Alpha è ora roba di Intel

Intel ingoia la divisione di processori Alpha di Compaq. Quest'ultima si impegna, entro tre anni, ad unificare la sua architettura a 64 bit con quella di Intel. Addio Alpha, Itanium avanti tutta

Alpha è ora roba di IntelMilano - Le voci erano già rimbalzate per la Rete nei giorni scorsi, poi ieri la conferma: Compaq, con un grosso accordo bilaterale con Intel, trasferirà a quest'ultima la sua divisione di microprocessori Alpha, i "mitici" processori che furono ideati in origine da Digital Equipment prima che questa venisse acquisita proprio da Compaq.

Sebbene ancora non siano noti i dettagli finanziari dell'accordo, nel comunicato stampa si legge che "Compaq sta trasferendo rilevanti strumenti e risorse ingegneristiche legate alla tecnologia di processori Alpha ad Intel, come pure la concessione di licenze su tecnologie e compilatori riguardanti i microprocessori Alpha di Compaq".

Questa mossa rientra in un importante processo di ristrutturazione di Compaq che porterà Big Q a focalizzare il proprio business nel mercato PC ed in quello dei servizi.
Insieme a questo cospicuo trasferimento di brevetti e tecnologie ad Intel, Compaq si impegna, entro il 2004, ad unificare la sua intera architettura a 64 bit con quella IA-64 di Intel: in soldoni, questo significa che nel 2004 Compaq cesserà di produrre sistemi server a 64 bit equipaggiati con processori Alpha o MIPS.

Entro quella data, Compaq si è però impegnata a sviluppare un'altra generazione di processori Alpha e a continuare lo sviluppo dei suoi server enterprise NonStop Himalaya basati su processori MIPS e rilasciare il nuovo bus EV7: tutto questo per rassicurare il proprio attuale bacino di utenti e coinvolgerlo in questa transizione verso l'architettura Intel.

Nel frattempo Compaq comincerà anche il porting di tutto il suo software, comprese le piattaforme Tru64 Unix, OpenVMS e NonStop Kernel, per Itanium.

"Insieme, Compaq e Intel accelereranno la disponibilità della prossima generazione di server enterprise basati sulla famiglia di processori Intel Itanium", ha dichiarato Michael D. Capellas, CEO di Compaq. "Il risultato sarà un'ampia gamma di server Compaq a 64 bit che forniranno ineguagliabili prestazioni e prezzo/prestazioni ai nostri clienti, tutto su di una singola architettura di microprocessore".

Considerato che anche HP, co-sviluppatrice di Itanium, entro tre anni conta di unificare tutta la sua linea di sistemi enterpirse con la piattaforma di Intel, si può ben dire che Itanium, e i suoi successori, si troveranno presto disponibile una grossa fetta di mercato prima saldamente nelle mani dei sistemi RISC/Unix.
TAG: mercato
22 Commenti alla Notizia Alpha è ora roba di Intel
Ordina
  • E' forse per questo che Microsoft ha smesso di supportare Alpha?
    non+autenticato


  • - Scritto da: DaCarlo
    > E' forse per questo che Microsoft ha smesso
    > di supportare Alpha?

    O e' perche' microsoft ha smesso di supportare alpha che e' stata dismessa?
    In ogni caso, *non* e' una bella notizia.

    PS. Avete idea dove possa trovare delle workstation alpha usate ad un prezzo ragionevole? Andrebbero bene anche da assemblare.
    non+autenticato
  • http://www.concordiagraphics.it
    questi vendevano alpha, secondo me hanno qualche vecchio reso.


    non+autenticato

  • > E' forse per questo che Microsoft ha smesso
    > di supportare Alpha?

    No, semmai perchè nessuno ha mai sviluppato software (di un certo calibro) sulla piattaforma Alpha/NT!
    non+autenticato
  • Ma possibile che tutte le volte che un'azienda perde contro un'altra, c'è qualcuno che starnazza contro i monopolismo del vincitore?

    Digital era un colosso quando ancora Intel provava a fare i suoi primi chip. Se Digital è morta è per miopia e scarsa adattabilità al mercato. Ha avuto i suoi giorni di gloria e non è stata capace di capitalizzarli. Punto e basta.

    Nella competizione ci sono i vincenti e i perdenti. Per fortuna negli USA non c'è la cassa integrazione a salvare il culo di chi non è in grado di competere sul mercato, così è sempre il mercato a decidere che va e chi resta. Con buona pace dei 5 o 6 che hanno comprato un processore Alpha.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Darth Vader
    > Ma possibile che tutte le volte che
    > un'azienda perde contro un'altra, c'è
    > qualcuno che starnazza contro i monopolismo
    > del vincitore?

    Il problema non e' questo: semplicemente la Compaq ha trovato piu' redditizio vendere tutto alla Intel invece che competerci, dato che le poteva andare male. Cosi' si rischia seriamente che anche il mercato dei servers e delle workstations professionali sia inquinato dalla peste dei processori CISC.

    Chi come me usa i pc soprattutto per simulazioni numeriche sa che questa e' la peggiore notizia degli ultimi anni.


    > Con buona pace dei 5 o 6 che
    > hanno comprato un processore Alpha.

