dei PC entry-level presenti adesso sul mercato dei paesi in cui e' commercializzata questa versione di Windows rispecchiano questa configurazione (anche se mi riesce difficile credere che XP, per quanto tarpato, riesca a girare su macchine con cosi' poca RAM), ma proprio non riesco a trovare una logica in questa mossa, a meno che non serva piu' a coprire una fetta di mercato lasciata scoperta negli ultimi anni che a contrastare la pirateria. In fondo, in quei paesi tutta l'infrastruttura informatica e' arretrata e MS non ha un prodotto che possa girare con risorse limitate, e lasciare scoperta quella fetta di mercato (poco redditizia ma molto importante ai fini di un controllo del mercato) significherebbe dare il via libera a Linux e perdere un po' alla volta anche il mercato degli applicativi. Forse la mia e' una lettura sbagliata, ma non so spiegarmi in altro modo i limiti sui requisiti massimi di sistema, che indicano una classe di macchine su cui Windows XP (piratato o meno) non potrebbe
    girare comunque. Se il nemico fosse la pirateria, alla MS converrebbe vendere sottocosto XP in alcuni paesi, come ha gia' fatto in altre occasioni fin dai tempi del DOS. Ma questo forse non puo' piu' farlo, ora che ha addosso gli occhi dei governi di mezzo mondo pronti a chiedere sconti se solo MS concedesse a qualche paese prezzi ribassati.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Leggendo la pagina di presentazione sul sito
    > della Microsoft si vede che le limitazioni
    > non sono solo quelle elencate nell'articolo:
    >
    > In ordine:
    > 1) With Windows XP Starter Edition,
    > first-time home PC users can have up to
    > three programs and three windows per program
    > running concurrently.
    >
    > Quindi non solo tre programmi, ma tre
    > finestre per programma. E se un programma ne
    > usa di piu'? Lato positivo: meno popup in IE
    >
    >A bocca aperta.
    >
    > 2) Further simplification of the operating
    > system includes [...] no support for [...]
    > the ability to establish multiple user
    > accounts on a single PC.
    >
    > Si torna a Windows ME.
    >
    > 3) System Requirements
    > 64 MB of RAM; 128 MB of RAM maximum
    > 1.5 GB of available hard disk space, 40 GB
    > maximum hard disk space
    >
    > Non specifica cosa succede se il PC e' piu'
    > grande.
    >
    > Probabilmente la configurazione media dei PC
    > entry-level presenti adesso sul mercato dei
    > paesi in cui e' commercializzata questa
    > versione di Windows rispecchiano questa
    > configurazione (anche se mi riesce difficile
    > credere che XP, per quanto tarpato, riesca a
    > girare su macchine con cosi' poca RAM), ma
    > proprio non riesco a trovare una logica in
    > questa mossa, a meno che non serva piu' a
    > coprire una fetta di mercato lasciata
    > scoperta negli ultimi anni che a contrastare
    > la pirateria. In fondo, in quei paesi tutta
    > l'infrastruttura informatica e' arretrata e
    > MS non ha un prodotto che possa girare con
    > risorse limitate, e lasciare scoperta quella
    > fetta di mercato (poco redditizia ma molto
    > importante ai fini di un controllo del
    > mercato) significherebbe dare il via libera
    > a Linux e perdere un po' alla volta anche il
    > mercato degli applicativi. Forse la mia e'
    > una lettura sbagliata, ma non so spiegarmi
    > in altro modo i limiti sui requisiti massimi
    > di sistema, che indicano una classe di
    > macchine su cui Windows XP (piratato o meno)
    > non potrebbe
    > girare comunque. Se il nemico fosse la
    > pirateria, alla MS converrebbe vendere
    > sottocosto XP in alcuni paesi, come ha gia'
    > fatto in altre occasioni fin dai tempi del
    > DOS. Ma questo forse non puo' piu' farlo,
    > ora che ha addosso gli occhi dei governi di
    > mezzo mondo pronti a chiedere sconti se solo
    > MS concedesse a qualche paese prezzi
    > ribassati.

    Sarebbe bastato alleggerire Windows XP dei servizi ed orpelli inutili. Quella di limitare l'uso di diverse funzioni e soprattutto inibirne l'uso in rete e permettere una max risoluzione ad 800x600 pixel, induce a pensare che solo un troglodita lo acquisterebbe! E' offensivo solo progettare di poter vendere una porcheria del genere! Penso che otterrano l'effeetto contrario. Da quelle parti non sono scemi come Bill pensa.
    non+autenticato
  • bhe, limitato, ma fino ad un certo punto, in un ufficio tre applicazioni non sono poche, un grafico può usare photoshop, e così via.

    MS non punta a fare i guadagni con i PC dei ragazzini russi, ma a "regolarizzare" le ditte, una volta che il tutto sarà affermato (e si saranno imbrigliati più di quello che non saranno già) si potrà tranquillamente eliminare la versione lite (nel frattempo ci sarà quella student).

    WINE: basta con le stupidate, wine é ottimo nel concetto, e un giorno sarà stupendo (speriamo che ora di quel giorno non avrà neanche più ragione di esistere!!), ma adesso come adesso ci giochi a campo minato. Per quanto riguarda photosop e linux, avevo letto un po' di tempo fa che avevano deciso di non fare un porting, ma collaborare con un software di emulazione a pagamento (circa 30 euro), cmq non so se c'é già la possibilità o no.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > bhe, limitato, ma fino ad un certo punto, in
    > un ufficio tre applicazioni non sono poche,
    > un grafico può usare photoshop, e
    > così via.
    >

    quando hai usato 2 "spazi" per firewall e antivirus,il resto dei programmi dove li apri?(vedi webmaster che usano programma per la grafica,editor html e flash)

    [andrew]
    non+autenticato
  • ... in mutande !
    Infatti le limitazioni sono ASSURDE ! Quella della risoluzione 800x600 fa proprio ridere !
    Alla fine 36 euro non sono pochi per un OS così castrato che non li vale affatto, tanto valeva vendere sottocosto Win98SE !

    Per me alla M$ hanno veramente battuto ogni record del ridicolo !

    Se vogliono fare le persone serie devono vendere un XP Home Lite (cioè senza orpelli come vuole l'unione europea) a un prezzo di 36 euro che è ragionevole per quel mercato (oriente, russia, ecc.) dove la massa guadagna 100 euro al mese !
    non+autenticato
  • Sottoscrivo in pieno! Sono dei buffoni.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 19 discussioni)