(Ri)Parte U-Mail, la posta totale di TIN

Vengono uniti in un unico post-office digitale gli e-servizi di TIN che sono resi disponibili, però, soltanto a chi è già abbonato. Con differenze tra abbonato e abbonato. Ma l'ascolto si paga al minuto

(Ri)Parte U-Mail, la posta totale di TINWeb - Presentata forse con un po ' troppa enfasi da alcune agenzie, è (ri)partita la "posta totale" di Telecom Italia Net. U-Mail significa "Unified Mail", ovvero posta unificata: con un'unica mailbox si possono ricevere messaggi e-mail, sms, fax e messaggi vocali lasciati da un qualsiasi apparecchio telefonico. Sempre dalla mailbox si possono inviare e-mail e sms utilizzando un PC, un computer palmare o un telefonino. In futuro, assicura TIN, si potranno gestire anche i fax in partenza.

U-Mail è un servizio abilitato anche per l'uso via WAP (Wireless Application Protocol) per i telefonini abilitati e per l'ascolto via GSM delle mail arrivate, lette all'utente da un sistema di sintesi vocale.

Va detto che i servizi offerti da U-Mail sono destinati ai soli abbonati a un qualche servizio TIN e sono pacchetti differenti a seconda del tipo di abbonamento. A chi dispone di una connessione ADSL o NetPremium con TIN, per esempio, viene offerto "Umail Premium", ovvero Webmail, Gsm@il (con invio di sms illimitato), Vocmail, Passaparola, Wapmail (con servizio di stampa su fax).
A chi invece sfrutta un abbonamento a Clubnet, la freenet di TIN, l'azienda offre qualcosa di meno, "Umail Basic", un pacchetto che comprende Webmail, Gsm@il (con invio di 10 sms al giorno), Wapmail (escluso servizio di stampa su fax). Pare comunque che il prossimo passo sia allargare la versione Premium anche agli abbonati Clubnet.

U-Mail non è tuttavia un servizio interamente gratuito. Si devono sostenere, infatti, i costi dell'accesso telefonico al numero unico del "Centro Messaggi Tin.it" (199.14.14.14), ovvero 230 lire al minuto in fascia intera e 90 in fascia ridotta, "però" senza addebito dello scatto alla risposta. Una tariffa da pagare per ascoltare i messaggi nella mailbox, usare Vocmail per lasciare un messaggio o utilizzare Faxmail, quando disponibile, per inviare un fax.

Allo stesso modo, se si utilizza WapMail l'accesso dipende dal contratto tariffario di chi chiama con il telefonino abilitato.
TAG: italia