    Ecco, con questa frase dimostri la tua totale ignoranza dell'argomento di cui parli, dato che Alpha e' leader nei processori per server "seri" e workstations high-end, in concorrenza solo con gli SPARC della sun e con la Silicon Graphics (che gia' monta intel adesso sulle macchine "economiche"). Quindi sono molti piu' di 5 o 6 ad usare gli alpha. La notizia, caro mio, e' grave perche' intel non ha acquisito una ditta sull'orlo del fallimento, ma un leader nel mercato server.
    non+autenticato
  • > Cosi' si rischia
    > seriamente che anche il mercato dei servers
    > e delle workstations professionali sia
    > inquinato dalla peste dei processori CISC.
    >
    > Chi come me usa i pc soprattutto per
    > simulazioni numeriche sa che questa e' la
    > peggiore notizia degli ultimi anni.

    Volevo solo ricordarti che gli Itanium non sono
    CISC! ma VLIW!
    Vai a vederti i risultati degli scontri con
    gli SPARC III e vedrai che non sono affatto male!

    Forse in ambito FP sono leggermente peggio
    degli SPARC ma io non li considererei un peste
    come i CISC (su cui sono d'accordo!)
    non+autenticato


  • - Scritto da: Darth Vader
    > Ma possibile che tutte le volte che
    > un'azienda perde contro un'altra, c'è
    > qualcuno che starnazza contro i monopolismo
    > del vincitore?
    >
    > Digital era un colosso quando ancora Intel
    > provava a fare i suoi primi chip. Se Digital
    > è morta è per miopia e scarsa adattabilità
    > al mercato. Ha avuto i suoi giorni di gloria
    > e non è stata capace di capitalizzarli.
    > Punto e basta.
    >
    > Nella competizione ci sono i vincenti e i
    > perdenti. Per fortuna negli USA non c'è la
    > cassa integrazione a salvare il culo di chi
    > non è in grado di competere sul mercato,
    > così è sempre il mercato a decidere che va e
    > chi resta. Con buona pace dei 5 o 6 che
    > hanno comprato un processore Alpha.


    "5 o 6" ??
    Ciccio ma lo sai almeno di cosa parli?



    non+autenticato


  • - Scritto da: Darth Vader
    [cut]
    > Per fortuna negli USA non c'è la
    > cassa integrazione a salvare il culo di chi
    > non è in grado di competere sul mercato,
    > così è sempre il mercato a decidere che va e
    > chi resta.
    [cut]Decontestualizzo e vado un tantino OT:
    Allora vattene negli stati uniti a far fortuna;
    casomai andasse male (ma una mente cosi' brillante
    non dovrebbe avere problemi), avrai sempre un ponte
    e un cartone con i quali ripararti dalla pioggia.


    non+autenticato
  • E un "noooo" sarebbe in contrasto con la policy di P.I.?

    Ma siamo matti?
    non+autenticato
  • L'altro giorno, ad un utente che esprimeva anche opinioni politiche, ho risposto dicendo le mie. Ovviamente nel mio post avevo anche fatto osservazioni pertinenti, alla luce dell'argomento del forum. Ho inviato insomma un messaggio pertinente, contenente anche una decina di righe di natura politica, lo ripeto, in risposta ad un'affermazione di altri. Ho aggiunto in modo semiserio che mi spettava probabilmente una X rossa... Beh *mi hanno messo una X rossa*, e non solo a me, ma persino ad una terza persona che mi aveva risposto molto simpaticamente. Il messaggio principale del thread invece non è stato toccato, e l'opinione del primo è rimasta visibile a tutti. Le possibilità sono che:

    (1) il mio post non fosse pertinente, (ma allora quello a cui avevo risposto?);

    (2) il mio post è risultato (im)pertinente per il censore di turno Sorride)

    (3) censurano a casaccio. Credo che questa sia la risposta, visto che spesso qui trovi opinioni politiche, insulti ed espressioni poco eleganti lasciati in chiaro. Nel mio caso, prima hanno censurato il terzo intervento, e solo dopo un bel po' anche il mio. L'oscuramento non è stato effettuato in modo contemporaneo, ma in piu' fasi.


    - Scritto da: T^
    > E un "noooo" sarebbe in contrasto con la
    > policy di P.I.?
    >
    > Ma siamo matti?
    non+autenticato
  • VERRETE ASSIMILATI.....OGNI RESISTENZA E' FUTILE

    Oppure

    All your cpus belong to us.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Pomy
    > VERRETE ASSIMILATI.....OGNI RESISTENZA E'
    > FUTILE
    >
    > Oppure
    >
    > All your cpus belong to us.

    ZITTO PRETORIANO MASTERIZZATO PARRUCCONE AUHHHHH DRAGASACCOCCE
    Ah no ... si parla di altro.
    non+autenticato
  • AMd come farà con le license ev6?
    Intel così distrugge dalle fondamenta i suoi avversari
    non+autenticato
  • compaq probabilmente ha fatto una gara a chi offre di piu...ha vinto intel, che dopo qualche minaccia si mettera d'accordo con amd per definire le quote di mercato e i prezzi...e cosi via...
    la solita storia...
    > AMd come farà con le license ev6?
    > Intel così distrugge dalle fondamenta i suoi
    > avversari


    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)