Cracckata Dreamcast con i suoi giochi

Videogames Sega vengono rilasciati in questi giorni sulla rete accompagnati da un programmino che permette di giocarli sulla console videoludica senza modifiche hardware. Dal Giappone un grido di dolore

Cracckata Dreamcast con i suoi giochiWeb - Si chiama "Utopia" il gruppo di programmatori che ha deciso di colpire Sega al cuore e di far tremare tutta l'industria videoludica. Negli ultimi giorni il gruppo ha infatti iniziato a distribuire in rete copie integrali di alcuni videogames Sega accompagnate da un programmino che consente di cracckare le sicurezze e giocare con i games senza modifiche hardware sulla Dreamcast.

Per la console videoludica di Sega l'evento è una brutta notizia, sia perché da sempre l'industria dei games combatte una battaglia durissima contro la pirateria, sia perché proprio Dreamcast era considerata una sorta di "fortezza" del settore, una fortezza ora espugnata.

Nelle ore successive all'apparizione dei primi due games con cracckino incorporato sarebbe iniziata una vera e propria distribuzione online di giochi. Con il passare delle ore pare che questo "gamepark pirata" vada aumentando di consistenza. I canali di distribuzione sono, naturalmente, sempre quelli, dalle chat IRC a Gnutella, il sistemone pseudoanonimo scambiafile.
In un file distribuito insieme al software, Utopia dichiara: "Finalmente, anche se nessuno se lo aspettava, abbiamo realizzato i tuoi sogni: Dreamcast BootCD V1.1".

La maggiore sicurezza della console Dreamcast veniva attribuita alla tecnologia Sega GD-Rom, un sistema che consente di infilare fino ad un gigabyte di informazione su disco (anziché i canonici 650 mega) in un formato compresso e proprietario.

Secondo Sega, comunque, l'aggiornamento di quella tecnologia è un fatto scontato e, forse per puntellare la propria immagine, l'azienda assicura che la nuova edizione, infilata in tutti i nuovi giochi e distribuita agli sviluppatori, mette i nuovi titoli al riparo "dall'attacco" di Utopia.