Telecom Italia lancia Unica, la bi-card

Una parte del prepagato si può spendere nelle normali cabine telefoniche a banda magnetica. Il rimanente, con tariffe speciali, si può utilizzare ovunque, ad esclusione dei telefoni cellulari

Web - Arriva Unica, la nuova card prepagata-precaricata di Telecom Italia che, afferma l'azienda, "offre la libertà di telefonare dall'Italia e dall'Estero da qualsiasi telefono pubblico e privato (esclusi cellulari)". In soldoni, Unica rappresenta una risposta del colosso della telefonia italiana alle numerose tipologie di card arrivate sul mercato nostrano negli ultimi mesi.

Unica "costa e vale" 25mila lire di spesa telefonica. 5mila lire sono dedicate all'uso su telefoni pubblici con lettore di banda magnetica, ovvero le tradizionali cabine telefoniche. Il rimanente va invece utilizzato con un codice di accesso e può essere speso da qualsiasi telefono, anche da casa. Per attivare questa seconda modalità di utilizzo è sufficiente digitare il numero di accesso e il codice segreto riportati sulla scheda.

Le tariffe telefoniche applicate sono quelle dei telefoni pubblici per le 5mila lire "a banda magnetica". Per il rimanente le tariffe al minuto sono, Iva inclusa: 300 lire per le distrettuali, 400 per le interdistrettuali, 1000 per le chiamate fisso-mobile. Per le chiamate internazionali, invece, i costi variano notevolmente a seconda dell'area tariffaria di riferimento del paese chiamato.
La scheda è disponibile presso i tradizionali punti vendita di schede telefoniche. Altre informazioni sono disponibili anche al numero verde 800.341.341.