Microsoft si spinge nei games online

Acquista NetGames, specializzata nel videogaming di rete, per far pesare ancora di più la propria presenza nel mondo dei videogiochi. Aspettando X-Box

Redmond (USA) - Anche NetGames è finita nel paniere Microsoft. Il colosso di Bill Gates, sempre più presente nel mondo videoludico, ha acquistato la celebre azienda americana impegnata nel settore del gaming in rete.

In questo caso, l'idea di Microsoft è quella di rinforzare la propria Gaming Zone inserendovi la tecnologia ngStats di NetGames, un sistema che gestisce lo scoring dei giochi in rete, le sintesi di risultato, le statistiche, l'organizzazione di tornei e via dicendo.

Alcune altre funzionalità dei sistemi di NetGames saranno incorporate, ha
affermato l'azienda, nei titoli Microsoft di prossima uscita.
La mossa di Microsoft, che segue di poche settimane un'altra acquisizione
importante, quella di Bungie, palesa in modo ormai incontrovertibile le
dimensioni dell'interesse dell'azienda di Redmond per il mondo videoludico.
Un interesse peraltro sottolineato anche dalle chiacchiere che la società di
Bill Gates è riuscita a sollevare intorno alla sua X-Box, console
videoludica di cui, finora, si è però visto ben poco.