Italiano l'identikit in tre dimensioni

La tecnologia la brevetta il Politecnico di Milano, per migliorare le capacità di riconoscimento informatico del volto. Ma non è l'unica applicazione possibile

Milano - Si moltiplicano le tecnologie di riconoscimento del volto, e in molti paesi sono già partite sperimentazioni su larga scala. Nel calderone ora entra anche un nuovo brevetto, Levelset, annunciato dal Politecnico di Milano.

La nuova tecnologia, stando ad una nota diffusa dall'istituto italiano, consiste in un metodo di "ricostruzione" del volto che "a partire da una nuvola di punti riproduce l'immagine desiderata 3D in modo precisissimo e molto veloce". Si tratta di un algoritmo che vede la superficie chiusa come il livello zero di una funzione volumetrica che evolve in accordo con equazioni della fluidodinamica. Questo consente un controllo agile e fisicamente plausibile dell'evoluzione della superficie stessa.

Questo metodo, sviluppato dal Dipartimento di Elettronica e Informazione del Politecnico, consente secondo i ricercatori di ottenere una superficie tridimensionale ben definita in pochissimo tempo, partendo da informazioni ottenibili in maniera semplice e con strumenti convenzionali come gli scanner commerciali.
Secondo gli scienziati del Politecnico, Levelset può essere utilizzato non soltanto nell'ambito dei sistemi di sicurezza, per esempio per l'identificazione di individui che accedono ad un determinato ambiente, ma anche per applicazioni legate ad attività di restauro. "Un altro esempio di applicazione - spiega il Politecnico - è la realizzazione di software commerciali per l'estrazione di superfici, da abbinare a dispositivi di acquisizione come laser scanner e fotocamere 3D".
TAG: ricerca
13 Commenti alla Notizia Italiano l'identikit in tre dimensioni
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)