OMS: i cellulari sono sicuri. Anzi no

L'organizzazione mondiale per la Sanità non riesce a chiudere il dibattito, afferma che non ci sono rischi comprovati, che è meglio andarci piano nell'uso dei cellulari e che in tre anni si saprà tutto

Washington (USA) - Il telefonino può far male? Alla domanda, l'Organizzazione mondiale della Sanità ha ufficialmente risposto sostenendo che non ci sono prove di un effetto nocivo dell'uso dei cellulari sulla salute degli adulti o dei bambini.

Come già si è sentito da altre fonti meno autorevoli dell'organismo ONU, anche l'OMS consiglia comunque di non fare lunghe conversazioni con il telefono cellulare e di utilizzare device, come gli auricolari, che permettono di allontanare l'apparecchio dal corpo e in particolare dalla testa. Una raccomandazione che difficilmente si può leggere come un "via libera" all'uso del cellulare.

L'OMS ha però anche sostenuto che entro tre anni si avrà una parola definitiva su eventuali danni causati dai telefonini. In questo periodo, infatti, si prevede la conclusione di uno studio che raccoglie le rilevazioni di una possibile correlazione tra uso del cellulare e insorgere dei tumori in ben dieci diversi paesi.