Macromedia ingrassa Flex

A pochi mesi di distanza dal rilascio, Macromedia aggiorna il presentation server che promette di migliorare la creazione di applicazioni e interfacce Web e la visualizzazione dei dati

San Francisco (USA) - Macromedia si è detta soddisfatta dell'accoglienza che il mercato ha riservato al suo neonato presentation server, Flex, tanto che ha già deciso di rilasciarne una versione aggiornata, la 1.5, che introduce nuove funzionalità e strumenti per creare interfacce e applicazioni Web e rappresentare i dati aziendali sotto forma di grafici e diagrammi.

Flex rappresenta un componente chiave nelle strategie di Macromedia per fare del formato Flash, oggi per lo più associato ai banner e alle animazioni Web, uno dei mattoni standard delle Web application.

Flex, che fa parte della ben nota famiglia di prodotti MX di Macromedia, permette agli sviluppatori che non si sono mai cimentati nella creazione di animazioni o programmi in Flash di scrivere applicazioni in tale formato utilizzando i tradizionali ambienti di sviluppo testuali. Con Flex, gli sviluppatori possono infatti definire delle interfacce utente attraverso l'utilizzo di un linguaggio basato su XML, che il server trasforma poi in applicazioni client in grado di funzionare su qualsiasi piattaforma per mezzo del Flash Player.
Macromedia sostiene che Flex 1.5 migliora la visualizzazione grafica dei dati, potenzia e amplia gli strumenti per la progettazione delle interfacce, aggiunge il supporto server-side alle piattaforme Oracle Application Server 10g, IBM AIX e Fujitsu Interstage 6, e migliora la velocità di download ed esecuzione delle applicazioni Flash.

La nuova versione di Flex verrà rilasciata il prossimo mese e potrà essere scaricata sotto forma di aggiornamento gratuito dai clienti della versione 1.0 coperti dal "maintenance plan".
TAG: mercato
12 Commenti alla Notizia Macromedia ingrassa Flex
Ordina