UK, presi quattro phisher

Spedivano email per spingere gli utenti a lasciare i propri dati su siti-trappola. Un fenomeno ormai divenuto epidemico. Ma in tre riescono a sparire

Londra - Si chiamano Liiv Ravino, Teni Terje, Vitalj Kirilenko e Olga Borissova i quattro dell'Europa orientale, due estoni, un ucraino e una russa, che sono stati denunciati, in un'operazione di polizia internazionale, per attività di phishing, ossia frode compiuta via internet.

Sebbene in passato proprio in Europa siano stati arrestati alcuni personaggi coinvolti nelle cosiddette truffe nigeriane, si ritiene che sia la prima volta che finiscono nel mirino dei cybercop continentali gli autori di schemi truffaldini diventati ormai "popolarissimi".

Gli esperti del National Hi-Tech Crime Unit britannica, infatti, attribuiscono loro la creazione di una serie di email con le quali, spacciando l'email come inviata da autorevoli servizi finanziari, spingevano gli utenti meno accorti a lasciare dati sensibili, come password e numeri di conto, su siti-trappola. Spazi web costruiti per apparire come parte dei siti istituzionali delle imprese completavano la truffa, inducendo gli utenti a ritenere attendibili i siti su cui lasciavano i propri dati.
L'accusa che si è riversata sui quattro è quella di aver messo in piedi una organizzazione criminale che per scopo aveva la frode ai danni delle istituzioni finanziarie. In un caso si parla anche di riciclaggio di denaro sporco. Nei prossimi giorni appariranno dinanzi alla magistratura britannica. A nessuno di loro è stata concessa la libertà su cauzione in quanto altri tre personaggi, individuati ed arrestati nel corso della medesima inchiesta, si sono dati alla macchia non appena pagata la cauzione.
TAG: cybercops
7 Commenti alla Notizia UK, presi quattro phisher
Ordina
  • Mi pare ci si sorprenda tanto per cio' che accade su internet in fatto di piccola o grande criminalita'.I truffatori debbono essere perseguiti e puniti.Il web e' lo specchio della vita reale e debbono valere le stesse regole,altrimenti diventa una giungla.ciao
    non+autenticato

  • - Scritto da: wladyc2
    > Mi pare ci si sorprenda tanto per cio' che
    > accade su internet in fatto di piccola o
    > grande criminalita'.I truffatori debbono
    > essere perseguiti e puniti.Il web e' lo
    > specchio della vita reale e debbono valere
    > le stesse regole,altrimenti diventa una
    > giungla.ciao

    Hai proprio ragione....... a quando il "furto con stile" o "truffa con destrezza" ? (o come cacchio si chiama)Con la lingua fuori

    Barone dello Zwanlandshire
    Fan Linux
    non+autenticato
  • Avete presente quegli spot che ogni tanto (raramente...i soldi sono sempre piu' importanti...) si vedono sulle reti nazionali? Mi chiedo: sarebbe troppo farne qualcuno riguardo queste frodi? Insomma, se mi scrive una banca con la quale non ho neanche un conto che mi chiede di confermare i miei dati tramite apposito link, non ho dubbi sul da farsi...;)
    Pero' sembra che ci sia sempre qualche ingenuo che ci casca...pensate sarebbe troppo difficile? Oppure un servizio in coda a un telegiornale, cosi' magari non ci tocca di sentire con chi si e' messa la tettona di turno, no?

    ...gia', forse fantastico troppo...:(

  • - Scritto da: shamael
    > Avete presente quegli spot che ogni tanto
    > (raramente...i soldi sono sempre piu'
    > importanti...) si vedono sulle reti
    > nazionali? Mi chiedo: sarebbe troppo farne
    > qualcuno riguardo queste frodi? Insomma, se
    > mi scrive una banca con la quale non ho
    > neanche un conto che mi chiede di confermare
    > i miei dati tramite apposito link, non ho
    > dubbi sul da farsi...;)
    > Pero' sembra che ci sia sempre qualche
    > ingenuo che ci casca...pensate sarebbe
    > troppo difficile? Oppure un servizio in coda
    > a un telegiornale, cosi' magari non ci tocca
    > di sentire con chi si e' messa la tettona di
    > turno, no?
    >
    > ...gia', forse fantastico troppo...:(

    Infatti, a me è arrivata in mail più di una richiesta di conferma dalla Citibank con cui non ho nessun rapporto e non ho mai risposto! Ma questa banca perchè adesso non fa informazione? Le costa troppo? O perchè pensa che i propri clienti non ci possano cascare????
    non+autenticato
  • Nel sito di citibank c'è scritto. Io sono loro utente ed ho letto il loro messaggio di attenzione. Sono stati molto gentili a preoccuparsi ^__^

    Alessandro
    non+autenticato


  • - Scritto da: shamael
    > Oppure un servizio in coda
    > a un telegiornale, cosi' magari non ci tocca
    > di sentire con chi si e' messa la tettona di
    > turno, no?

    Gli italiani preferiscono sapere con chi si sia *lasciata* la tettona di turnoSorride
    non+autenticato
  • > qualcuno riguardo queste frodi? Insomma, se
    > mi scrive una banca con la quale non ho
    > neanche un conto che mi chiede di confermare
    > i miei dati tramite apposito link, non ho
    > dubbi sul da farsi...;)

    Beh, se su quella banca non hai il conto... quali dati ti potrebbero rubare?
    I dubbi sul da farsi nascono quando una banca sulla quale hai il conto ti "scrive"...
    non+autenticato