Adobe: PDF inattaccabili dai virus

L'enorme bacino di utenti del formato PDF hanno spinto Adobe a prevenire l'arrivo di virus anti-PDF

San Jose (USA) - Nonostante nessuno abbia ancora segnalato l'infezione di un file PDF da parte di un virus, Adobe mette le mani avanti e con i produttori di antivirus sta lavorando affinché questo non possa accadere nemmeno in futuro.

L'azienda, in un documento pubblicato sul proprio sito, spiega infatti che nonostante i file PDF non siano file eseguibili, un virus potrebbe essere inserito in un file di questo tipo utilizzando la tecnologia di Microsoft chiamata object linking and embedding (OLE), supportata dalla versione 4 di Acrobat.

La preoccupazione di Adobe, e delle case di antivirus, è il vastissimo bacino di utenti su cui può contare questo formato: Adobe sostiene che nel mondo siano state distribuite più di 300 milioni di copie di Acrobat Reader.
Al momento Acrobat ha cercato di proteggere gli utenti integrando alcuni sistemi di sicurezza nel suo software, come la visualizzazione di un avviso ogni qual volta viene aperto un link ad un file.

Adobe sta collaborando con i produttori di antivirus per consentire a questi software di ricercare virus anche all'interno di un file PDF, una funzione che nel prossimo futuro dovrebbe venir integrata in tutti i più comuni antivirus in circolazione.
8 Commenti alla Notizia Adobe: PDF inattaccabili dai virus
Ordina