Sono Willamette. Anzi, chiamatemi Pentium 4

E ' ormai sicuro: Willamette, la futura generazione di processori a 32 bit di Intel, arriverà sul mercato con il nome di Pentium 4. Operazione progresso o sofisticato make-up?

Santa Clara (USA) - Willamette si chiamerà ufficialmente Pentium 4. Questo è quanto annunciato ieri da Intel a proposito della sua prossima ed ormai imminente generazione di processori IA-32.

Willamette, pardon, Pentium 4, rappresenta la settima generazione di CPU Intel e andrà progressivamente a sostituire, a partire dalla seconda metà dell'anno, i Pentium III, che ancora hanno al loro interno un'evoluzione del vecchio core 686 inaugurato 5 anni or sono con l'uscita del primo Pentium Pro.

Per chi è interessato ai dettagli, su questa pagina potrà dare uno sguardo al nuovo logo del Pentium IV, un'immagine che ci porteremo dietro per un bel po' di anni a venire e che diverrà parte del programma Intel Inside.
Curiosamente, a differenza del logo del Pentium III che riporta la cifra in numeri romani, con il neo nato Intel torna ai più consueti numeri arabi mettendo un anonimo "4" bianco su sfondo rosso.

Quella dei Pentium è stata la famiglia in assoluto più prolifica di Intel: nata nel lontano 1993, ha visto nascere al suo interno Pentium Pro (1995), Pentium II (1997), Pentium II Xeon (1998), Celeron (1999), Pentium III (1999), Pentium III Xeon (1999) e, fra poco, il Pentium IV.

Ma a questo punto è solo una questione di nomi, visto che le tecnologie di questi chip in realtà presentano tre evoluzioni ben distinte: dal 586 dei primi Pentium, al 686 di Pentium Pro, Pentium II/III e Celeron, al 786 del Pentium IV.

Del resto quello di "Pentium" è stato il primo nome commerciale che Intel ha dato alle sue CPU, visto che in precedenza si è sempre limitata a chiamarle con il loro codice numerico, ed oggi quel nome è indissolubilmente legato alle CPU marchiate Intel: cambiarlo potrebbe rivelarsi non banale.
1 Commenti alla Notizia Sono Willamette. Anzi, chiamatemi Pentium 4
Ordina