Symantec Antivirus, il crash di chi?

Sì, okkei, l'ultimo update dell'antivirus poteva dare problemi seri, persino crash di sistema, ma soltanto a chi aveva configurazioni specialissime. Symantec difende sé stessa

Web - "Ma chi vuoi che ne sia stato colpito?". In queste ore si è sentito anche questo nei laboratori antivirus di Symantec, finiti nel mirino dei media di mezzo mondo perché l'ultimo update antivirus manda in tilt quei sistemi con Windows2000 configurato in un certo modo e associati a certo hardware.

L'incubo è cominciato lo scorso 30 giugno quando, quasi come una routine, i laboratori hanno aggiornato le specifiche antivirus. Tutti gli utenti Symantec, sfruttando la funzione "Norton AntiVirus LiveUpdate", sono stati messi in grado, da quel momento, di scaricare le novità in materia di protezione antibiotica preventiva. E sono iniziati i crash.

Le vittime della non voluta aggressione da parte del software Symantec sono stati gli utenti che hanno Windows2000 e utilizzano hard disk Promise ATA ultra-66. Questi sono rimasti vittime di rallentamenti o blocchi nel boot di sistema ma, come dicono ora i laboratori Symantec "sono in pochi ad avere questa configurazione". Il problema risale alla engine di scanning antivirus che fa conflitto con le operazioni di scanning che vengono effettuate, se così sono impostate, all'avvio del sistema. Disattivando queste ultime, il grosso dei problemi si risolve.
Pare comunque che da qualche ora l'azienda abbia messo in linea una versione patchata dell'upgrade disponibile per download anche agli utenti di Windows2000 precedentemente colpiti. Anzi, a quei pochi utenti che?
TAG: sw